Recensione Bitfenix Aegis

Iniziamo l'installazione dell'hardware all'interno del Bitfenix Aegis dalla rimozione tutti i supporti interni per HDD in modo da usare poi quelli a noi più comodi e nel frattempo lavorare con il massimo spazio.
Procediamo con il posizionamento dell'alimentatore, ma non prima di aver rimosso la copertura estetica per facilitarci il compito, i gommini inferiori svolgono il loro dovere e la struttura è perfettamente combaciante.

Bitfenix Aegis Hardware 01

Passiamo dunque all'installazione della scheda madre in formato Micro-ATX ed alla sua mascherina  dell' I/O che si aggancia in modo perfetto sulla struttura. I distanziali sono preinstallati per questo formato di scheda e di spazio per il posizionamento ce n'è in abbondanza, dunque andiamo subito ad inserire anche la VGA svitando a mano i due tappi posteriori necessari.

Bitfenix Aegis Hardware 02Bitfenix Aegis Hardware 03

Continuiamo l'installazione posizionando un HDD meccanico da 3,5” ed un SSD da 2,5” decidendo di mettere il primo nel box sul fondo che andremo a riavvitare in sede ed il secondo nell'alloggiamento posteriore alla motherboard.

Bitfenix Aegis Hardware 05Bitfenix Aegis Hardware 04

Non ci sono stati grossi problemi, è tutto intuitivo e semplice, l' unico problema riscontrato c'è stato al momento dell'inserimento dei cavi SATA sui connettori della motherboard, praticamente il bordo della gommatura del foro per il passaggio dei cavi in prossimità delle porte principali della scheda madre è spesso quanto basta da impedirci il corretto inserimento della porta SATA più bassa, il che ci ha costretto a cambiare obbligatoriamente porta per l'HDD meccanico.

Bitfenix Aegis Hardware Sata 01

Come abbiamo già visto il retro non offre molto spazio per il posizionamento dei cavi ma con un po' di pazienza si riesce a sistemare e nascondere il tutto abbastanza bene, aiutati anche dall'utilizzo di un alimentatore modulare.

Bitfenix Aegis Hardware 06

Andiamo ora a simulare la presenza di un impianto di raffreddamento a liquido inserendo un radiatore da 360x30mm sul top ed un radiatore da 240x30mm sul frontale, provvisti entrambi di ventole Bitfenix Specre Pro da 25mm di spessore. Come si può facilmente notare lo spazio per questo tipo di utilizzo non è un problema ed i radiatori utilizzati, pur essendo solo da 30mm, fanno intuire che con qualche accortezza potrebbero essere anche di uno spessore maggiore mantenendo, come abbiamo già fatto notare, la possibilità di un totale (in questo caso) push/pull.

Bitfenix Aegis Hardware Radiatori 01

Sistemato il tutto andiamo a rimontare top e frontale collegando i loro cavi e rimontiamo anche i pannelli laterali. Il risultato non è niente male e abbastanza pulito, il case mantiene il suo stile moderno ed aggressivo e ci mostra interamente il nostro hardware escluso l'alimentatore che resta completamente nascosto sotto la sua copertura.

Bitfenix Aegis Hardware 07Bitfenix Aegis Hardware 08


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM