Recensione Cooler Master CM 690 III

Focalizziamo la nostra attenzione sui dettagli dell'esterno del CM 690 III.

Il retro di questo case non presenta segni particolari degni di nota; in questa sezione, nella sua classica posizione, troviamo l'alloggio per una singola ventola da 120mm, fornita in dotazione, senza fori asolati o altri accorgimenti utili a renderlo adatto a ventole di dimesioni differenti; appena sotto sono stati posizionati tre fori (2 x 25mm e 1 x 17mm), tutti opportunamente protetti da una guarnizione in gomma nera, per il passaggio dei tubi del vostro impianto di raffreddamento a liquido; in questo modo sarà possibile installare, ad esempio, un radiatore all'esterno senza la necessità di modifiche complicate.

Sulla sinistra della ventola è posto lo scasso per il pannello di I/O della scheda madre, appena sotto al quale troviamo i bracket in acciaio nero a fori rettangolari a copertura degli slot di espansione PCI non utilizzati; l'utente ha a disposizione 7 + 1 spazi, i primi orizzontali, l'ultimo posto in verticale, sulla destra, utile ad esempio per aggiungere porte di espansioni extra quali USB o FireWire.
Sul fondo, infine, è stato ricavato l'alloggio per l'alimentatore; grazie alla particolare disposizione dei fori per le viti, quest'ultimo potrà essere installato in due sensi, sia dritto che capovolto, a seconda delle esigenze dell'utente.
Prestando attenzione, già si nota un plus di questo case: la verniciatura effettuata a regola d'arte, che coinvolge non solo l'acciaio del case stesso, ma anche i tutti i rivetti e le viti, senza trascurare il minimo dettaglio.

 

case back gridpci bracketpsu slot

case hose holecase top screw

Il pannello frontale è stato realizzato interamente in mesh metallica, racchiusa in un telaio di plastica e contornato dai due bordi cromati; non sono stati impiegati sportelli o accorgimenti simili per nascondere le periferiche da 5.25" esterne, ma sono a vista; l'utente ha a disposizione tre slot nella parte superiore del case, ognuno dotato di una mascherina rimovibile a nascondere quelli non sfruttati.

L'unico particolare che spezza il nero e la mesh di questa parte è il logo di Cooler Master, stampato in rilievo su di un piccolo adesivo metallico plastificato; interessante notare come questo adesivo sia stato applicato in una apposita piccola nicchia ricavata nella mesh, di modo che risulti a filo con il resto del pannello.

case front 525 gridcase cromed insert

Passando ai due lati, sulla paratia di sinistra notiamo, circa a metà altezza, una generosa mesh a fori rettangolari, creata per ospitare due ventole da 120mm o una 180/200mm, non fornite in dotazione; per chi la preferisse, è disponibile la versione con finestra in plexyglass, che però esclude la possibilità della ventola laterale.

Sull'altro lato invece è stato ricavato una sorta di grossa bombatura, grande praticamente quanto tutta la paratia, di profondità massima pari circa a 25mm; a noi sinceramente non piace moltissimo, ma l'estetica è puramente soggettiva, all'atto pratico sottolineiamo la sua indubbia funzionalità.

case sidecase side backcase side grid

 La parte superiore del case offre all'utente un comodo pannello di I/O; si hanno a disposizione due porte USB 2.0, due USB 3.0, e due jack da 3.5" per cuffie e microfono; in un angolo sono stati inoltre installati i pulsanti di accensione e reset del sistema, con un piccolo LED di stato a fianco. A completare questa sezione, una piccola vaschetta comoda per ospitare piccoli oggetti, memorie USB, cavi o addirittura il vostro smartphone.

Ben curata ed elegante la cover in plastica trasparente, di colore nero fumè, che si inserisce semplicemente appoggiandola al top del case e facendola scorrere verso l'anteriore; questa copre completamente il vano, le porte di I/O e i pulsanti, compresi quelli di accensione e reset: non sarebbe stato meglio lasciare sempre a vista questi ultimi due?

La parte restante del top è interamente realizzata in mesh metallica, con lo stesso stile del frontale; la parte centrale è facilmente rimovibile, sollevandola verso l'alto, e permette di accedere allo spazio ricavato per due ventole da 120/140mm o per un radiatore biventola.

top panelcase top io panel closurecase top io panel

 Infine, ecco il fondo: il case è poggiato a terra su quattro piedini rettangolari in gomma che fanno sia da antiscivolo che da mezzo per smorzare le vibrazioni; lo spazio sottostante è alto 25mm, più che sufficiente per un ottimo passaggio dell'aria fresca aspirata dall'alimentatore e dall'eventuale ventola da 120mm sul fondo. Anche qui è stato installato un generoso filto antipolvere (realizzato da una rete non metallica su telaio in plastica) completamente rimovibile dal retro del case in una semplice mossa. Facciamo notare come l'alloggiamente del filtro sia perfettamente in misura e non crei fastidiosi giochi al filtro quando installato.

case bottomcase bottom filtercase bottom foot


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM