Recensione Bitfenix Colossus Mini-ITX

Siamo giunti ai test prestazionali del Bitfenix Colossus Mini-ITX; studiamo le temperature di CPU e GPU al variare del rispettivo carico di lavoro. E' stata impiegata la seguente configurazione:

  • CPU Intel Core i7 2600K stock;
  • Scheda madre Asrock Z68 Extreme4 Gen3
  • Ram Avexir Core Series 2x4GB @ 2133MHz
  • Scheda Video Nvidia GTS250 stock
  • SSD Micron C400 128GB SATA 3
  • Dissipatore CPU a liquido AIO Cooler Master Seidon 120v

Sono state effettuate due serie di misure; abbiamo preso come riferimento le temperature rilevate con sistema montato su banchetto, per poi confrontarle con quelle ad hardware montato nel case in oggetto. Per mantenere la compatibilità tra le due misure, nessun cambiamento sul sistema di dissipazione ne lato hardware è stato effettuato.

Per esigenze tecniche, visto l'impiego di un sistema di raffreddamento a liquido compatto, abbiamo dovuto modificare la configurazione di default delle ventole. Sul frontale resta inalterata la ventola da 120mm ad immettere aria fresca, mentre al posteriore la ventola da 120mm prevista di default è stata sostituita dal radiatore dell'impianto a liquido; abbiamo deciso di sfruttare la sua ventola per estrarre l'aria calda dall'interno del case. Le immagini di questa configurazione le potete vedere dalle foto finali della sezione precedente.

Di seguito le schermate riportanti le temperature rilevate. In ordine è mostrata:

  • la temperature della CPU e GPU con sistema in IDLE;
  • la temperature della CPU al 100% (tramite software Intel Burn Test e Core Temp per la lettura dei sensori);
  • la temperature della GPU al 100% (tramite software Furmark e GpuZ per la lettura dei sensori).

La temperatura della stanza in cui sono state effettuate le misure è pari a 22,8°C.

 

       Banchetto                   Colossus Mini-ITX

bitfenix colossus temp idle     bitfenix colossus temp idle case

bitfenix colossus temp cpu full     bitfenix colossus temp cpu full case

bitfenix colossus temp gpu full     bitfenix colossus temp gpu full case

Nel valutare i risultati dei test si nota un sostanziale andamento constante per la CPU in IDLE, a meno di piccole imprecisioni dei sensori; la GPU già però soffre ben 4°C extra quando chiusa nel case, sintomo più che di una scarsa aereazione di una posizione poco felice della scheda video.

In condizioni di massimo stress la CPU sembra non risentire del case, facendo registrare temperature medie pari a 56°C per il case e 55°C per il banchetto. Discorso molto diverso, invece, per la GPU; non sono solo i +4°C che il case paga nei confronti del banchetto, che in realtà non sarebbero nemmeno poi così disastrosi, ma il problema è che abbiamo dovuto fermare il benchmark dopo poco meno di 2 minuti perchè la temperatura aveva già raggiunto i 100°C e non accennava a stabilizzarsi.

Cosa ci indicano questi numeri? A nostro avviso l'aereazione interna è buona e non si creano particolari zone di ristagno o circoli vizioni; e ne è la prova il fatto che la CPU non soffra significativamente all'interno del case. Forse con un sistema di dissipazione ad aria avremmo notato una differenza maggiore, ma la possibilità di aggiungere ventole sul tetto o sul frontale avrebbe permesso di gestire al meglio la situazione.

Se invece parliamo della scheda video i numeri sono chiari. Non crediamo sia un problema di mancanza di aria fresca in generale, ma è la posizione infelice della scheda a soffocarla in quel modo; la scheda, in particolare quella da noi impiegata che monta un dissipatore a doppio spessore, è proprio a ridosso della paratia laterale, che è priva di griglie o sfoghi per l'aria calda, e si crea quindi una zona di ristagni li attorno. Una possibile soluzione che vediamo, anche se probabilmente non poi così efficace, è l'aggiunta di ventole in estrazione tali da creare una pressione negativa che riesca ad eliminare questo ristagno.

Lato rumorosità il case Bitfenix Colossus Mini-ITX si fa sentire, forse un po' troppo; le due ventole fornite in dotazione sono rumorose a regime massimo e consigliamo quindi, se possibile, di installare un rheobus per regolarle.


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM