Recensione Bitfenix Colossus Mini-ITX

Dalle panoramiche dell'esterno, passiamo in questa pagina a focalizzare l'attenzione sui numerosi dettagli del Bitfenix Colossus Mini-ITX.

Il retro è disegnato secondo il classico stile dei case per Mini-ITX. Sul fondo sotto la scheda madre è ricavato il vano per l'alimentatore; questo può essere di lunghezza massima pari a 150mm(160mm) se modulare (non modulare) ed è installabile sia a ventola verso l'alto che verso il basso; appena sopra l'apertura per la mascherina della scheda madre è stata ricavata una mesh a nido d'ape che ospita la ventola posteriore; questo spazio, grazie a due serie di fori, è predisposto sia per ventole da 120 che da 140mm.

Data la posizione orizzontale della scheda madre, sulla destra troviamo due spazi verticali per le schede PCI (di lunghezza massima pari a 330mm (180mm) senza la gabbia per gli hard disk (con gabbia)); questi sono debitamente chiusi da bracket in acciaio nero traforato e adottano il medesimo sistema di chiusura a ghigliottina visto Corsair Obsidian 250D, con l'aggiunta di una ulteriore vite a fissare la parte scorrevole. Una soluzione troppo complicata e scomoda che non ci ha certamente entusiasmato.

 

bitfenix colossus psu hole  bitfenix colossus horizontal PCIbitfenix colossus back fanbitfenix colossus back fan hole

bitfenix colossus vertical PCIbitfenix colossus vertical pci screwbitfenix colossus vertical pci screw 1

 

Mostriamo con la seguente foto il dettaglio delle viti impiegate da Bitfenix, tutte con testa a croce e pomello zigrinato in plastica dura; a parte per le prime operazioni, questa scelta vi permetterà di lasciare il cacciavite al suo posto per le più comuni operazioni di manutenzione.

 

bitfenix colossus back screw

 

I piedini sono realizzati in plastica rigida e hanno un bordino cromato e la superficie inferiore gommata; sono fissati al case con una semplice vite e si possono rimuovere in un attimo, operazione che come vedremo in seguito è necessaria per giocare con le gabbie degli hard disk.

bitfenix colossus footbitfenix colossus foot off

Ed eccoci al pannello frontale. La parte sopra la "V" della barra a LED è in realtà un sportello che si apre sulla sinistra, dotato di una comoda chiusura a doppio magnete (perfetto il trade-off tra tenuta della chiusura e forza richiesta per aprirla). Questo sportello cela al centro una mesh filtrata con fori a nido d'ape per l'ingresso dell'aria fresca e poco sopra la cover della periferica esterna da 5.25"; è interessante la struttura di questa parte: per non dover creare un vistoso e spesso antiestetico ingresso per l'aria fresca sul frontale del case, gli ingegneri di casa Bitfenix hanno pensato di far respirare le ventoli frontali facendo passare tutta l'aria attraverso lo sportello stesso; questo è infatti dotato sul lato nascosto di numerose feritoie che comunicano direttamente con altrettante ricavate in alto, lungo lo spessore della struttura stessa. Un meccanismo davvero ingegnoso, che potrebbe però ripercuotersi sulle performance del case.

bitfenix colossus front meshbitfenix colossus magnet

Prima di passare alla struttura del case vediamo come ultimo dettaglio il tetto del case. Come già visto in precedenza troviamo qui incastonata una griglia metallica nera con i soliti fori a nido d'ape, a nascondere lo spazio per le due ventole superiori; tramite un piccolo incastro meccanico in plastica (che si è rivelato davvero scomodo da aprire perchè privo di un vero punto su cui fare leva) si può asportare completamente, sia per installare eventuali ventole, sia per le normali operazioni di pulizia. Facciamo notare che è dotato all'interno di un filtro antipolvere realizzato in spugna, che non è però rimovibile facilmente essendo bloccato in posizione con dei lembi di acciaio ripiegati.

 bitfenix colossus logobitfenix colossus top open


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM