Recensione CMStorm Enforcer

cm-storm

User Review
Coolermaster un anno fa ha creato un brand specifico, denominato CM Storm, una costola dell' azienda espressamente dedicata soprattutto agli utenti gamers che ha continuato con la sua tradizione di design innovativo, e soluzioni tecniche all'avanguardia, immettendo di recente sul mercato un nuovo case denominato Enforcer, su cui verte la recensione di oggi.

Attraverso un programma di ricerca, Cooler Master ha stabilmente avviato un modalità di sviluppo dei suoi prodotti, da anni in sinergia con gli utenti, grazie a test intensivi e feedback continui, e la divisione CM Storm è stato in grado di comprendere ed esaudire le esigenze principali dei video-giocatori.
E' proprio così che sono nati il recente HAF 912 Plus ed appunto l' Enforcer.

Il Cabinet è stato presentato in anteprima al Ces2011 tenutosi a gennaio e successivamente al CeBIT 2011 nel mese di marzo, mentre è stato avviato alla commercializzazione dal mese di giugno.
Il nuovo telaio contiene un'ampia gamma di funzioni, tra cui USB 3.0, supporto di unità SSD e una gabbia HDD rimovibile / ruotabile di 90° per permettere una facile installazione delle schede video di fascia più alta, nonchè una personalizzazione degli spazi interni.
Design & cura dei particolari sono i punti di forza di questo chassis, che già in sede di anteprima, destò molto interesse e pareri positivi fra gli addetti ai lavori.

Specifiche Tecniche

cm-storm

Nome case

CM STORM ENFORCER - SGC-1000-KKN1

Fattore di Forma

MicroATX, ATX

Dimensioni

Mid tower 229 x 484 x 523 mm (L x H x P)

Materiali

Telaio in acciaio SECC, pannelli frontale e superiore in plastica

Griglie Mesh

Presenti

Cable Management

Presente

Finestra laterale in plexiglass

Presente

Colore

All black

Peso

8,9 kg

Slot di Espansione

7+1

Bay disponibili

4x 5,25" (Esterni)
1x 3,5" (Esterno, utilizzando uno slot da 5,25")
6x 3,5" (Interni)
2x 2,5" (Interni, nella mini gabbia SSD)
1x 2,5" (Interno, utilizzando un bay da 3,5")

Ventilazione Interna

1x 120 mm (Posteriore)
1x 200 mm o 2x 120 mm (Superiore, opzionale)
1x 120 mm (Laterale, con il pannello laterale opzionale)

Replicatore I/O

2x USB 3.0 con connettore interno
2x USB 2.0
1x Audio In/Out

Filtri

Presenti nella zona alimentatore e sul frontale

Lunghezza massima scheda video

270/390 mm (con/senza cestello HDD centrale)

Predisposizione liquido

3 fori

Bundle

- Due adattatori per installare unità da 3,5" nei bay da 5,25"
- Un adattatore per le unità da 2,5"
- Slitte per l'installazione "tool less" dei componenti
- Accessorio fermacavo

 

Prestazioni Ventole (dati del costruttore)

VENTOLE in Bundle

Modello

Dimensioni

Velocità

Portata

Pressione

Rumore

Led

CM MegaFlow

200 mm

1000 rpm

110 cfm

0,595 mmH2O

19 dBA

Si, Rosso

Silent Fan SI2

120 mm

1200 rpm

44,7 cfm

1,65 mmH2O

17 dBA

No

 



Già dalla confezione il produttore mette bene le cose in chiaro circa l' aggressività dell' Enforcer; le foto e la descrizione sono, come sempre, le stesse che si trovano sul sito ufficiale CM mentre il codice prodotto risulta essere l'SGC-1000-KKN1.

 

04 enforcer confezione


Guardando il case, spiccano senz'altro la finestra in plexiglass di dimensioni generose,le pinne sulla paratia laterale che richiamano la linea del frontale e (non ultima) la mole del frontale stesso, che non passa di certo inosservata, dando un'idea che sia addirittura più largo di quello che già sia; fornendo al contempo anche un certo senso di grazia ed uniformità, dovuto al pannello frontale apribile & rinforzato, che consente la protezione dei dispositivi nei bay da 5.25".
Una soluzione più unica che rara, nei cabinet targati Cooler Master (anche se i nuovi Silencio stanno invece proseguendo su questa tendenza).

 

Il colore disponibile è un nero opaco che contribuisce sicuramente al design aggressivo pensato dai progettisti, trasmettendo una sensazione di solidità e robustezza, dovuta materialmente all'acciaio SECC e ABS con cui è realizzato il prodotto.

05 enforcer esterno

Sul top è presente una grande griglia mesh a maglie esagonali per l' installazione di una o più ventole, mentre verso il pannello frontale si nota un' avvallamento che, oltre a contribuire ad ammorbidire un po' le linee del case, può essere utilizzato come vano porta oggetti, soluzione che ricorda molto quella adottata sul CM 690 II versione lite.

06 Enforcer esterno mix


Per quanto riguarda le connessioni, oltre ai mini-jack HDaudio, le porte USB 2.0, vi sono anche due porte USB 3.0, a cui viene affiancato un led di stato che si illumina di rosso all' accensione, richiamando la tonalità della ventola frontale.
(Da notare che non è presente un interruttore per  l' eventuale spegnimento di entrambi.)

07 Enforcer esterno light red

 



Enforcer viene offerto in una raffinata colorazione nera sia per quanto riguarda la parte esterna che interna; quest'ultima molto simile in via generale al "cugino" Haf 912 Plus.

09 Enforcer interno globale

Nella sua configurazione standard è possibile installare, senza l’ausilio di alcun attrezzo, quattro drive da 5.25", sei drive da 3.5" (nascosti dal pannello frontale richiudibile) e due drive da 2.5" nella mini-gabbia dedicata.
I bay nascosti nell' Enforcer sono anche personalizzabili con gli adattatori 5.25"/3.5" arrivando fino a 6 bay da 3.5" e la possibilità di un ulteriore bay da 2.5 " aggiuntivo, usando la slitta-accessorio per montare una ssd in un bay da 3.5".
Anche nell' Enforcer è presente un'altro standard CM: il sistema "Lock-Open" brevettato, per lo sgancio rapido dei dischi ottici e delle periferiche.

10 Enforcer interno detail01

Il cestello per hard disk può essere ruotato o rimosso, per consentire l’inserimento di schede grafiche di grandi dimensioni, come la ATI Radeon HD 5970 e la Nvidia GTX 590 (270mm di spazio complessivo con cestello installato e 390mm rimuovendo il cestello), soluzione questa, ereditata dal Cooler Master HAF 912 Plus da cui viene "presa in prestito" anche la mini-gabbia SSD.

12 Enforcer interno detail02

Piuttosto interessante risulta la possibilità che si ha di montare la mini-gabbia al posto della Gabbia degli HDD,ciò permette una migliore gestione delle periferiche di memoria ed in particolare ai dischi da 2.5" di venire influenzati dalla ventola frontale, lasciando al contempo lo spazio per alloggiare schede video over size.

Come nel CM 690 II, di fianco ai classici slot PCI è presente inoltre uno slot di espansione verticale aggiuntivo; in questo caso viene tuttavia dato a corredo un bracket particolare, pensato da usare come fermacavo per una periferica collegata al pc in una situazione di gioco lanparty, dando a tutto il sistema il nome di "Storm Guard", anch' esso brevettato.


I filtri antipolvere, asportabili e lavabili, sono preinstallati frontalmente ed in corrispondenza della presa d’aria per la ventola della PSU posizionata nella parte inferiore del case; tali filtri non risultano paragonabili ne con quelli di altre case produttrici, ne con sistemi antipolvere più raffinati già visti sui cabinet della stessa CM a causa della loro particolare struttura.

13 Enforcer particolare 01

Il frontale è facilmente rimovibile tramite la pressione di alcune clip.
Da notare due piccolezze che vogliono dire cura dei particolari: vengono utilizzate delle mollette di sgancio rapido, per altro molto solide, per le griglie in mesh che coprono i bay da 5.25", ma anche per la mini-griglia a copertura dell'alloggiamento per la periferica da 3.5" nel relativo bay da 5.25", e si possono notare i connettori del pannellino frontale che sono realizzati in modo davvero ordinato avendo inoltre il cavo USB 3.0 direttamente collegabile ad una porta sulla scheda madre, (lasciando libere quelle eventuali dell'I/O Shield).

14 Enforcer particolare 02

La predisposizione per un eventuale raffreddamento a liquido è stata "presa in prestito" dall'Haf 912 Plus che rispetto all'Enforcer risulta però avere in bundle ventole più silenziose; sul tetto viene consigliata dal produttore stesso l'installazione di una ventola aggiuntiva da 200mm oppure di due da 120mm, per ottimizzare il flusso d'aria.

15 Enforcer particolare 03

 Il bundle si compone di:
[*] Adattatore 5.25"/3.5"
[*] Adattatore 3.5"/2.5"
[*] Slitte per HDD
[*] Bracket "Stom Guard"
[*] Buzzer audio
[*] Viti varie
[*] Nottolino con incisione a croce per avvitare velocemente i distanziali case / motherboard

16 Enforcer bundle 01 17 Enforcer bundle 02

 Nella prima immagine si può notare il particolare delle rondelle antivibrazione in silicone morbido presenti sulle slitte HDD e leggermente rialzate rispetto alla slitta stessa: un accorgimento minimale, ma sempre meglio di niente.

Curiosamente, le viti che fissano la paratia destra e quella sinistra dell' Enforcer sono diverse tra loro: quelle per la paratia con la finestra sono del tipo svitabile facilmente a mano, mentre quelle della paratia sul retro sono normali viti avvitabili tramite cacciavite (come potete vedere nell'illustrazione a destra).

 



L' Assemblaggio si è rivelato veloce e molto agevole in quasi tutte le parti del case.
La finestra presente per il backplate del dissipatore CPU è decisamente grande, e le asole dei fori per il cable management risultano ben dimensionate per il lavoro che devono compiere.

18 Enforcer assemblaggio 01


La prima volta che si cerca di fissare la psu nel suo alloggiamento si fa un po' di fatica perchè vi è una linguetta di metallo, abbastanza duretta da sollevare, che andrà ad effettuare la giusta pressione (dovuta al suo angolo di piega) sulla PSU stessa per tenerla bloccata.
Lo spazio sul retro della motherboard non è abbondante come profondità ( misurato con il calibro sono 18mm)  ma con un po' di accortezza si possono inserire tutti i cavi senza problemi.
Il cablaggio approssimativo "A matassa" di cavi sul retro, (tipico di chi è alle prime armi), sarà per forza di cose da evitare, pena l' impossibilità di chiudere il case.

19 Enforcer assemblaggio 02


Per i maniaci dei cablaggi stra-puliti il cable management nel sotto tetto dietro la mobo, risulta essere difficoltoso per la presenza dei perni distanziali delle viti che fissano allo scheletro il top del cabinet, che non è quindi asportabile rapidamente come invece il frontale.

Quello che in realtà è da segnalare è che il cavo HDaudio è troppo corto e, se si vuole connettere una scheda audio sullo slot pci-ex più lontano (in linea d' aria), tocca far passare il cavo sopra il dissipatore CPU, nonchè inventarsi un modo per coprire il connettore AC'97 che è collegato in loop a quello HDaudio, risultando un po' un pugno nell' occhio..
Ovviamente è un difetto che non interesserà a tutti, perchè dipende dalla mother board e/o scheda audio che si usa.

20 Enforcer assemblaggio 03


Eccovi la vista con la paratia laterale montata; davvero bella l'ampia finestra laterale in plexiglass.

 


 


Prestazioni Ventole(rilevate)

Modello

Startup

Rpm (4Volt)

Rpm (6Volt)

Rpm (7Volt)

Rpm (8volt) 

Rpm (9Volt)

Rpm (10volt) 

Rpm (12Volt)

Corrente a 12Volt

Consumo a 12Volt

CM MegaFlow

1.4volt

 300

600

 705

 810

870

930 

1050

0.40A

4.80W

CM Silent Fan 120 SI2

3.5volt

 330

570

 660

 795

900

990 

1170

0.07A

0.84W

 

22 Enforcer ventole 02

La CM MegaFlow sul frontale è una ventola da 200mm a Led rossi; secondo le rilevazioni effettuate, la velocità di rotazione è all'incirca di 1000 rpm, come da specifica ha uno start up di soli 2.2volt,consente volendo, la riduzione al minimo delle emissioni sonore.. Ai massimi giri -1050rpm- è sicuramente udibile, ma sotto gli 810 rpm è perfettamente silenziosa, ed a 556 -per gli amanti  del silenzio assoluto e del modding- risulta inudibile con i led che sono ancora ben visibili. Il consumo di 4.8Watt per una ventola da 200mm luminosa non è poco, ma è nella media

Davero  sorprendente la CM Silent Fan 120 SI2 che a 1170 giri risulta silenziosa, anche se i cfm prodotti sono -logicamente per via delle dimensioni- meno della metà della MegaFlow... Lo start up a 3.5 Volt e consumo di soli 0.84Watt sono altre due pregi di questa ventola

23 Enforcer ventole 03

 Quindi il dimensionamento delle due ventole ha una logica:
La Silent Fan essendo in prossimità del dissipatore CPU può "permettersi" di sacrificare un po' le prestazioni in favore di un abbattimento delle emissioni acustiche.
La Mega Flow è sicuramente una ventola che mostra i muscoli se ce n'è bisogno (anche perché da sola ha il compito di portare aria ai dischi ed alla scheda video), ma opportunamente regolata garantisce silenziosità e CFM ancora consistenti.
Curioso notare che la 200mm e la 120mm sembrano essere, a livello di dimensioni, le stesse ventole in bundle all'Haf 912 Plus, il quale nelle specifiche ufficiali risulta avere ventole con rpm ed emissioni acustiche più basse.

 

 

NOTA:

[*] Il test dell'assorbimento di corrente e dello start-up è stato eseguito con un alimentatore da banco variabile stabilizzato modello PS-305D (0-30V 0-5A).

[*] La rilevazione degli rpm è stata fatta tramite rheobus Lamptron FC-Touch.

 

 

 

 


In conclusione in questo nuovo case della linea "Storm", Cooler Master ha profuso un mix di idee nuove, e di idee che sono state implementate, con successo, nel 690 II e nell'HAF 912 Plus.

C'è da ricordare infine alcune caratteristiche degne di nota:
Dal supporto di schede grafiche di fascia alta, all' alloggiamento interno sul retro per installare comodamente un radiatore 120 millimetri, al sistema Storm Guard per tenere più ordinati i cavi.
Come anche la possibilità di montare due ventole da 200mm, e poi il cestello rimovibile e la verniciatura interna.

I due veri unici difetti dell' Enforcer sono il cavo HDAudio troppo corto (alla qual cosa si può ovviare con una prolunghina), e la griglia con i fori un po' sovradimensionati sul top del case.
I filtri sono i classici "a maglie larghe" presenti nei cabinet di ultima generazione targati CM, e se da un lato non trattengono molta polvere, dall'altro permettono di non ridurre eccessivamente le performance delle ventole.
Per pulire il filtro anteriore bisogna rimuovere tutto il frontale; anche se è una operazione fattibile rapidamente, non c'è comunque l'immediatezza dello sportellino dedicato.

Certo è che, vedendo anche le proposte della concorrenza, Cooler Master avrebbe potuto dotare anche questo Enforcer del sistema di accesso ai filtri e degli stessi filtri a maglie più fitte presenti nel nuovo CM Silencio, che ci auguriamo vivamente diventino uno standard sui futuri prodotti Cooler Master.

tralasciando la sottigliezza del cable management nel sottotetto, diciamo che il cablaggio sul retro non è difficile a patto di non creare grovigli di cavi.
Avvicinando l'orecchio al frontale del case si può udire una frequenza molto bassa dovuta al suono degli hard disk che entra in risonanza con lo sportello (solo quando lo stesso è chiuso).
Va detto che ad una distanza di 20cm questa frequenza non è già più percepibile, ma ciò è indice di un sistema antivibrazioni per HDD non efficace, come è anche possibile che sia stato una pura casualità che per combinazione proprio questo modello recensito abbia fatto segnare questo leggerissimo rumore spurio.

La nuova CM 120mm Silent è una ventola silenziosa, ma certo non ai livelli della Ultra Silent Fan 120mm (SAF-S12-E1) presenti a catalogo dello stesso produttore.
comunque può finalmente rivaleggiare con le 120mm (fornite in bundle) di altri brand più blasonati fra i consumatori "silenziosi" e sembra prorio che anche su questo fronte Cooler master stia ascoltando i propri clienti.
mentre la MegaFlow si rivela essere una ventola ben bilanciata, che permette o le prestazioni pure e brutali, o la silenziosità a seconda del gusto/esigenza dell' utente.
Va detto poi che in questo case l'impostazione complessiva del sistema di aerazione interna non va vista ed interpretata in ottica silent, bensì in quella gaming, ed in questo senso un'altra MegaFlow sul tetto avrebbe fatto sicuramente comodo.
La ragione della mancanza della ventola sul tetto risiede - a mio avviso - nel tentativo di differenziare la proposta rispetto all'HAF 912 Plus, altrimenti (aspetto estetico a parte) le caratteristiche dei due cabinet sarebbero molto simili.

Ad ogni modo Coolermaster con questo nuovo Enforcer della linea CM Storm ha messo a punto un progetto davvero ben fatto, e con meno di 100 euro (si può trovare già intorno agli 85 euro), rimane all'interno di una fascia di prezzo conveniente, visto anche le tante features che offre.

PRO CONTRO

* Design accattivante
* Verniciatura all black
* Robustezza del telaio e dei pannelli
* Silent Fan 120 SI2 ottima ventola
* Usb 3.0
* Finestra in plexiglass
* Gabbie HDD removibile/ruotabile
* Buona aereazione
* Starting voltage delle ventole

* Cavo HD Audio troppo corto
* Sistema antivibrazioni HDD migliorabile
* Sistema filtri migliorabile
* MegaFlow udibile oltre gli 8volt
* Cable management non agevole nel sottotetto

Commenti sul forum.