Recensione Aerocool Strike-X Air

Rimosse le protezioni e la busta di plastica, eccoci finalmente di fronte al case; come anticipato si tratta si di un banchetto che si distingue per il suo aspetto dai concorrenti più classici. La linea è molto particolare e articolata, che fonde le linee tonde del telaio ad archi con gli spigoli della parte posteriore e del lato destro; il tutto dona al case un look fantascientifico e a dir poco aggressivo, che strizza l'occhio certamente ai videogamer più incalliti. D'altronde il case fa parte della famiglia Strike-X di casa Aerocool, espressamente realizzata per questo tipo di pubblico, e da questa ne riprende i colori, il grigio antracite scuro con finitura satinata per la struttura e il rosso per tutti i dettagli.
Magari ad un primo impatto il design può risultare quasi eccessivo e, per così dire, pesante, ma con il tempo certamente ne sarete attratti.
Descrivere ulteriormente nel dettaglio lo Strike-X Air è davvero complicato, lasciamo quindi la parola alle foto.

case front 90 case back 90 case front 45 case front 45 1

case back 45 case top 45  case back 45 1

Come si può notare dalle panoramiche, nello Strike-X Air la scheda madre non è completamente a vista, ma è in parte nascosta da una sorta di copertura, costituita da un telaio in plastica e una mesh metallica, che serve anche come supporto per una ventola da 200mm. Questa copertura è installata su due cardini, che permettono all'utente orientarla in tre diversi posizioni, aperto, chiuso o parallelo al piatto scheda madre.

case front 45 opened case front 45 mid

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM