Riapertura Liquid cooling lab

logoct
Dopo non pochi problemi ed imprevisti, in data odierna aggiungiamo una nuova pagina alla storia di coolingtechnique.com che, come tutti voi sapete, pur essendo un portale giovane cerca con i suoi mezzi di offrire sempre il massimo verso l'utenza che ci legge e condivide con noi le proprie idee sul forum o semplicemente scambia due chiacchere in amicizia.

Oggi grazie agli sforzi congiunti dei ragazzi che lavorano nel dietro le quinte di ct prende il via il nuovo laboratorio dedicato all'analisi dei sistemi di raffreddamento a liquido, un laboratorio all'avanguardia della tecnica in grado di mantenere tutti i parametri di test sotto controllo e di segnalarne in tempo reale eventuali anomalie e problematiche.
Nulla è stato lasciato al caso,partendo dalla fonte di calore alle ventole che spingono l'aria, tutto viene minuziosamente registrato e tabellato grazie alle interfaccie di comunicazione seriale con il pc che portano in tempo reale i valori registrati dalle termocoppie presenti lungo tutto il circuito di test.

Come per l'aria anche in questo caso l'hardware viene interamente eliminato risultando ,su piattaforma i7/i5, del tutto instabile e annullando volta per volta i singoli test rendendo non comparabili e quindi non oggettivi,nelle metodologie a piè pagina abbiamo infatti argomentato tale fenomeno.

Dobbiamo infine, non di certo per importanza, dire nuovamente grazie ad Andrea che nel bene o nel male ci supporta (e sopporta! ) cercando di decifrare volta per volta i valori registrati durante i vari test fornendone una curva algebrica di chiara e di semplice interpretazione; tutto ciò è dovuto al lavoro da parte del nostro staff che si potrae fino a notte fonda riuscendo a coordinare vita privata,lavoro e svago.
Questo ha portato alla scrittura di un thread di 75 pagine formato da oltre 1120 messaggi in costante aumento unicamente dedicato allo sviluppo dei laboratori e dalla loro analisi da un punto di vista grafico-algebrico.
Concludiamo questa piccola introduzione inserendo i link alle metodologie di test che, se pur siano ancora in fase di ultimazione riguardo ad alcuni dettagli, danno già il nostro modus operandi per quello che concerne il raffreddamento a liquido.
Sperando di avere effettuato un lavoro gradito ai più vi auguriamo buona lettura e aspettiamo i vostri pareri sul forum!

Test prestazionali:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/569-raffreddamento-a-liquido-test-prestazionali.html

Test di portata:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/555-test-di-portata.html

Simulatore di carico:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/570-raffreddamento-a-liquido-simulatore-di-carico.html

 

loop_test_prestazionali

...e le novità non sono finite qui....

Stay tuned!

ct.com

Commenti sul forum.