Recensione Aquacomputer Cuplex Kryos NEXT

Recensione Aquacomputer Cuplex Kryos NEXT

Waterblock

Il mondo dei sistemi di raffreddamento a liquido personalizzati, custom o aftermarket che dir si voglia, ha da sempre rappresentato…

Recensione Bitfenix Aurora

Recensione Bitfenix Aurora

Case e banchetti da test/bench

Quando si parla di case, non possiamo di certo non citare Bitfenix, uno tra i più importanti produttori di chassis…

Recensione Enermax DF Pressure, 120mm a stampo sportivo.

Recensione Enermax DF Pressure, 120mm a stampo sportivo.

Ventole

Enermax è da tempo inserita nelle pagine di CT e nel corso degli anni abbiamo avuto più volte modo di…

Recensione Enermax ETS-T50 AXE

Recensione Enermax ETS-T50 AXE

Dissipatori

Con ormai un ampio trascorso in sistemi di raffreddamento a liquido, ventilazione forzata e proposte dissipanti convenzionali di fascia entry…

Recensione ventole Corsair ML - Magnetic Levitation fan

Recensione ventole Corsair ML - Magnetic Levitation fan

Ventole

Entrata nel settore della ventilazione forzata a gamba tesa ormai quattro anni orsono con le ventole Air Series SP120 e…

Recensione CoolerMaster Masterliquid PRO 240

Recensione CoolerMaster Masterliquid PRO 240

AIO - liquidi compatti

Nonostante un mercato degli AIO, All In one(Tutto in uno ndr.), che da qualche mese a questa parte rema ormai…

Recensione vaschette Alphacool Eisbecher

Recensione vaschette Alphacool Eisbecher

Tubi, raccordi, vaschette e altro

In un periodo sempre più incalzato da sistemi di raffreddamento a liquido AIO da parte di molteplici marchi che si…

Recensione Corsair H80i v2 e H100i v2

Recensione Corsair H80i v2 e H100i v2

AIO - liquidi compatti

Recentemente ci siamo soffermati più volte sulle soluzioni di raffreddamento a liquido compatto dando spazio sia a quella che è…

Recensione RAI-PM5 e RAI-R20, pompa e vaschetta secondo Raijintek

Recensione RAI-PM5 e RAI-R20, pompa e vaschetta secondo Raijintek

Pompe,flussimetri e elettronica dedicata

Di recente vi abbiamo parlato della nuova serie Atlantis di casa Raijintek, si tratta per chi non ci ha seguito…

Recensione AIO Corsair Hydro H110i e H115i

Recensione AIO Corsair Hydro H110i e H115i

AIO - liquidi compatti

Abbiamo spesso parlato negli ultimi mesi di soluzioni dissipanti che si presentano e si collocano rispetto al grande pubblico in…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2015 JoomlaWorks Ltd.

How to: costruzione rheobus

Mi è bastato replicare quattro volte il circuito per ottenere altrettanti canali totalmente indipendenti di gestione delle ventole; l’alimentazione a 12 V in parallelo a ciascun canale arriva direttamente da un normale spinotto molex dell’alimentatore ATX del computer.

 

 

fig5

 

 

fig6

 

Si può notare che ho scelto di non rinviare alla scheda madre il segnale tachimetrico delle ventole, qualora ne fossero dotate, perché in seguito ad alcuni esperimenti di down volt ho notato come a regimi molto bassi molte schede madri (e anche la mia) non riescano più a ottenere una misura attendibile della velocità della ventola e il sensore impazzito restituisca al software di monitoraggio valori del tutto assurdi.
Nulla vieta di eseguire comunque il collegamento, ma considerando che ho deciso di usare il CFC per ventole non vitali ho preferito ignorare la lettura della velocità e risparmiare ulteriori cavi in giro per il case.

Ho voluto costruire dei rami di alimentazione lunghi circa 42 cm per venire in contro facilmente alle varie ventole anche all’interno di un case in formato big tower:

alimentazione

 

Per dare l'idea delle prestazioni reali del CFC ho effettuato alcune misurazioni di voltaggio con un multimetro Mitek MK1310, provando diverse ventole:

Tensione 12volts input alimentatore
volts minimi Volts massimi
Colorful 80 mm, 0.25 A 12,27 4,72 11,48
AVC 92 mm, 0.18 A 12,32 4,78 11,54
Young Lin 140 mm, 0.25 A 12,32 4,77 11,49
Cooler Master 60 mm, 0.23 A 12,29 4,28 11,59

I valori riportati devono essere valutati considerando che ci possono essere leggere variazioni passando da un canale all'altro per il margine di errore dei componenti.
Per queste prove ho utilizzato un alimentatore ATX Allied 450 W che ha notoriamente una scarsa stabilità sulle tensioni erogate.


ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM

COMUNICATI STAMPA DAI PARTNER

COLLABORIAMO CON