Recensione Raidmax Vampire

Il Raidmax Vampire vanta un design più unico che raro, di quel genere che o lo ami o lo odi. Realizzato in acciaio, plastica e plexyglass per la finestra laterale, a grandi linee è un grosso parallelepipedo con misure pari a 590 x 250 x 580mm (LxPxA), ricco nella parte frontale e sul lato superiore di spigoli, rientranze e sporgenze che danno un pò di movimento alla sua linea e lo rendono più accattivante. Il case è completamente nero, con finitura gommata sulle plastiche anteriore e superiore e opaca sulle restanti superifici; le uniche eccezioni alla tinta unita sono la griglia superiore di color antracite e i quattro inserti plastici sui lati del frontale.

Viste le sue dimensioni il Raidmax Vampire entra di diritto nella categoria del Full-Tower, non tanto per l'altezza di 580mm quanto per la largehzza pari a 250mm; e a guardarlo bene nella sua interezza lo si nota abbastanza chiaramente, perchè risulta quasi tozzo, molto più massiccio che slanciato nonstante il colore nero.

 Raidmax Vampire case left 45Raidmax Vampire case left 45 2Raidmax Vampire case right 45Raidmax Vampire case right 45 2

La parte frontale è suddivisa in due sezioni; in alto trovano posto i cinque copri-slot dei vani da 5.25" muniti di pratica levetta per sbloccarli e rimuoverli in un attimo; la sezione inferiore è molto particolare ed è caratterizzata da sei aperture dalla forma irregolare attraverso le quali la ventola frontale da 200mm nascosta all'interno pesca l'aria fresca. E' un modo diverso per far respirare il case senza essere però obbligati ad avere una griglia sul frontale.

La disposizione dei componenti nella parte posteriore è molto classica; partendo dal basso trovano posto l'alimentatore, dieci slot di espansione PCI, alla destra dei quali è stato applicato in verticale un grosso adesivo che riporta la scritta "Vampire", lo scasso per le connessioni di I/O della scheda madre, la griglia quadrata per la ventola posteriore da 140mm ed infine, in alto, quattro fori con relativa guarnizione per il passagio verso l'esterno e viceversa dei tubi del vostro impianto di raffreddamento a liquido.

Sulla paratia di sinistra è stata ricavata una grossa finestra rettagonale in plexyglass con angoli smussati, grande circa 395x345mm; non è completamente trasparente come si trova in quasi i tutti i case sul mercato, ma è di color ambrato scuro; su questa è possibile installare fino a due ventole da 120mm, utile accorgimento che oggi giorno troviamo raramente nella concorrenza.

Dall'altra parte notiamo invece un look molto pulito, con una paratia laterale priva di dettagli.

 Raidmax Vampire case rightRaidmax Vampire case leftRaidmax Vampire case backRaidmax Vampire case front

Osservando il fondo del case troviamo quattro piedini rotondi con fondo gommato a sostegno del case, che lo isolano e ne smorzano le vibrazioni; ottimo l'impiego di un filtro antipolvere in plastica per l'alimentatore che fa certamente il suo lavoro ma ci è sembrato un pò troppo "plasticoso" ed è risultato difficile da rimuovere ed installare.

Sul tetto del case sono stati installati tutti i controlli più alcune feature molto interessanti; al centro il pannello di I/O offre due porte USB 2.0, due USB 3.0, due jack per cuffie e microfono e pulsanti di accensione e reset; sul lato sinistro il vano da 2.5" Hot-Swap; su quello destro un piccolo fan controller che vi permetterà di regolare le ventole o spegnerle completamente. Infine, verso il fondo la grossa griglia metallica a nido d'ape nasconde lo spazio per due ventole da 120/140mm (non fornite a corredo) o per un radiatore.

 Raidmax Vampire case bottomRaidmax Vampire case top


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM