Recensione Xigmatek Dark Knight SD1283 Night Hawk Edition

xigmatekct lab

Nel corso dell'anno corrente Xigmatek è stata la protagonista dell'introduzione sul mercato internazionale di una nuova tecnologia in ambito air cooling, capace grazie all'utilizzo di un rivestimento in ceramica di espandere la superficie dissipante che a differenza del semplice alluminio non offre più una superficie lamellare liscia ma una struttura di scambio termico irregolare che ne consente, mantenendo i medesimi ingombri, di aumentare la superficie di interfaccia utile incrementando di conseguenza le prestazioni massime raggiungibili dal prodotto.

Il primo prodotto che ha abbracciato questa nuova tecnologia è stato lo Xigmatek Dark Knight che nel corso del Q2 del 2012 è stato riproposto nella versione "Night Hawk Edition" la quale, grazie ad una colorazione nera del rivestimento in ceramica, lancia forti richiami agli aerei stealth in forza alla aviazione satunitense, riprendendone in maniera più che fedele la colorazione che si stacca in maniera netta da tutto quello fin qui visto nel panorama dell'air cooling moderno.
Prima di addentrci maggiormente nel dettaglio riproponiamo le principali caratteristiche tecniche del prodotto che potranno essere comparate con quelle rilevate in maniera strumentale all'interno dei nostri locali.

xigmatek
Dark Knight SD1283 - Night Hawk Edition
Dimensioni 120(W) x 50(D) x 159(H) mm
Composizione dissipatore Base H.D.T. (Heat-pipes Direct Touch) in rame
Alette Fogli di alluminio
Rivestimento superficiale Ceramic Surface Coating
Heat-pipe Diametro Φ8mm
Quantità 3pcs.
Ventola Dimensioni 120(W) x 120(H) x 25(D) mm
Tensione operativa 12V
Tensione di avvio ≥7V
Velocità 1000~2200 R.P.M.
Tipo di cuscinetto Long Life Bearing
Portata 89.45 CFM (Max.)
Pressione esercitata 4.1 mmH2O (Max.)
Speranza di vita 50,000 hrs
Emissioni acustiche 30.1dBA (Max.)
Colore dei led Bianco
Connessione 4 pin PWM
Peso 406 grammi ventola esclusa
Resistenza termica 0.14°C/W
nighthawk-bg2

 

 


Il dissipatore come da tradizione della casa viene fornito nella consueta confezione di cartone serigrafata in tutte le sue parti, nel dettaglio nella parte frontale avremo un primo piano del prodotto che mette in risalto l'adozione delle tre heatpipes da 8mm con tanto di HDT, la compatibilità con i socket intel di ultima generazione, le principali features e la presenza del brevetto depositato riguardo l'uso della tecnologia "stealth coating" di cui abbiamo potuto parlare in apertura di articolo.
Sulle facciate laterali oltre alle foto panoramiche del dissipatore che riprendono il trattamento delle alette, l'azienda ci mostra anche il nuovo sistema di ritenzione a ponte che per certi aspetti riprende la soluzione utilizzata da Prolimatech con la sua serie "Megahalems".

Xigmatek-dark-knight-night-hawk-package1Xigmatek-dark-knight-night-hawk-packageXigmatek-dark-knight-night-hawk-package2

La parte posteriore risulta come sempre quella dal maggior interesse tecnico, qui Xigmatek riporta infatti tutte le principali caratteristiche tecniche presenti in prima pagina, un crop del rivestimento che mette ben in luce la differenza della superficie rispetto al semplice alluminio e le certificazioni di cui gode questo Dark Knight che porta con se la Rohs per il rispetto ambientale e la CE per la vendita sul territorio della comunità europea.

Xigmatek-dark-knight-night-hawk-package3stealth coating technology


Aperta la confezione, e accantonata per un momento la ventola che tramite la sua protezione in PET espanso tiene fermo bundle e dissipatore, troviamo tutta la dotazione di serie racchiusa all'interno di appositi sacchetti richiudibili in plastica trasparente.
A nostra disposizione avremo una dotazione piuttosto ricca che prevede la fornitura di backplate in plastica corredato da staffe di ritenzione in acciaio lucidato a specchio, viti di carico per la corretta pressione da esercitare sull'ihs del processore, quattro rondelle dielettriche per evitare possibili cortocircuiti, otto antivibrazionali per installare due ventole sul dissipatore(una opzionale), una busta usa e getta di pasta termoconduttiva e persino una chiave inglese per il serraggio dei dadi di ritenzione; tutto quello che ci occorrerà per la corretta installazione ci viene quindi fornito di serie se pur la busta monouso continui a stonare nella dotazione di Xigmatek che preferisce questo genere di soluzione in luogo di una più pratica ed "eco friendly" siringa anche da 1,5gr riutilizzabile.


dark-knight-hawk-bundledark-knight-hawk-bundle2

Da notare in questo caso finalmente l'adozione anche per Xigmatek di un sistema di ritenzione a sei punti di ancoraggio con controdadi in grado di permetterci di smontare il dissipatore mantenendo comunque in sede il backplate che ci permetterà di eseguire le operazioni di manutenzione senza dover smontare scheda madre con la perdita di tempo che comporta. Ammirevole anche la qualità delle staffe di ritenzione, le quali oltre alla lucidatura pressoche perfetta riportano in serigrafia anche il socket cui sono rivolte.

 


Di serie con lo Xigmatek Dark Knight Night Hawk avremo a disposizione anche una ventola proprietaria, essa si presenta come una 120mm utilizzante un layout ventilante standard costituito da sette pale sprovviste di appendici aerodinamiche e particolari sagomatore delle linee di spinta cosi come quelle di taglio; lasciando il tutto il più lineare possibile.
Degno di nota risulta unicamente l'angolo di attacco al coperchio dell'albero motore che risulta piuttosto pronunciato, >60°, nel punto di saldatura della pala al fine di massimizzare la pressione nei pressi del rotore dove il pescaggio raggiunge il suo punto minimo.
Da un punto di vista estetico il prodotto risulta essere interamente ricavato dall'acrilico; utilizzando una colorazione nera per il frame esterno ed una colorazione fumè, semi trasparente, per le sette pale che vengono illuminate, a regime, da quattro led di colorazione bianca.

Dark-Knight-Night-Hawk-fanDark-Knight-Night-Hawk-fan1Dark-Knight-Night-Hawk-fan2

Nonostante l'acrilico buona risulta nel complesso la resistenza di tutto il corpo ventilante se pur cadute da altezze di qualche metro possano facilmente portare a scheggiature e/o a rotture del telaio, una maggiore attenzione nel maneggiare la ventola si rende di conseguenza indispensabile per evitare problematiche in tal senso.
La cablatura utilizzata rimane quella che l'azienda porta avanti da qualche anno anche sui prodotti di fascia alta, nonostante si tratti infatti di un motore pilotato a PWM e quindi con molex di connessione a quattro pin con i relativi quattro cavi Xigmatek non utilizza alcuno sleeve ma si limita semplicemente ad attorcigliare su se stessi i cavi; operazione che se da un lato risolve il problema dell'ordine dall'altro rimane un pugno nell'occhio da un punto di vista estetico soprattutto in un prodotto a colorazione nera come questo Night Hawk.

Dark-Knight-Night-Hawk-molex-fan

Le ventola è stata testata secondo la metodologia di test applicata alle ventole in uso da oltre un anno all'interno dei nostri locali; per comodità riportiamo un estratto della metodologia nei suoi punti salienti anche se consigliamo vivamente la lettura integrale.
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/399-galleria-del-vento.html

Estratto metodologia di test:
L'analisi strumentale delle ventole viene effettuata collocando il prodotto all'interno di una struttura appositamente studiata e creata da parte del nostro Staff e realizzata dall'italiana Dimastech su specifiche da noi fornite; ciò consente di posizionare la ventola in posizione elevata dal piano di sostegno ad una distanza di 50 centimetri dal microfono di rilevazione con il cono d'aria opposto alle onde acustiche rilevate,permettendoci di evitare possibili interferenze dovute ai flussi che agiscono sul microfono.
Lo schema seguente sintetizza in maniera agevole quanto fin qui descritto:

metodologia_test

Per ciò che concerne le rilevazioni della portata,di rpm,pressione e ampere saranno presi i valori a 0/1/2/3/4/5/6/7/8/8/9/10/11 e 12v(forniti da un alimentatore da banco stabilizzato), questo è reso nuovamente possibile dalla nuovo struttura realizzata tramite lamiera da 2mm in acciaio a tenuta stagna.
Essa vanta un volume d'aria di 2500cm3, circa quattro volte il volume della precedente, al cui interno è stato applicato un manto di fonoassorbente multifrequenza da 3cm di spessore capace di tagliare in maniera sensibile ogni tipo di risonanza e di emissione acustica che si potrebbe venire a creare a causa delle turbolenze interne.

A flussi "puliti" l'aria viene canalizzata sul fondo e restituita ad una anemometro a filo caldo; quest'ultimo a differenza dei comuni a ventola assiale, vanta l'implementazione dell'ultima tecnologia utilizzata nel campo che prevede l'adozione di un filo in ceramica preriscaldato costantemente monitorizzato da una termocoppia ad elevata precisione in grado di calcolare in real time, grazie al supporto del microprocessore integrato, la variazione decimo di secondo per decimo di secondo della temperatura del filo che risulterà più caldo in luogo di basse portate e più freddo qual'ora ci siano ingenti flussi.
L'adozione di questo genere di soluzione offre molteplici vantaggi tra cui indubbiamente la maggior precisione che nel nostro caso passa da 0,39 a 0,10 m/s e porta con se l'assenza della ventola di rilevazione che difatto costituisce un ulteriore fonte di rumore non altrimenti eliminabile.

Di seguito viene illustrato il funzionamento dell'anemometro in utilizzo:

Relativa locazione e inizio scala CFM - m/s

anemometro-filo-caldoanemometro-filo-caldo2

 


 

  Nome ventola: Xigmatek Dark Knight Night Hawk bundled fan - A1223H12S
data-night-havk

Video in alta definizione

 


Xigmatek Dark Knight Night Hawk bundled fan - A1223H12S | comparativa con prodotti di terzi

Db(A)/CFM (Rumorosità)

dba-cfm 

Pressione(mmh2o)/CFM (Prestazioni)                       RPM/CFM(Pescaggio)

 pressione-portatarpm-cfm

 


Lo Xigmatek Dark Knight Night Hawk  è un dissipatore che trova nell'aggettivo nero la sua descrizione migliore; impressionante risulta infatti la colorazione che l'azienda è riuscita ad imprimere a questo prodotto, facendo sembrare le versioni in nichel nero distanti anni luce in fatto di tonalità e profondità del colore.
Da un punto di vista tecnico esso si presenta come un prodotto utilizzante un pacco alettato formato da cinquantadue alette in alluminio, alimentate da tre heatpipes U design(un punto di evaporazione e due di rugiata) da 8mm di diametro disposte in superficie dissipante in maniera simmetrica grazie all'utilizzo di due colonne poste ai margini del corpo lamellare che vede come soluzione per la diminuzione dell'attrito aerodinamico centrale due incavi che vanno a diminuire la superficie dissipante, agevolando il passaggio dei flussi anche con ventole a bassa pressione statica.

xigmatek-dark-knight-night-hawk xigmatek-dark-knight-night-hawk3xigmatek-dark-knight-night-hawk2

Interessante notare dalle foto di cui sopra di come buona parte del laterale venga chiusa in fase produttiva cercando di far scaricare i flussi il più possibile in maniera parallela rispetto alla ventola responsabile della loro immissione; tale azione su carta permette una migliore gestione fluidodinamica evitando che il comunque elevato attrito aerodinamico, parliamo di 52 alette in circa dieci centimetri di spazio, non consenta all'aria di attraversare in toto il pacco alettato portando di conseguenza a delle perdite prestazionali.
Per quanto riguarda la testa del dissipatore la casa non opta per particolari accortezze tecniche o estetiche, il tutto viene eseguito in maniera piuttosto regolare e semplice, dedicando unicamente una zona alla presenza del logo Xigmatek posto in rilievo sull'ultima aletta a vista.

dk-night-hawk-topdk-night-hawk-top2


Discorso similare è possibile fare anche per la base dove tuttavia il forte contrasto tra il trattamento ceramico adottato ed il rame a vista dell'HDT offre uno spettacolo più unico che raro.
Da notare in questo caso risulta la pulizia utilizzata per l'adozione dell'HDT che se pur risulti essere unicamente di seconda generazione, vanta una precisione certosina ed un planarità su tutte le diagonali perfetta segno che la casa sa bene come effettuare questo genere lavorazione senza ormai particolari problemi.

dark-knight-night-hawk-basedark-knight-night-hawk-base2

Spostandoci leggermente più in alto è possibile andare ad analizzare quella che è la gestione dei flussi termici in questo prodotto e le accortezze usate su di esso.
Se infatti l'adozione di un sistema di ritenzione a ponte a sei punti di ancoraggio similare a quello di casa Prolimatech porta benefici ingenti da un punto di vista della praticità, dall'altro pone dei problemi nella gestione dei carichi termici di idle load o comunque inferiori ai 40W; per ovviare a tale problema spesso e volentieri si tende ad inserire un dissipatore di buffer sulla parte superiore del blocco della base che va a fungere da supporto alle heatpipes aspettando che queste entrino in regime con un punto di rugiada in superficie dissipante; in questo caso tuttavia tale soluzione non è possibile per problematiche meccaniche  e quindi semplicemente l'azienda si è limitata a passarci sopra presentando un base liscia, facendo totale affidamento unicamente sulle tre heatpipes da 8mm di diametro che si trovano sprovviste anche delle saldature in lega capaci di migliorare lo scambio termico tra il tubo di calore stesso e le alette in alluminio.

dk-night-hawk-base-topdk-night-hawk-soldering



 


Il sistema di test utilizzato per l'analisi termica del Xigmatek Dark Knight Night Hawk risulta essere l'ormai consolidato utilizzo del simulatore termico, l'intera metodologia è visionabile all'url seguente:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/422-metoodologia-di-test-dissipatori.html
La ventola è stata posizionata in immissione sulla superficie dissipante dell'unica torre messa a disposizione dal prodotto.

 Nome dissipatore: Xigmatek Dark Knight Night Hawk
Sorgente; carichi termici da 40 a 300W

sorgente

 

 

Superficie dissipante; carichi termici da 40 a 300W

sup-dissipante

 

Collasso termico
collasso


Xigmatek con il nuovo Dark Knight ha voluto presentare un prodotto che fosse in grado di dare una ventata di novità all'interno di un mercato che inizia a contrarsi, in attesa di una riduzione dei prezzi delle nuove tecnologie in grado di dare quel boost prestazionale che oggi manca all'air cooling per passare ad uno scalino superiore.
La tecnologia implementata su questo dissipatore è quindi votata più ad un fattore estetico che meramente prestazionale se pur su carta venga accreditata di un incremento prestazionale di alcuni punti percentuali grazie all'estensione delle superficie dissipante, la quale essendo in questo caso irregolare guadagna in estensione e nelle relative prestazioni termiche.
Ottimale risulta l'assemblaggio cosi come i materiali di tutto il corpo dissipante con una implementazione dell'HTD sulla base eseguita in maniera pressoche perfetta e con una rigidità di tutto il pacco alettato più che buona grazie alle punzonature eseguite tra alette e tubi di calore.
Per ciò che concerne la dotazione di serie il DK Night Hawk arriva all'utente finale con una sistema di ritenzione a ponte finalmente dotato di dadi e controdati di ritenzione per permettere una facile manutenzione del sistema senza dover necessariamente passare per la rimozione della scheda madre; a ciò si affiancano otto antivibrazionali proprietari per l'installazione della vetola sul dissipatore, una chiave inglese per il serraggio dei bulloni ed una bustina di pasta termoconduttiva monouso.
Presente sempre nel bundle risulta anche una ventola proprietaria da 120mm utilizzante quattro led bianchi che sul banco di prova si dimostra essere un prodotto discreto se pur non brilli ne per pressioni ne per emissioni acustiche essendo battuta, alle basse portate, dalle soluzioni di terzi specializzate nei bassi CFM e, nelle alte, dalle nuove soluzioni di corsair e noctua che si dimostrano, da un punto di vista prestazionale, più efficienti.
Passando all'aspetto prestazionale del dissipatore vero e proprio l'assenza del dissipatore di buffer, a causa del sistema di ritenzione a ponte a sei punti di ancoraggio, porta delle problematiche nella gestione dei bassi carichi termici che posizionano la soluzione di xigmatek a circa 1°C dalla diretta concorrenza dei prodotti di Cooler Master; passata tale soglia tuttavia le tre heatpipes da 8mm utilizzanti l'HDT iniziano ad entrare in temperatura cambiando totalmente le carte in gioco dando da prima 1°C  e quasi 3°C al 412S rispettivamente ad 80 e 120W; valori in cui il Dark Knight Night Hawk sembra trovare la sua collocazione ideale.
Oltre tale soglia già a 150W iniziano a comparire i primi problemi di gestione della superficie dissipante con il dissipatore che si riporta su valori mediamente più alti di quelli della diretta concorrenza per poi alzare bandiera bianca a 200W e 300W dove accusa un ritardo di 8°C nei confronti di dissipatori aventi una estensione lamellare nettamente superiore.
Attualmente il Xigmatek Dark Knight Night Hawk viene venduto sul mercato nazionale ad un prezzo di 39,90€ tasse incluse; costo sicuramente non indifferente per un dissipatore di fascia media se pur trovi una giustificazione della richiesta monetaria nell'utilizzo di una copertura ceramica e di una colorazione nera attualmente non eguagliata da nessuna soluzione presente sul mercato.

Nome prodotto PRO CONTRO Eventuali Award

 

xigmatek
Xigmatek Dark Knight Night Hawk

+ ottima costruzione
+ ottima qualità dei materiali
+ rivestimento ceramico per la distribuzione del calore
+ sistema di ritenzione a ponte
+ eccellenti prestazioni a 80 e 120W
+ HDT
+ impressionante profondità della colorazione nera utilizzata

- difficoltà nella gestione dei bassi carichi termici
- ventola rumorosa
- pasta termoconduttiva in bustina monouso
- assenza di saldature in lega

ct silver technical

Si ringrazia Xigmatek per la fornitura dell'esemplare oggetto dell'analisi odierna.
Commenti sul forum.