Recensione Corsair Carbide AIR 540

Di casa Corsair abbiamo avuto l'onore di studiare in queste pagine il Carbide AIR 540, primo ed unico case della famiglia con il particolare fattore di forma a "cubo"; si tratta in sostanza di un mid-tower un pò più basso e largo quasi il doppio, con una struttura interna suddivisa in due scompartimenti separati. Da un lato abbiamo l'hardware (scheda madre e schede PCI) in bella vista, senza altri accessori a rovinare l'ordine e la pulizia; nel lato "oscuro" si installano le periferiche, i dischi e l'alimentatore, oltre ad avere tutto lo spazio per nascondere i cavi in eccesso.

Il risultato di questo "esperimento" è di altissimo livello, sia sotto il profilo tecnico che prestazionale, ma non ancora perfetto e abbiamo trovato, seppur con difficoltà, qualche spunto di riflessione.

La qualità dei materiali impiegati per il telaio e per tutte le plastiche esterne è alta, cosi come lo è anche il loro assemblaggio, da manuale, senza il minimo gioco tra le parti; il tutto rifinito dal colore nero applicato in modo impeccabile, uniforme e senza trascurare il minimo particolare, con un'ottima resistenza generale.

Viste le generose dimensioni interne, il Carbide AIR 540 è compatibile con schede madri fino ad E-ATX, con schede video lunghe fino a 320mm, con dissipatori di altezza massima pari a 170mm e con alimentatori da 200mm massimo. Si possono installare fino a due periferiche da 5.25" poste in verticale, due hard disk da 3.5" sul fondo del case (in modalità hot-swap) e fino a 6 SSD; il tutto, o quasi (peccato per quei due piccoli problemi riscontrati), con meccanismi tool-less molto comodi e ben realizzati. Interessante a questo proposito il cestello degli SSD, completamente rimovibile e modulare, con un sistema di montaggio meccanico intuitivo e ben robusto.

Numerose le possibilità anche sul fronte raffreddamento; all'interno abbiamo spazio per tre ventole da 120mm o due da 140mm sul frontale, riparate da un grosso filtro antipolvere magnetico rimovibile, per una da 140mm/120mm posteriormente e per due da 120mm/140mm sul tetto del case. Dai test prestazionali è emerso come la configurazione di default non sia quella ottimale, in particolar modo per le schede video che soffrono probabilmente di un piccolo ristagno d'aria calda; ed è per questo che non abbiamo dato il massimo award prestazionale. Sulla carta ci si può però sbizzarrire nel tagliare i flussi d'aria su misura, potendo arrivare ad avere prestazioni a dir poco eccellenti. Non sono stati certo ignorati, inoltre, i patiti del raffreddamento a liquido, che potranno godere della predisposizione per radiatori triventola, biventola sul tetto e monoventola al posteriore, anche di spessore doppio, oltre a spazio per vaschette, pompe e tubi vari.

Il principale punto di forza rimane in ogni caso il cable management, a dir poco intuitivo e velocissimo, grazie a spazio a sufficienza sul retro per nascondere i cavi extra e agli 8 fori sul piatto scheda madre. Il risultato è una integrazione estremamente pulita in pochissimo tempo, da mostrare a tutti attraverso l'enorme finestra laterale in plexyglass.

I punti da migliorare? Di certo la gabbia dei drive esterni da 5.25", molto scomoda per le periferiche corte che non possono godere del meccanismo di blocco tool-less; probabilmente si può anche lavorare meglio anche sull'utilizzo degli spazi nel lato secondario, aggiungendo ad esempio supporti per altri dischi anche da 3.5", o solamente cercando di ridurre lo spessore finale del case stesso. Infine il bundle, che è completo del necessario per l'installazione ma è veramente ridotto al minimo; se per sbaglio perdeste una vite della scheda madre o voleste installare l'alimentatore con le classiche quattro viti, sarete costretti a rifornirvi di tasca vostra.

Il Corsair Carbide AIR 540 è in vendita ad prezzo medio di circa 120.00€, cifra che secondo noi rispecchia a pieno l'obiettivo della serie Carbide. Non sono certamente pochi in generale, ma viste la qualità e le prestazioni di questo case il prezzo è la ciliegina finale sulla torta che rende particolarmente appetibile il Carbide AIR 540.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

corsair
Corsair Carbide AIR 540

+ Alta qualità delle plastiche
+ Telaio robusto e assemblato da manuale
+ Colore nero perfetto
+ Sistema quasi totalmente tool-less
+ Cable management semplicissimo
+ Ampia compatibilità con hardware
+ Prestazioni teoriche eccellenti
+ Filtro magnetico frontale
+ Ampi spazi interni
+ Spazio per un impianto a liquido high-end
+ Fino a 6 ventole
+ Hot-swap per 2 drive
+ Prezzo

- Performance alte ma decisamente migliorabili
- Difficoltà di installazione dei drive da 5.25" "corti"
- Bundle ridotto all'osso
- Filtri non presenti su tutte le ventole

 ct gold technical  ct high performance

Si ringrazia Corsair per il prodotto oggetto dell'articolo di oggi.
Commenti sul forum.


« Indietro 10/10 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM