Recensione Antec ISK600

L'Antec ISK600 sul fronte raffreddamento offre in configurazione standard una sola ventola da 120mm installata sul retro del case in espulsione; questa crea una pressione negativa all'interno e l'aria fresca viene quindi automaticamente aspirata dall'esterno attraverso le generose griglie frontali. A meno di particolari stravolgimenti, non c'è spazi per una eventuale ulteriore ventola, ne frontale in immissione ne posteriore in espulsione. La ventola in dotazione è dotata di un piccolo switch per regolarne la velocità su tre step predefiniti.

Per gli amanti del raffreddamento a liquido si può installare, in sostituzione della ventola, un radiatore monoventola, esclusivamente però con i raccordi sul lato (sia in alto che in basso non c'è lo spazio necessario). C'è spazio addirittura per una configurazione "a panino" push-pull, con due ventole slim. Fate solo attenzione a progettare bene il raccordo superiore se avete intenzione di mantenere il supporto centrale per gli hard disk, in quanto lo spazio in profondità non è molto.

 

Antec ISK 600 cooling fanAntec ISK 600 cooling radiatorAntec ISK 600 cooling radiator distance

 

L'Antec ISK600 monta sul frontale un piccolo pannello di I/O che offre all'utente una porta USB 3.0, una USB 2.0 e due jack da 3.5" per cuffie e microfono; appena sopra questo è stato posizionato un piccolo inserto in plastica lucido nero che si illumina dal retro tramite un semplice LED di colore blu; questo è fissato alla cover frontale da un supporto bianco in plastica, che diffonde al meglio la luce ed evita che si illumini anche l'interno del case. Per alimentare il LED è stato impiegato un comune molex a 4 pin.

 

Antec ISK 600 electronic Antec ISK 600 electronic white cover

 

Il pannello di I/O è costituito da un semplice PCB rettangolare fissato al frontale con due viti, sul quale sono saldati alla perfezione, al centro, i due jack per l'audio; le porte USB sono invece direttamente collegate ai rispettivi cavi da collegare alla scheda madre.

Evidenziamo un particolare interessante, e molto comodo, riguardante la porta USB 3.0, che non abbia trovato prima d'ora in altri case, anche di fascia alta: il classico connettore blu dal lato scheda madre è stato affiancato da uno di tipo USB 2.0 in parallelo, di modo che anche chi non avesse la connessione di ultima generazione sulla propria scheda madre, possa comunque utilizzare la porta, seppur a velocità ridotta.

Discorso simile per il connettore audio, anche questo sdoppiato per poter usufruire, a seconda della disponibilità o delle esigenze, della connessione HD AUDIO o AC'97.

 

Antec ISK 600 electronic IO panelAntec ISK 600 electronic IO panel backAntec ISK 600 electronic IO panel connection

 

A fianco del pannellino appena visto, sulla destra, sono stati posizionati i pulsanti di accensione e reset; dietro di questi si nascondono, installati su un apposito supporto plastico nero, due classici switch.

 

Antec ISK 600 electronic buttonsAntec ISK 600 electronic buttons back

 

Segnaliamo in ultimo, prima di procedere, la presenza del LED di attività degli hard disk e la mancaza di quello di accensione e dello speaker.


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM