Recensione Antec ISK600

Passiamo ora a studiare qualche dettaglio tra i più interessanti dell'interno di questo case.

Il piatto scheda madre è in realtà il fondo stesso del case, con i quattro rialzi direttamente saldati ad esso; questa configurazione, come già avevamo intuito guardandolo dall'esterno, è una prima novità rispetto a quanto trovato nel Bitfenix Colossus Mini-ITX o nel Corsair Obsidian 250D, dove sul fondo era alloggiato l'alimentatore e sopra era stato ricavato lo spazio per la scheda madre.

La nuova disposizione ha permesso ai tecnici di casa Antec di risparmiare molto spazio in altezza, ampliando di conseguenza la compatibilità con i dissipatori, di altezza massima pari a ben 170mm!

 

Antec ISK 600 inside motherboard slotAntec ISK 600 inside motherboard stands

 

Per facilitare le operazioni di cable management tutto il telaio è stato disseminato di clip, agganci e fori per il passaggio e il fissaggio dei cavi, in modo da permettere all'utente di giostrare come meglio crede la loro disposizione, potendoli poi mantenere nella posizione desiderata con le fascette fornite in dotazione.

 

Antec ISK 600 inside cable clipAntec ISK 600 inside cable clip 1Antec ISK 600 inside PSU cable clipAntec ISK 600 inside hole

 

Sul retro del case ecco i due slot per le schede di espansione PCI/PCI-E; come potete notare sono molto vicine alla paratia laterale del case; vedremo in seguito se e come questa costrizione influirà sulle temperature della scheda video.

Molto ben realizzati i due bracket: in acciaio, in tinta con il case e forati per aiutare il ricorcolo d'aria, hanno un piccolo incastro verso il fondo che li tieni saldi in posizione, senza il rischio che si muovano o, ancora peggio, vibrino.

 

Antec ISK 600 inside PCI bracketAntec ISK 600 inside pci bracket 1

 

Manca solo un ultimo componente, l'alimentatore. Come si può notare dalla seguente foto, questo è posto nella parte frontale del case, posizionato su uno dei due fianchi; va fissato per mezzo delle classiche quattri viti ad una piastra che è leggermente più interna rispetto alla paratia laterale destra; in questo modo è stato ricavato lo spazio minimo necessario per la presa collegata alla spina che abbiamo visto sul retro del case, e per l'interruttore dell'alimentatore stesso. Grazie a questa posizione l'unità può respirare aria fresca aspirandola dalla griglie frontali per poi espellerla attraverso la mesh laterale, senza intaccare quindi i flussi interni.

Ottima la dotazione di quattro semplici striscie gommate nella zona dell'alimentatore che lo disaccoppiano dal telaio e aiutano a tenerlo fermo.

 

Antec ISK 600 inside psu slot

 

Sul fronte storage, pur essendo un case compatto, le soluzioni non sono poche. Si ha spazio per ben tre hard disk da 3.5", due sull'apposito supporto (prima foto a sinistra) e uno ricavato sul telaio stesso a lato della scheda madre, in verticale (ultima delle seguenti foto); per gli SSD da 2.5" sono stati predisposti due slot, posizionati in orizzontale uno accanto all'altro sopra il sopporto per la periferica ottica, quest'ultima obbligatoriamente di tipo slim (seconda e terza foto da sinistra).

 

Antec ISK 600 inside hdd trayAntec ISK 600 inside hdd tray 1Antec ISK 600 inside hdd tray unmounted 1 Antec ISK 600 inside SSD side

 

Questi due supporti sono entrambi completamente rimovibili; sono fissati tramite semplici incastri meccanici, costituiti da quattro piccoli perni rivestiti in gomma che vanno in infilarsi negli appositi alloggi ricaviti nel telaio. Una soluzione semplice ma ingegnosa, che ha il vantaggio di non richiedere l'uso di viti e cacciaviti e soprattutto, specialmente per quanti riguarda il vano per i dischi meccanici, funziona come isolante per le vibrazioni.

 

Antec ISK 600 inside top 525Antec ISK 600 inside top 525 1

Antec ISK 600 inside top hddAntec ISK 600 inside top lock downAntec ISK 600 inside top lock up

 

Nella seguente foto osserviamo un ultimo piccolo particolare riguardante la periferica ottica; quando non installata, l'apposita fessura sulla cover frontale è chiusa da un piccolo inserto in plastica nero, ad essa fissato con due piccole clip. Per rimuoverlo lo si deve semplicemente spingere verso l'interno, anche senza aver prima disintallato il frontale; un'operazione molto semplice, anche troppo forse: ci è infatti capitato varie volte che, solo appogiandoci sopra le dita, la cover rientrasse da un lato, spesso senza disincastrarsi completamente. Nulla di male fino tanto che non avete ancora chiuso il case e ci state ancora lavorando, ma che può annoioare parecchio in caso contrario.

 

Antec ISK 600 inside 525 coverAntec ISK 600 inside 525 cover 1


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM