Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    Important CTzen L'avatar di shelby92
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    1,013
    Thanked: 6

    Descrizione approfondita Heat Pipe

    Salve a tutti apro questo Thread per sapere nel dettaglio come sono composte e come fonzionano le Heat Pipe. Di cosa sono? (di rame credo) Cosa contengono? Come fonzionano? Perchè il diametro dell'HP influisce sul punto di condensazione?
    Ringrazio tutti anticipatamente.

    P.S. Mi riferisco soprattutto a Damiano che, come cultura tecnica, mi sembra quello più esperto (senza togliore niente a nessuno ). Naturalmente non pretendo una risposta in giornata, chi ha competenze e tempo lo faccia spassionatamente, come vademecum dell'air cooling .


  2.   Sponsored Advertisements
      Guest
    To Remove Ads... Please   Login or Register  
  3. #2
    Administrator L'avatar di Damiano
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Uboldo (VA)
    Messaggi
    19,695
    Thanked: 572

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    ahia qui il discorso si fa parecchio lungo.
    Allora allora le heatpipes sono ovviamente in rame elettrolitico che viene a seconda dei casi nichelato o meno al fine di prevenire la naturale ossidazione chimica del rame; al loro interno si ha una superficie capillarizzata che può essere di differente costituzione:
    -assiale
    -a fibra sottile
    -a schermo magliato
    -sinterizzate
    -composite (unione della sinterizzata+assiale) --- brevetto zalman

    qui con me non ho le foto in alta risoluzione,domani appena vado sul fisso posto foto più specifiche.
    Le più performanti sono, su carta dalla migliore alla peggiore, la composite,la sinterizzata,schermo,fibra e assiale che risulta essere la più economica ma soffre anche di problemi di capillarizzazione evidenziando problemi nel lavorare contro gravità.
    Oltre a codesta capillarizzazione viene inserito all'interno anche un azeotropo:
    "Un azeotropo(dal greco: ?-: non ?????:bollire ??????:cambiamento, ovvero bollire immutato), o miscela azeotropica è una miscela di due o più liquidi che non variano la propria composizione per semplice distillazione.
    Un azeotropo si forma quando tra le molecole delle due o più sostanze che lo compongono si manifestano fenomeni di attrazione o repulsione dovuti alla formazione di legami intermolecolari; tali legami provocano uno scostamento del comportamento della miscela dalle condizioni di idealità.

    L'azeotropo può presentare un punto di ebollizione più basso o più alto di ognuno dei componenti della miscela. Nel primo caso viene detto azeotropo bassobollente o azeotropo di minima o azeotropo positivo, nel secondo azeotropo altobollente o azeotropo di massima o azeotropo negativo. Le espressioni di minima o di massima fanno riferimento al fatto che in un diagramma T-x una miscela azeotropica presenta un punto di minimo o di massimo (estremi esclusi). Da notare che in un diagramma P-x invece la concavità viene ad essere invertita. I termini azeotropo positivo e azeotropo negativo fanno invece riferimento al fatto che nei due casi abbiamo scostamenti positivi e negativi dalla legge di Raoult.
    "

    o del gas/miscele di gas in pressione liquefatto; entrambi i composti sia che si parli di azeotropo che di gas in pressione, devono avere come condizione sine qua non un basso punto di ebollizione preferibilmente situato a pochi gradi sopra la temperatura ambiente (T.amb).
    Il funzionamento è basato sulla capacità del liquido di assorbire il calore durante la fase di evaporazione e di cederlo durante la fase di condensazione, nello specifico in fase di quiete abbiamo la miscela liquida che assorbirà il calore evaporando e dirigendosi verso il punto di rugiada dove, condensando, cederà calore alla parete della heatpipe che per contatto la diffonderà alla superficie dissipante; il gas condensato inoltre per capillarizzazione ritornerà in forma liquida al punto di origine dove riassorbirà il calore, evaporà nuovamente,ritornerà al punto di rugiada, condenserà e cosi via per cicli infiniti sino a quado sarà fornita energia termica.

    http://www.coolingtechnique.com/news...echnology.html
    http://www.coolingtechnique.com/news...-e-celsia.html

    Il diametro del tubo di calore influisce sul punto di condensa poichè a parità del calore fornito il punto di rugiada si troverà in una posizione inferiore a causa delle differenti capacità termiche dei gas/liquidi inseriti.
    Domani integro il discorso con altri dettagli


  4. #3
    Senior CTzen L'avatar di zazzà72
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    897
    Thanked: 1

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    Mamma mia... Incredibilmente esauriente...e il belllo è che pensavo di saperla la risposta alla domanda di Shelby...grazie ad entrambi .


  5. #4
    Junior CTzen
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    102
    Thanked: 0

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    A questo punto mi vedo costretto a fare una domanda..

    Se uno piega la Heat Pipe (creando delle lievi ammaccature), cosa succede all'interno della stessa e quanta funzionalità va a perdere ??

    Lo chiedo perchè io per adattare l'Accelero S1 rev 2 alla ATI HD 5750, sono stato costretto a piegare una PIPE che altrimenti avrebbe impattato sul connettore DVI della VGA stessa. Nel piegarla ho causato delle lievi pieghe e ammaccature.


  6. #5
    Important CTzen L'avatar di shelby92
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    1,013
    Thanked: 6

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    Citazione Originariamente Scritto da Matthew_811
    A questo punto mi vedo costretto a fare una domanda..

    Se uno piega la Heat Pipe (creando delle lievi ammaccature), cosa succede all'interno della stessa e quanta funzionalità va a perdere ??

    Lo chiedo perchè io per adattare l'Accelero S1 rev 2 alla ATI HD 5750, sono stato costretto a piegare una PIPE che altrimenti avrebbe impattato sul connettore DVI della VGA stessa. Nel piegarla ho causato delle lievi pieghe e ammaccature.
    Presumo avrai dei problemi nella fase di "viaggio" del vapore e nella fase di ritorno per capillarizzazione. Ovviamente chiedo conferma ai più esperti.

    Ringrazio Damiano per la risposta esaustiva e tremendamente celere . L'unica perplessità è: i dissipatori in realtà nei case, si trovano montati parallelamente al suolo, quindi mi viene da pensare che non tutta la sostanza liquida entra a contatto con la base del dissipatore, diminuendone quindi l'efficienza; inoltre il gas caldo tende ad andare sempre verso l'alto ma in questo caso deve spostarsi orizzontalmente: non è una scelta sbagliata? Ti ringrazio anticipatamente per i chiarimenti


  7. #6
    Administrator L'avatar di Damiano
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Uboldo (VA)
    Messaggi
    19,695
    Thanked: 572

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    Citazione Originariamente Scritto da Matthew_811
    A questo punto mi vedo costretto a fare una domanda..

    Se uno piega la Heat Pipe (creando delle lievi ammaccature), cosa succede all'interno della stessa e quanta funzionalità va a perdere ??

    Lo chiedo perchè io per adattare l'Accelero S1 rev 2 alla ATI HD 5750, sono stato costretto a piegare una PIPE che altrimenti avrebbe impattato sul connettore DVI della VGA stessa. Nel piegarla ho causato delle lievi pieghe e ammaccature.
    dipende da come è stata fatta la piegatura, il metodo migliore rimane sempre e comunque l'utilizzo di una piegatubi.
    Se è stata strozzata troppo si possono verificare problemi di capillarità con un decadimento delle performance, se si crepa invece è da buttare.
    Citazione Originariamente Scritto da shelby92
    Ringrazio Damiano per la risposta esaustiva e tremendamente celere . L'unica perplessità è: i dissipatori in realtà nei case, si trovano montati parallelamente al suolo, quindi mi viene da pensare che non tutta la sostanza liquida entra a contatto con la base del dissipatore, diminuendone quindi l'efficienza; inoltre il gas caldo tende ad andare sempre verso l'alto ma in questo caso deve spostarsi orizzontalmente: non è una scelta sbagliata? Ti ringrazio anticipatamente per i chiarimenti
    Le hp lavorano tranquillamente contro gravità, il calore si sposta dal punto più caldo a quello più freddo indipendentemente dalla posizione.



  8. #7
    Junior CTzen
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    102
    Thanked: 0

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    Ecco qui le Heat PIPE che avevo ritoccato....
    [IMG=http://img202.imageshack.us/img202/844/schede.th.jpg][/IMG]

    Uploaded with ImageShack.us

    Quello sulla scheda Rossa in alto era il primo che avevo ritoccato un anno fà e sicuramente non è un buon lavoro, all'epoca credevo che bastasse non Strozzarla del tutto per assicurarne il buon funzionamento.

    Su quella sotto fatta 2 mesi ho fatto sicuramente un lavoro migliore, ha molte meno acciaccature.
    Ho usato materiali morbidi e arrotondati per fare leva.

    Se volessi verificare la funzionalità della Heat PIPE più acciaccata usando un Termistore, dovre dovrei collegarlo? Sulla punta o vicino alla base?


  9. #8
    Administrator L'avatar di Damiano
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Uboldo (VA)
    Messaggi
    19,695
    Thanked: 572

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    effettivamente la prima è parecchio segnata e rischi di aver fatto più di qualche danno, la verifica del funzionamento la si fa tramite camera termica o in alternativa paragonando la temperatura di un medesimo punto su una hp gemella.
    Per intenderci a paità di W forniti un punto a 10cm deve avere le stesse temperature di una hp sana o con margini di differenza minimi.

    ps: il mastice non è azzeccatissimo come scelta


  10. #9
    Junior CTzen
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    102
    Thanked: 0

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    Citazione Originariamente Scritto da Damiano
    effettivamente la prima è parecchio segnata e rischi di aver fatto più di qualche danno, la verifica del funzionamento la si fa tramite camera termica o in alternativa paragonando la temperatura di un medesimo punto su una hp gemella.
    Per intenderci a paità di W forniti un punto a 10cm deve avere le stesse temperature di una hp sana o con margini di differenza minimi.

    ps: il mastice non è azzeccatissimo come scelta
    Non è mastice ma colla a caldo nera (che sicuramente non è indicata lo stesso)
    serviva per evitare che gli spezzoni di aletta dell'ultima PIPE ruotassero su se stessi.
    Ho fatto la prova del sensore termico a Ventola SPENTA, usando Furmark per scaldare le VGA...........
    Dopo pochi minuti Sulla VGA con PIPE ACCIACCATA avevo 44°-51°-51°-53° (Dalla pipe n1 alla n4), Sull'altra VGA con la PIPE PIEGATA MEGLIO: 51°-50°-50°-52°

    Effettivamente, anche toccando con mano ho notato che la zona della PIPE Acciaccata è un pò meno ROVENTE... però è comunque calda.
    EDIT: Considera che le altre heat pipe non possono cedergli calore attraverso le alette, perchè sono tagliate in prossimità della PIPE acciaccata, quindi in teoria quei 44° sono roba sua :|

    Morale: E' chiaro che ha qualche problema.. ma rotta del tutto non è. Se penso che l'avevo piegata con una Cagna da idaulico e una pinza, è un miracolo che non l'ho distrutta.



  11. #10
    Important CTzen L'avatar di shelby92
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    1,013
    Thanked: 6

    RE: Descrizione approfondita Heat Pipe

    Citazione Originariamente Scritto da Damiano

    Le hp lavorano tranquillamente contro gravità, il calore si sposta dal punto più caldo a quello più freddo indipendentemente dalla posizione.

    Grazie per il chiarimento .



Discussioni Simili

  1. Heat pipe
    Di traskot nel forum Air cooling generale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 13-06-2010, 09:54 PM
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-11-2009, 09:12 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •