Recensione Zalman H1

Con l' H1 Zalman ha dimostrato che ancora oggi, sfoderando nuovi prodotti, riesce ad essere pienamente competitiva riuscendo ad amalgamare alcune caratteristiche che all'utente finale non possono che far piacere. Lo Zalman H1 è un case dall'aspetto serioso ma non troppo, quel misto che riesce a trasmettere eleganza ma con quei piccoli particolari, estetici e non solo, che ti fanno ricordare che sotto sotto l'anima è ancora quella orientata al gamer.
Le molteplici features adottate ci permettono di installare in maniera agevole l'hardware, potendo contare su materiali di ottima qualità che conferiscono un' eccellente solidità al prodotto il quale gode anche di una notevole facilità di utilizzo grazie alle molteplici configurazioni che ci consentono di avere un sistema ordinato, pulito, ben areato e funzionale.
Il grande spazio interno a disposizione durante l'utilizzo di una motherboard ATX ci fa subito ricordare come questo case sia comunque pensato per arrivare ad installare schede XL-ATX ed E-ATX avendo a disposizione ben 9 slot PCI, risultando nell'insieme non di certo dalle dimensioni contenute.
Il sistema di gestione delle ventole integrato nel frontale unito al sistema di gestione automatico delle due ventole superiore si presenta come una features aggiuntiva sicuramente apprezzata, dandoci modo di controllare la ventola anteriore e posteriore impostando la velocità manualmente in base alle nostre esigenze, mentre il sistema automatico pensa a regolare lo smaltimento del calore in eccesso durante sessioni di stress azionando le ventole e facendo aprire le sue cinque paratie superiori, un sistema che esteticamente può piacere e non, a seconda dei propri gusti.
Ovviamente niente è perfetto e qualche pecca la si è potuta riscontrare anche in un case di questo livello. Il sistema di gestione automatica funziona molto bene ed in modo reattivo aprendo la paratia al raggiungimento dei 35° o 45°, ma presenta un punto debole, se per caso la temperatura letta dal sensore sale in modo lento o addirittura si stabilizza a cavallo di uno dei due step impostabili si incorrerà in un loop infinito di aperture e chiusure delle paratie, evento decisamente fastidioso che ci porterà a variare la temperatura di step o a passare all'impostazione manuale. I box per l'installazione degli HDD sono progettati in modo intelligente per poter estrarre il superiore in modo veloce e senza l'ausilio di utensili, aumentando la lunghezza delle VGA da poter installare e/o eliminando un ostacolo all'aria in ingresso, ed anche le slitte sono adeguatamente pensate per ammortizzare decentemente le vibrazione trasmesse, però la struttura dei box è sottotono rispetto al resto del case risultando “leggera” e portando ad avere qualche vibrazione in più che poteva essere risparmiata.
Lo Zalman H1, pur essendo un case dalle notevoli dimensioni, non è prettamente pensato per ospitare sistemi di raffreddamento a liquido complessi permettendo su carta di installare un solo radiatore da 240/280mm sul top e non di spessori importanti, limitando la compatibilità praticamente ad i soli impianti a liquido AIO; inoltre con l'utilizzo di un radiatore sul top non si potrà sfruttare il sistema di controllo automatizzato in quanto risulterebbe comunque perennemente aperto o porterebbe ad avere diversi problemi nella gestione della dissipazione dello stesso. C'è comunque da ricordare, che anche se non espressamente indicato, può essere alloggiato un secondo radiatore da 240mm sul fondo eliminando anche il box HDD con il semplice ausilio di un giravite.
A parte qualche particolare lo Zalman H1 risulta essere un case dalla struttura solida e dagli ottimi materiali, con numerose features interessanti, dal notevole spazio interno con possibilità di montaggio praticamente di qualsiasi tipo di hardware e con un design che facilmente può venir apprezzato da una vasta fascia di utenti, il tutto condito da un bundle alquanto ricco sia di ventole che di accessori ed una verniciatura opaca impeccabile e resistente.
Con un prezzo che varia dai 130€ ai 140€ si attesta inoltre in una fascia decisamente interessante che gli permette fare concorrenza a case decisamente meno equipaggiati di lui da un punto di vista tecnico minando seriamente anche il posizionamento dei full tower più spinti e venduti a cifre superiori.

 

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

zalman
H1

+ Struttura solida
+ Ottima verniciatura
+ Ampia compatibilità con l' hardware
+ Notevole spazio interno
+ Porte USB 3.0
+ Controllo ventole integrato
+ Controllo automatico ventole superiori in base alla temperatura con apertura delle paratie
+ Ampia dotazione di serie
+ Staffa si supporto per VGA
+ Filtri antipolvere nei punti chiave
+ Quasi interamente tool free

- Gestione automatica delle ventole migliorabile per quanto riguarda le temperature di transizione
- Box HDD di solidità inferiore al resto
- Poche agevolazioni per impianti di raffreddamento a liquido date le dimensioni
- Filtro antipolvere anteriore di non facile reinserimento con frontale inserito

 ct gold technical


ct high performance

Si ringraziano Zalman e IDP srl per l'esemplare oggetto dell'articolo odierno.
Commenti sul forum.


« Indietro 8/8 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM