Recensione Enermax ETS-N31

Recensione Enermax ETS-N31

Dissipatori

E' da ormai qualche mese che i nuovi AMD Ryzen popolano le fila dei negozi online apportando una vera e…

Recensione Enermax NEOChanger

Recensione Enermax NEOChanger

Pompe,flussimetri e elettronica dedicata

E' con questa combinazione pompa-vaschetta che Enermax vuole far breccia nel mercato della dissipazione a liquido "custom". L'Enermax NEOChanger è…

Recensione Noctua NF-A4x20, NF-A12x15 e NF-A20

Recensione Noctua NF-A4x20, NF-A12x15 e NF-A20

Ventole

Ritorniamo quest'oggi a parlare di noctua chiudendo la lunga parentesi estiva che abbiamo affrontato sul marchio partendo dagli aggiornamenti dei…

Recensione Noctua NA-FC1 ed accessori abbinati

Recensione Noctua NA-FC1 ed accessori abbinati

Rheobus, fan controller

Con l'opportunità data dalla visibilità del computex 2017 Noctua, puntuale come ogni anno, ha colto l'occasione per presentare i nuovi…

Recensione Bitfenix Shogun

Recensione Bitfenix Shogun

Case e banchetti da test/bench

Prosegue in casa Bitfenix l'era dei case con paratie laterali in vetro. Il "fratello" del Bitfenix Aurora si chiama Shogun,…

Recensione LEPA Neollusion

Recensione LEPA Neollusion

Dissipatori

L'ultimo anno appena trascorso ha visto l'affacciarsi in maniera prepotente nel mondo dei sistemi di raffreddamento consumer l'utilizzo di soluzioni…

Recensione Raijintek Asterion Classic

Recensione Raijintek Asterion Classic

Case e banchetti da test/bench

Recensione ed analisi tecnica del case Asterion Classic di casa Raijintek; come siamo ormai abituati a vedere da qualche tempo,…

Recensione Alphacool X-Flow radiators serie

Recensione Alphacool X-Flow radiators serie

Radiatori

Quest'oggi vogliamo dedicare la recensione al mondo del liquid cooling, un settore che nel corso dell'anno appena passato ha subito…

Recensione Alphacool Eisfach

Recensione Alphacool Eisfach

Tubi, raccordi, vaschette e altro

Una delle aziende più attive degli ultimi tempi nel campo del liquid cooling per pc recentemente in fase di forti…

Recensione Aquacomputer Cuplex Kryos NEXT

Recensione Aquacomputer Cuplex Kryos NEXT

Waterblock

Il mondo dei sistemi di raffreddamento a liquido personalizzati, custom o aftermarket che dir si voglia, ha da sempre rappresentato…

Studio sul flowrate in un loop in serie


Con il nuovo arrivo nel lab del nuovo flussimetro digitale l'esperimento molto intuitivo che si è allestito è stato il seguente: mantenendo fisso il Dwyer nella solita posizione, si è proceduto a spostare di volta in volta il flussimetro digitale nei vari punti di interesse del circuito in serie per vedere se la portata variava.

 

flussimetro digitale studio flowrate loop serie 

Il loop su cui è stato fatto l'esperimento è quello classico per i test prestazionali per radiatori, composto in serie dalla EK-Res 400, la Sanso PD31 mantenuta a 28V costanti, il flussimetro Dwyer, il nuovo flussimetro digitale, il radiatore Watercool HTF4 e il Dimastech Nethuns sopra il simulatore di carico.

loop studio flowrate loop serie

Per prima cosa si è misurata la portata con i due flussimetri posizionati in serie, per vedere se i valori riportati erano più o meno vicini; per fare questo è stata variata la portata agendo semplicemente dalla manopola del dwyer e sono state prese le misure rilevate dai due flussimetri. I dati rilevati sono stati i seguenti:

tabella 1 studio flowrate

Le misurazioni non sono proprio le stesse per via della maggiore precisione del flussimetro digitale con risoluzione a passi di 0,1 LPM, rispetto alla scala "ad occhio" del Dwyer; inoltre il valore digitale del flussimetro non è mai stabile ma oscilla almeno tra due valori, per cui si è scelto quello più stabile nel tempo.
Ad ogni modo non è la risoluzione e precisione dei due diversi strumenti il fulcro del discorso: i dati sono stati annotati e riportati sopra; successivamente si è spostato il flussimetro dopo il radiatore e ripetuto lo stesso test, variando la portata e segnando le misure dei due strumenti.

tabella 2 studio flowrate

Comparando le letture del flussimetro digitale tra i due casi esaminati sopra è facile notare come queste sono praticamente le stesse, quindi non si ha nessun abbassamento di portata dovuto al radiatore! Cosa che dovrebbe far già riflettere sull'esito finale del test.
Continuando con l'esperimento si è posizionato il flussimetro digitale dopo il waterblock e prima della vaschetta e successivamente dopo la pompa e prima del Dwyer, variando la portata di volta in volta ed annotando le misurazioni.

tabella 3 studio flowrate

tabella 4 studio flowrate

Anche in questi casi andando a prendere la totalità delle letture del flussimetro digitale e comparandole tra di loro non troviamo differenze apprezzabili che possano indurre a pensare ad un abbassamento di portata dopo ogni componente del loop, per cui la risposta alle domande che sono state poste nella pagina precedente e che dovrete sempre tenere a mente è: la portata in un impianto a liquido con componenti connessi in un loop chiuso non varia nei suoi diversi punti! Prima o dopo un waterblock, prima o dopo il radiatore o la pompa, prima o dopo un qualsiasi componente del vostro loop la portata rimarrà costante!

Commenti sul forum.


« Indietro 2/2 Avanti

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM

COMUNICATI STAMPA DAI PARTNER

COLLABORIAMO CON