Recensione Aquacomputer Cuplex Kryos NEXT

Recensione Aquacomputer Cuplex Kryos NEXT

Waterblock

Il mondo dei sistemi di raffreddamento a liquido personalizzati, custom o aftermarket che dir si voglia, ha da sempre rappresentato…

Recensione Bitfenix Aurora

Recensione Bitfenix Aurora

Case e banchetti da test/bench

Quando si parla di case, non possiamo di certo non citare Bitfenix, uno tra i più importanti produttori di chassis…

Recensione Enermax DF Pressure, 120mm a stampo sportivo.

Recensione Enermax DF Pressure, 120mm a stampo sportivo.

Ventole

Enermax è da tempo inserita nelle pagine di CT e nel corso degli anni abbiamo avuto più volte modo di…

Recensione Enermax ETS-T50 AXE

Recensione Enermax ETS-T50 AXE

Dissipatori

Con ormai un ampio trascorso in sistemi di raffreddamento a liquido, ventilazione forzata e proposte dissipanti convenzionali di fascia entry…

Recensione ventole Corsair ML - Magnetic Levitation fan

Recensione ventole Corsair ML - Magnetic Levitation fan

Ventole

Entrata nel settore della ventilazione forzata a gamba tesa ormai quattro anni orsono con le ventole Air Series SP120 e…

Recensione CoolerMaster Masterliquid PRO 240

Recensione CoolerMaster Masterliquid PRO 240

AIO - liquidi compatti

Nonostante un mercato degli AIO, All In one(Tutto in uno ndr.), che da qualche mese a questa parte rema ormai…

Recensione vaschette Alphacool Eisbecher

Recensione vaschette Alphacool Eisbecher

Tubi, raccordi, vaschette e altro

In un periodo sempre più incalzato da sistemi di raffreddamento a liquido AIO da parte di molteplici marchi che si…

Recensione Corsair H80i v2 e H100i v2

Recensione Corsair H80i v2 e H100i v2

AIO - liquidi compatti

Recentemente ci siamo soffermati più volte sulle soluzioni di raffreddamento a liquido compatto dando spazio sia a quella che è…

Recensione RAI-PM5 e RAI-R20, pompa e vaschetta secondo Raijintek

Recensione RAI-PM5 e RAI-R20, pompa e vaschetta secondo Raijintek

Pompe,flussimetri e elettronica dedicata

Di recente vi abbiamo parlato della nuova serie Atlantis di casa Raijintek, si tratta per chi non ci ha seguito…

Recensione AIO Corsair Hydro H110i e H115i

Recensione AIO Corsair Hydro H110i e H115i

AIO - liquidi compatti

Abbiamo spesso parlato negli ultimi mesi di soluzioni dissipanti che si presentano e si collocano rispetto al grande pubblico in…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2015 JoomlaWorks Ltd.

How to: costruzione rheobus

Chi è attento e appassionato alle prestazioni e all’affidabilità del proprio computer non lesina sui sistemi di raffreddamento, ma spesso per avere una piacevole esperienza di utilizzo bisogna moderare la rumorosità che essi producono e poter bilanciare prestazioni o silenzio secondo le necessità in varie occasioni.
Sicuramente anche dischi rigidi e masterizzatori fanno il loro rumore ma è principalmente delle ventole sempre più numerose che ci si deve occupare e l’apparecchio che permette di assumerne il controllo completo è, per usare il gergo moderno, il rheobus.
In rete sono facilmente reperibili diversi schemi per la realizzazione di circuiti adatti a regolare le ventole con motori alimentati a 12 V DC, sia analogici sia PWM; i più ricercati prevedono anche regolazioni automatiche in base alla temperatura e possono mostrare la velocità delle ventole su display LCD.
Per il mio apparecchio ho deciso di scegliere un circuito semplice ed essenziale, accessibile anche a chi non sia particolarmente ferrato in elettrotecnica e relativamente economico.
Nel forum di Hardware Upgrade mi sono imbattuto nella discussione dell’Electrobus, un’interessante realizzazione artigianale molto ben riuscita, basata sul transistor BD435, alla quale mi sono ispirato per costruire il mio primo rheobus. I dettagli del progetto originale sono reperibili al seguente indirizzo:
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=648345
Partendo da una base collaudata mi sono potuto concentrare su dettagli come un diverso design estetico, l’integrazione all’interno di un involucro, la costruzione di circuiti interamente saldati e il prolungamento dei rami di alimentazione.

 

Ho battezzato il mio apparecchio CFC, che significa semplicemente Capellone’s Fan Controller.


ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM

COMUNICATI STAMPA DAI PARTNER

COLLABORIAMO CON