Recensione AIO Corsair Hydro H110i e H115i

Recensione AIO Corsair Hydro H110i e H115i

AIO - liquidi compatti

Abbiamo spesso parlato negli ultimi mesi di soluzioni dissipanti che si presentano e si collocano rispetto al grande pubblico in…

Recensione Bitfenix Alchemy 2.0 Modular Cable

Recensione Bitfenix Alchemy 2.0 Modular Cable

Hardware e periferiche

Il modding è un'arte che in questi ultimi anni sta prendendo sempre più piede ed in questo ambito Bitfenix può…

Recensione Lepa EXIlusion 240

Recensione Lepa EXIlusion 240

AIO - liquidi compatti

Negli ultimi anni abbiamo assistito all'ingresso dei sistemi di raffreddamento a liquido compatto denominati con l'inglesismo AIO(All In One -…

Recensione Raijintek Atlantis CWB-C1, GWB-C1 e VWB-C1

Recensione Raijintek Atlantis CWB-C1, GWB-C1 e VWB-C1

Waterblock

La giovane Raijintek allarga il suo catalogo di prodotti dedicati al liquid cooling con l'aggiunta di una famiglia dedicata ai…

Recensione Cooler Master Hyper TX3i e 212X

Recensione Cooler Master Hyper TX3i e 212X

Dissipatori

A quattro anni di distanza dall'ultima rinfrescata nella fascia media e bassa Cooler Master ritorna a far parlare di se…

Recensione Bitfenix Pandora ATX

Recensione Bitfenix Pandora ATX

Case e banchetti da test/bench

Abbiamo in questi giorni l'onore di lavorare sull'ultimo arrivato in casa Bitfenix, il Pandora ATX; il tanto atteso fratello maggiore…

Recensione Noctua NF-F12 e NF-A14 iPPC 24v

Recensione Noctua NF-F12 e NF-A14 iPPC 24v

Ventole

Con l'intento di ampliare sempre più il portafoglio clienti, Noctua ,nel corso degli ultimi anni ha inserito all'interno del proprio…

Roundup liquidi 2016

Roundup liquidi 2016

Tubi, raccordi, vaschette e altro

Negli ultimi anni si è assistito ad un progressivo cambiamento del concetto di liquid cooling, o per meglio dire, ad…

Recensione Arctic Liquid Freezer 120 e 240mm

Recensione Arctic Liquid Freezer 120 e 240mm

AIO - liquidi compatti

Attiva da diverse decadi nel settore dell'hardware cooling, Arctic ha con il passare degli anni sviluppato tutta una serie di…

Recensione Bitfenix Fury Gold 650W

Recensione Bitfenix Fury Gold 650W

Hardware e periferiche

Bitfenix è nota ai più per la sua profonda esperienza nel settore dei case, ma sta da qualche tempo allargando…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2015 JoomlaWorks Ltd.

SilverStone sotto la bandiera Raven rinnova il modello RVZ01 mantenendo lo stesso volume interno, aumentando però la compatibilità a PSU dal formato ATX.

Thermaltake ha presentato i suoi ultimi case della linea "TT Premium", più precisamente la serie Core W: Core W200 e Core WP200, un super tower chassis con un Core P200 come piedistallo, prodotti che si unisco ai loro due predecessori Core WP100 e W100 nella famiglia TT Premium.

Corsair, uno dei maggiori leader in componenti ad alte prestazioni per PC presenta un nuovo mid-tower case facente parte della famiglia Carbide, lo SPEC-ALPHA, che grazie alla grande finestra laterale ed il design futuristico ed accattivante in tre colorazioni differenti si prospetta un punto fermo per i gamer che cercano oltre all’estetica anche una buona dissipazione per componenti di fascia alta.

Arctic Cooling, uno dei produttori di sistemi di dissipazione più longevi del mercato, presenta un nuovo dissipatore CPU denominato Freezer i11 CO (Continuous Operation) destinato ai PC ed i Server dove la continuità operativa non-stop la fa da padrona.

Lian-Li, leader nel settore dei case, allarga la famiglia con l'introduzione di un nuovo case, il PC-J60; realizzato in alluminio, è un mid-tower pensato per facilitare ed ottimizzare il cable management, al fine di ottenere una integrazione quanto più pulita e precisa possibile.

DEEPCOOL è un'azienda che punta molto a fornire le migliori soluzioni dissipanti ai suoi acquirenti tramite una costante innovazione tecnica, ed è per questo che per venire incontro alla crescente richiesta del mercato viene presentata la nuova e migliorata serie di AIO per CPU a brand GAMER STORM, la CAPTAIN EX.

La serie di prodotti ad alte prestazioni Eiszapfen (ghiacciolo) è in crescita esponenziale dopo la presentazione di nuove vaschette, top per pompe e sganci rapidi e non sarebbe passato troppo tempo prima dell'uscita di nuovi raccordi facenti parte della famiglia “Eis”.

La giapponese Scythe estende la serie di ventole GlideStream annunciando un nuovo modello da 120mm che integra il supporto PWM ma allo stesso tempo implementa un controllo a tre vie tramite switch; le nuove ventole mantengono tutte le caratteristiche che le hanno rese famose come successori delle Slip Stream puntando su un motore piccolo ed una voluminosa superficie palare ma con tutti gli avanzamenti tecnologici e di design che si sono potuti apprezzare negli ultimi tempi.

La giapponese Scythe svela la seconda versione della sua pasta termoconduttiva Thermal Elixer, derivata direttamente dalla prima dopo una attenta analisi dei feedback ricevuti dal mercato. Il risultato è una resistenza termica pari a 0.013 K/W e l'ottima semplicità d'uso.

Abbiamo spesso parlato negli ultimi mesi di soluzioni dissipanti che si presentano e si collocano rispetto al grande pubblico in una fascia di riferimento piuttosto alta, strizzando l'occhiolino agli utenti che ricercano prestazioni, estetica ed alta modularità a discapito di operazioni di installazione e costo di acquisto iniziali decisamente più onerosi rispetto alla fascia entry level dei sistemi di raffreddamento a liquido compatto, ove molteplici produttori si scontrano su un delta che spazia dai 60 ai 90-100€.

Il modding è un'arte che in questi ultimi anni sta prendendo sempre più piede ed in questo ambito Bitfenix può essere considerata una tra le aziende leader, tra le più rinomate tra gli appassionati. Quest'oggi abbiamo tra le mani l'ultima proposta appartenente alla linea "Premium Modding", espressamente destinata agli appassionati più incalliti; stiamo parlando dei cavi sleeved Bitfenix Alchemy 2.0 Modular Cable, giunti alla loro seconda revisione, non più solo delle prolunghe modding per i cavi della vostra PSU, ma un rimpiazzo totale, per il massimo impatto estetico possibile.

Negli ultimi anni abbiamo assistito all'ingresso dei sistemi di raffreddamento a liquido compatto denominati con l'inglesismo AIO(All In One - tutto in uno); si tratta come la maggior parte di voi saprà di soluzioni dissipanti in grado di sfruttare lo scambio termico acqua/aria permettendo di raffreddare in maniera efficiente le moderne architetture hardware il tutto a costo contenuto.

La giovane Raijintek allarga il suo catalogo di prodotti dedicati al liquid cooling con l'aggiunta di una famiglia dedicata ai sistemi custom; tra le nuove proposte analizziamo in queste pagine tre waterblock della serie Atlantis DIY, il CWB-C1, il GWB-C1 e il VWB-C1, pensati rispettivamente per raffreddare la CPU, la GPU e i VRM delle schede madri.

Le seguente analisi fa capo ad una specifica richiesta di analisi tecnica delle ventole in questione, si fornisce pertanto analisi strumentale, proiezioni prestazionali, analisi spettrometrica e breve descrizione dei punti principali delle ventole in oggetto.

A quattro anni di distanza dall'ultima rinfrescata nella fascia media e bassa Cooler Master ritorna a far parlare di se aggiornando forse quelle che sono alcune delle soluzioni dissipanti più vendute e riuscite del brand. Stiamo parlando della serie di dissipatori Hyper, una delle linee produttive più apprezzate dal grande pubblico che nel corso degli anni ha potuto godere di tecnologie di fascia alta applicate a soluzioni fortemente concorrenziali grazie ad una richiesta economica che raramente ha passato le poche decine di euro;

Abbiamo in questi giorni l'onore di lavorare sull'ultimo arrivato in casa Bitfenix, il Pandora ATX; il tanto atteso fratello maggiore del noto Pandora che come dice il nome stesso riportato nel titolo è, questa volta, in grado di ospitare schede madri fino al fattore di forma ATX, oltre ai più compatti micro-ATX e mini-ITX, schede video da 440mm e dissipatori alti fino a 160mm. Le dimensioni esterne aumentano, cosi come gli spazi interni e le possibilità di personalizzazione; del Pandora originale restano invariati il display ICON programmabile e quello stile unico e molto affascinante che lo aveva caratterizzato.

Con l'intento di ampliare sempre più il portafoglio clienti, Noctua ,nel corso degli ultimi anni ha inserito all'interno del proprio listino una serie di ventole a maggior contenuto tecnologico presentate sotto il nome di industrial PPC. Si tratta di una linea di prodotti originariamente sviluppata per la mera utenza "industriale" che tuttavia nel giro di poco tempo ha fatto breccia anche nel retail dove gli appassionati del settore nonostante una richiesta economica superiore spesso e volentieri preferiscono queste ultime alle sorelle minori F12 e A14 privilegiando la scelta di avere un motore più lineare ed un range di funzionamento decisamente più ampio rispetto alla linea standard.

Negli ultimi anni si è assistito ad un progressivo cambiamento del concetto di liquid cooling, o per meglio dire, ad una sua ramificazione concettuale non più legata solamente alla maggior efficienza dissipante rispetto l' air cooling andando a giustificarne l'impiego rispetto a molteplici esigenze, siano queste legate ancora al purismo delle basse temperature per i componenti o finalizzate ad un notevole impatto estetico.

La metodologia di test applicata alle soluzioni di raffreddamento a liquido compatto AIO(All In One) all'interno dei locali di coolingtechnique, verte su un approccio sostanzialmente diverso rispetto a quello dedicato per i dissipatori e waterblock, siano essi per CPU o GPU.

Con il passare degli anni e con l'esperienza accumulata dai numerosi test eseguiti sulle più disparate soluzioni di dissipazione termica provenienti da tutto il mondo, abbiamo sviluppato una nuova metodologia di test che sarà applicata a partire dalla data odierna su tutte le soluzioni appartenenti al ramo dei dissipatori e waterblock per GPU,CPU e chip elettronici; tali soluzioni vedranno applicata la nuova versione dei simulatori termici in dotazione alle forze di CT da qualche giorno.

Qualche mese orsono riceviamo da parte di uno dei nostri lettori una richiesta decisamente poco convenzionale per quanto riguarda l'attività del sito; ci viene infatti proposta una riparazione di una pompa, più precisamente una Sanso PDH-054, data da uno dei principali negozi specializzati in rivendita di hardware cooling come irremediabilmente compromessa e quindi irreparabile.

Spesso ci capita di parlare, nel corso degli articoli che trattano di dissipatori e di soluzioni dissipanti più in generale, dell'implementazione delle saldature in lega dei pacchi alettati di questi ultimi.
Tale soluzione come abbiamo più volte ripetuto permette di ridurre il gap che si va a formare tra l'aletta in alluminio ed il tubo in rame dell'heatpipes stessa, eliminando del tutto le sacche d'aria che si vengono a formare tra i due metalli; questo permette, un po come per la pasta termoconduttiva, di andare a togliere le miscele di gas(aria) che hanno un coeffciiente di resistenza termica più elevato del rame  e che si oppongono di conseguenza al passaggio del flusso termico in attesa che quest'ultimo venga scambiato con l'ambiente, vuoi per naturale convenzione, per irraggiamento o tramitite l'uso di flussi di aria forzata.

Nel corso degli ultimi anni l'evoluzione degli attuali sistemi di raffreddamento a liquido ha seguito una direzione ben precisa: con la scomparsa delle deboli pompe da acquario a 220V e bassa prevalenza e con la diffusione di quelle a 12V con portate a vuoto nominali più basse ma con valori di prevalenza decisamente più alti, la tendenza si è spostata dal comporre il proprio circuito dal parallelo alla serie, preferendo quindi quest'ultima soluzione.

Il mercato delle ventole, come ormai è noto a chi ci segue da qualche tempo, è in continua evoluzione e porta di giorno in giorno sempre delle nuove soluzioni che possono spaziare da nuove appendici aerodinamiche sui profili palari, ai nuovi motori o alle ventole di nuova concezione prive di frame.
Insieme a questo è presente un filone parallelo che si sviluppa costantemente e che basa le proprie radici non tanto nella meccanica, come per le ventole, quanto nell'elettronica; esso è il mondo dei fan controller, rheobus o regolatori di ventole che dir si voglia; un settore che fino ad oggi era stato tenuto quasi in disparte da CT ma che oggi vogliamo portare a pari livello delle altre situazioni di test.

Il mondo dei radiatori applicati al liquid cooling è ormai in continua evoluzione e sempre più si contano i modelli che i vari marchi introducono sul mercato senza esclusione di colpi; ciò è dovuto alla continua ricerca di nuovi  acquirenti al fine di accaparrarsi sempre più maggiori quote di vendita del mercato in questione.
Per fare questo gli strumenti a disposizione delle aziende sono molteplici: dalle caratteristiche particolari introdotte su specifici modelli, ai materiali utilizzati, alla verniciatura sino ad arrivare al prezzo di vendita; vera e propria discrimante per alcuni utenti su cui basare l'acquisto di taluni prodotti.

Annunciamo in data odierna l'espansione della metodologia di test per quanto riguarda le ventole; oltre alla rilevazione degli Rpm,Volts,Ampere,CFM,Db(A) e MMH2O da oggi sarà inserito un nuovo test che prevede l'analisi della linea comportamentale della ventola con pescaggio ridotto; tale diminuzione è effettuata da un radiatare comunemente utilizzato nei sistemi di raffreddamento a liquido per pc.

La pulizia interna del radiatore è una pratica abbastanza sottovalutata: molti utenti alle prime armi comprano il radiatore per il proprio impianto a liquido e pensano che essendo nuovo sia pronto per essere montato, ma non è affatto così.

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM

COMUNICATI STAMPA DAI PARTNER

COLLABORIAMO CON