Recensione Noctua NH-L9i e NH-L9a

I dissipatori analizzati oggi si inseriscono nell'uscente mercato delle soluzioni a basso profilo che sempre più si sono imposte nel corso del 2012 grazie alla netta crescita delle soluzioni hardware a basso ingombro, tra queste ritroviamo le piattaforme basate su standard ITX e mATX che puntano alla riduzione del volume occupato grazie ad una ridotta larghezza e altezza; con chassis dedicati sempre più al limite negli spazi interni al fine di fornire soluzioni il più contenute possibile, consentendo di alloggiare il computer in salotto o in posti dove il basso ingombro è una condizione essenziale.
Chi si ritrova quindi all'assemblamento di una macchina di questo tipo deve scegliere anche quale soluzione di raffreddamento sia la più adatta allo scopo e noctua con i nuovi NH-L9 entra a gamba tesa inserendo dei prodotti forse non innovativi ma sicuramente interessanti per il bundle e le prestazioni complessive offerte.
Partendo dalla qualità generale trattandosi di Noctua ben poco si può recriminare, entrambi i dissipatori offrono un sistema di ritenzione decisamente semplice ed affidabile da installare, con una costruzione e qualità complessiva ai vertici di categoria  grazie ad una base rettificata e saldature in lega tra alette e tubi di calore, quest'ultimi assieme alla base rivestiti in nichel al fine di prevenire i naturali processi di ossidazione del rame.
Buona risulta anche la scelta della ventola che con i suoi 90mm e il controllo PWM permette di dissipare correttamente la quasi totalità di processori attualmente presenti sul mercato mantenendo al contempo le emissioni acustiche complessive su livelli contenuti potendo giovare del frame disaccoppiato e del nuovo motore SSO2 a bassissimo attrito.
Prestazionalmente parlando entrambi gli NH-L9 non sono, ovviamente, minimamente paragonabili con soluzioni o singola o doppia torre; la ridotta superficie dissipante cosi come la ridotta altezza e le singole due heatpipes fanno quello che possono facendo segnare temperature persino più basse di un monotorre a bassi e bassissimi wattaggi salvo poi iniziare mano a mano a perdere colpi fino a 100/120W dove entrano piuttosto celermente in collasso termico per chiudere dopo 20min a 150W a oltre 100°C mentre risultano ancora in gioco a 80W dove si posizionano su valori leggermente inferiori al Reeven vanxie; contendente diretto per dimensioni e dotazione se pur quest'ultimo estremizzi ancora di più le dimensioni in altezza.
Da notare nei test sintetici risulta la leggera propensione a maggiori wattaggi del NH-L9a, il quale  grazie ad una superficie dissipante leggermente maggiore guadagna pochi decimi se pur anche per lui il collasso termico arrivi attorno ai 100W; un piccolo vantaggio per i possessori di AMD che avranno un leggero margine ma che a conti fatti non cambia il succo dei prodotti in esame.

I Noctua NH-L9a e NH-L9i sono già disponibili sul mercato nazionale ad un prezzo tasse incluse di circa 43€; cifra sicuramente imponente date le dimensioni del prodotto e che può trovare parziale giustificazione nello sviluppo delle soluzioni in conformita alle zone "keep out" di Intel e AMD; se quindi volete andare sul sicuro per quanto riguarda compatibilità e non avete un processore ad elevati TDP Noctua potrebbe avere la soluzione che fa per voi se pur siano presenti sul mercato soluzioni di pari prestazioni a prezzi inferiori a patto di scendere a compromessi per quanto riguarda emissioni acustiche e sistema di ritenzione.

Nome prodotto PRO CONTRO Award Tecnici
Award prestazionali

Noctua
NH-L9i
NH-L9a

+ eccellente dotazione di serie
+ ventola silenziosa a controllo PWM
+ ottimo sistema di ritenzione
+ totalmente nichelato
+ buone prestazioni sotto gli 80W
+ presenza di saldature in lega
+ hp inclinate di 30° in superficie dissipante

- prezzo di acquisto

ct gold technical

/

Si ringrazia Noctua per i prodotti oggetto dell'articolo odierno.
Commenti sul forum.

 


« Indietro 7/7 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM