Recensione Cooler Master TPC-800

Grande attenzione è stata dedicata anche a quello che spesso e volentieri viene trascurato in alcune delle soluzioni dissipanti di fascia alta e che in diverse situazioni abbiamo visto fare la differenza ai medi ed alti carichi termici, con il TPC-800 tuttavia Cooler Master non sembra aver badato a spese e ha investito in massiccie saldature in lega in tutti i punti nevralgici del dissipatore saldando attraverso stagno ed argento ogni singolo punto di contatto tra le heatpipes e le alette ed ogni singolo punto tra le due camere di vapore e la superficie dissipante, cosi come saldati risultano i punti di contatto con il monoblocco della base. Se si pensa alla dimensione delle camere di vapore si può fin da subito capire il lavoro che sta dietro a questo dissipatore per di più se quel lavoro è eseguito a regola d'arte e senza ossidazioni come nel nostro caso.

tpc-800-soldering-hp-top soldering-lowside-hp-vc

Interessante risulta inoltre notare la qualità delle brasature utilizzate per la chiusura delle camere di vapore inserite in testa al dissipatore, locazione inusuale ma che è stata con tuttà probabilità scelta per una questione meramente di praticità costruttiva a discapito di una più sicura se pur meno funzionale locazione nella base, l'attenzione nella rimozione delle coperture è di conseguenza  d'obbligo al fine di evitare la rottura delle punzonature che renderebbero le strutture di scambio termico totalmente inutilizzabili.


tpc-800-vapor-chamber-closing tpc-800-vapor-chamber-closing2

Ulteriore aspetto degno di nota se pur non riguardi in senso stretto la struttura del dissipatore risulta essere il sistema di ritenzione adottato per l'aggancio delle ventole; in questo caso Cooler master prosegue sulla propria linea di pensiero riproponendo delle staffe in plastica, invece delle classiche clip in acciaio, che offrono indubbiamente alcuni aspetti pratici.
Il primo risulta essere sicuramente la facilità di montaggio e smontaggio del tutto intuitiva e priva di particolari conformità tali da dover costringerci a provare più e più volte la corretta posizione, chi non è mai stato 5 minuti a litigare con una clip che non voleva saperne di entrare nell'apposito alloggiamento?
La seconda peculiarità risulta l'utilizzo di disaccoppiatori in elastomeri di produzione 3M, essi si posizionano sulla parte retrostante delle staffe mantenendo quest'ultime distanziate dalla superficie dissipante assorbendo le eventuali vibrazioni trasmesse dal motore o dal momento rotatorio delle pale al dissipatore che entrerebbe in risonanza con i problemi, acustici, del caso.

cooler-master-tpc-800-fan-clip cooler-master-tpc-800-fan-clip2 cooler-master-tpc-800-fan-clip3

 


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM