Recensione Zalman H1

Esplorando l'interno dello Zalman H1 ci rendiamo subito conto del notevole spazio a nostra disposizione. L'impostazione non presenta nulla di nuovo, con anteriore adibito a periferiche da 5,25” nella parte alta e da 3,5” e 2,5” nella parte bassa e slot alimentatore nel fondo, il tutto in una solida verniciatura nera opaca, ma anche al primo colpo d'occhio si fanno notare le diverse accortezze contenute.

 Zalman H1 Interni 01Zalman H1 Interni 02Zalman H1 Interni 03Zalman H1 Interni 04

Rimosso il frontale nel consueto modo con sgancio delle clip tramite trazione dalla maniglia inferiore portiamo a nudo il telaio anteriore. Nella zona superiore sono presenti quattro slot da 5,25” di cui i due superiori pronti all'uso, mentre i due inferiori prevedono la rottura di una mascherina anteriore riavvitabile per essere utilizzati;lo slot inferiore dei quattro non trova alcuno sbocco esterno sul frontale e serve solamente per alloggiamento di periferiche da 5,25” interne. L'installazione delle periferiche da 5,25” è pensata per essere tool-less, infatti la parte sinistra degli slot è munita di clip di aggancio che grazie ad una semplice pressione nella zona evidenziata dalla scritta PUSH sollevano i due perni interni, mentre una volta alloggiata l'unità in posizione basterà fare pressione nella zona opposta per effettuare il serraggio; la controparte opposta non ha questo sistema di aggancio ma è lasciata alla sola pressione di alette metalliche ricavate dalla lamiera, anche se è presente la possibilità di utilizzare viti, cosa che per periferiche che prevedono movimento come le unità ottiche o di masterizzazione sarebbe consigliata.
Nella zona inferiore del frontale trova alloggiamento la grande ventola da 200x20mm ancorata tramite viti da 30mm in due lamiere più interne rispetto al resto, infatti la ventola ha fori di aggancio con distanza pari a quelli di una 180mm ed il telaio presenta dei ritagli laterali appositi per il frame, un escamotage che permette l'utilizzo di una ventola di dimensioni maggiori rispetto alle reali possibilità a disposizione, sia per quanto riguarda il posizionamento dei fori, sia per l'ingombro in spessore.

Zalman H1 Interni Frontale 01 Zalman H1 Interni Frontale 02 Zalman H1 Interni Frontale 03

Posizionati sotto gli alloggiamenti da 5,25” troviamo due box per unità di memorizzazione da 3,5” e 2,5”. I box si trovano esattamente davanti alla ventola anteriore posizionati uno sopra l'altro e permettono l'istallazione di 3 unità ciascuno, sia che si parli di HDD da 3,5”, sia che si parli di SSD o HDD da 2,5”. L'alloggiamento delle unità avviene tramite utilizzo di slitte in plastica a sgancio rapido che scorrono nei box tramite ruote laterali gommate con funzione antivibrazionale. Il sistema non è del tutto tool-less, infatti le unità da 3,5” possono essere montate semplicemente allargando la slitta incastrandole all'interno in due fermi per lato, mentre le unità da 2,5” prevedono l'utilizzo di quattro viti su altrettanti fori posizionati sul fondo delle slitte. Il box superiore dei due è removibile tramite tre viti zigrinate che andranno svitate per far si che il box possa scorrere su delle slitte verso l'esterno, il tutto per massimizzare lo spazio per eventuali VGA dalla notevole lunghezza o “solamente” per togliere un consistente ostacolo all'aria in ingresso dall'anteriore.
La possibilità di rimozione di uno dei box e la loro struttura vanno ad influire un po' sulla solidità facendo risultare i due box sottotono rispetto alla qualità generale del case.

Zalman H1 Interni HDD 01Zalman H1 Interni HDD 02

Il motherboard tray si presenta decisamente solido con la parte centrale forata da una grande finestra per facilitare l'installazione dei dissipatori CPU e contornata da numerosi passaggi per i cavi, di cui ben otto nella parte inferiore e destra di notevoli dimensioni ed equipaggiati di tappo forato in gomma, più alcuni fori più piccoli a scomparsa nella parte superiore per il passaggio di cavi ventole ed alimentazione scheda madre. Il case può ospitare motherboard che vanno dal formato Mini-ITX fino all' E-ATX e XL-ATX e la sagoma di ognuno di questi è riportata tramite linee e nomi incisi sul tray, facilitando il colpo d'occhio per l'inserimento dei distanziali di montaggio.
Passando alla zona posteriore si nota subito come oltre ai fori per il passaggio dei cavi vi siano ben quattordici asole ricavate dalla lamiera adibite alla sistemazione dei cavi che rendono lo spazio a disposizione più che sufficiente per un ottimo cable management, spazio che varia dai 17mm ai 27mm a seconda delle zone.

Zalman H1 Interni Int 01 Zalman H1 Interni Int 02 Zalman H1 Interni Int 03

Il fondo dello Zalman H1, come abbiamo visto dall'esterno, presenta una griglia a nido d'ape che prende la sua intera lunghezza, protetta tramite due filtri ed adibita principalmente al pescaggio dell'aria da parte dell'alimentatore. Quest'ultimo, di lunghezza massima di 200mm, trova alloggiamento nella zona posteriore poggiando su quattro rialzi gommati che ne attenueranno le vibrazione e ne miglioreranno il pescaggio della ventola, mentre la parte centrale del fondo presenta dei fori apparentemente adibiti all'installazione di una ventola da 120mm tramite viti esterne, anche se non espressamente menzionato nelle caratteristiche del case; altri quattro fori sono presenti anche sotto il box per gli HDD e dunque apparentemente inutilizzabili, anche se il box può essere facilmente rimosso tramite una vite interna e due esterne, rendendo il fondo capace di ospitare anche un radiatore da 240mm, senza troppo impegno, pur perdendo gli alloggiamenti per unità di memorizzazione.

Zalman H1 Interni Bottom 01

Il retro del case rispecchia ovviamente le caratteristiche viste dall'esterno, infatti nella parte inferiore troviamo il foro per l'installazione dell'alimentatore tramite le consone quattro viti esterne, orientabile sia con ventola verso il fondo filtrato o verso l'interno. I nove slot per schede PCI sono coperti da altrettanti tappi in tinta con gli interni e completamente forati, decisamente solidi, removibili e riutilizzabili tramite comode viti in metallo con copertura plastica zigrinata per uso sia manuale che tramite giravite. Nella parte superiore vi è l'alloggiamento con griglia a nido d'ape per ventole da 120/140mm dove troviamo preinstallata una ventola Zalman da 120mm.

Zalman H1 Interni Back 01 Zalman H1 Interni Back 02 Zalman H1 Interni Back 03 Zalman H1 Interni Back 04

Come ultima feature all'interno dello Zalman H1 troviamo una staffa in plastica posizionata centralmente che va dal fondo al top del telaio con tre supporti da poter spostare a piacimento. I supporti hanno la funzione principale di andare a sorreggere le VGA installate, utile soprattutto per le più voluminose che nel tempo tendono a far sentire il peso del dissipatore sul PCB, ed inoltre, grazie ai fori presenti in ogni supporto, due di questi possono essere ruotati e spostati alla giusta distanza per poter installare una ventola in posizione verticale, così da poter indirizzare un flusso d'aria su di un ipotetico dissipatore CPU passivo o magari dissipatori passivi delle VGA sotto raffreddamento a liquido. La staffa è agganciata tramite clip ad incastro sul fondo e tramite una vite sul top con possibilità di essere installata in tre posizioni in base all' hardware.

Zalman H1 Interni Staffa 01 Zalman H1 Interni Staffa 02


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM