Recensione Noctua NH-D15

noctua ct lab

Attiva nel settore del raffreddamento ad aria per processori e ventilazione attiva oltre dieci anni, Noctua è una delle aziende che più si è distinta nel panorama nazionale ed internazionale grazie ad una politica volta alla continua ricerca delle prestazioni portata avanti a braccetto con una linea aziendale che ha sempre messo in primo piano anche il fattore estetico con una cura per i dettagli certosina in tutti i suoi prodotti al fine di offire anche un feedback emotivo alla propria clientela.

 Uno dei prodotti della casa dal maggior successo sul mercato è stato l'NH-D14, dissipatore a doppia torre parallela capace di ottenere ottimi valori di resistenza termica grazie ad una matrice di interscambio formata da heatpipes con capillarizzazione sinterizzata e saldature in lega lungo le tre interfacce termiche. Se tuttavia da un lato avevamo le interessanti prestazioni date da un dissipatore ad ampia superficie dissipante con heatpipes di ultima generazione, dall'altra parte avevamo il rovescio della medaglia che spesso e volentieri dava incompatibilità meccaniche con moduli RAM ad alto profilo o sistemi di raffreddamento delle schede madri invasivi, costringendo l'utente ad migrare su altre soluzioni abbandonando il margine aggiuntivo prestazionale a fronte di una maggiore compatibilità volumetrica che i dissipatori monotorre offrono con i vari case e standard dimensionali per schede madri e moduli DDR.

L'evoluzione naturale dell'NH-D14 non poteva quindi essere altro che un nuovo dissipatore a doppia torre, dalla caratteristiche tecniche molto simili al suo predecessore al fine di mantenere invariate o persino migliori le prestazioni, che tuttavia fosse in grado di mettere una pezza su quello che era il vero e proprio tallone di Achille del suo predecessore, ovvero la compatibilità volumetrica dello stesso.
Noctua ci prova con l'NH-D15 successore del D14 che prova a mettere i puntini sulle i su quelle che erano le problematiche registrate dagli utenti migliorando al tempo stesso distribuzione del calore in superficie dissipante e parco ventole fornito in dotazione.
Seguono le caratteristiche tecniche dichiarate dal costrutture sul nuovo cavallo di battaglia targato Noctua:

noctua
Nome dissipatore NH-D15
Dimensioni - ventole incluse Altezza            165 mm
Larghezza        150 mm
Profondità        161 mm
Peso - ventole incluse 1320 grammi
Materiali utilizzati Rame (base e heat-pipes), aluminio (alette dissipanti), saldature in lega, nickel
Socket compatibili Intel LGA2011 (Square ILM), LGA1156, LGA1155, LGA1150 & AMD AM2, AM2+, AM3, AM3+, FM1, FM2, FM2+ (backplate necessario)
Ventole compatibili 140x150x25 (con fori per 120mm), 140x140x25 (con fori per 120mm), 120x120x25
Ventole fornite 2x Noctua NF-A15 PWM
Motore/cuscinetto SSO2
RPM 1500 RPM (+/- 10%)
PWM si
Portata massima 82,47CFM
Emissioni acustiche massime 24,6 dB(A)
Potenza nominale 1,56W
Tensione nominale 12v
MTFB 150000 ore

 noctua nh d15 1 noctua nh d15 4 noctua nh d15 5

 


Il nuovo bitorre di casa Noctua viene fornito cosi come il suo predecessore all'interno di una scatola in cartone utilizzante grafiche semplici e lineari; sulla parte frontale abbiamo un crop della superficie dissipante del prodotto a cui si affiancano le otto principali peculiarità offerte dal dissipatore assieme al logo aziendale e al nome "NH-D15".
Sui laterali vengono riportate le caratteristiche tecniche come peso, dimensioni, compatibilità offerte assieme ad un disegno tecnico con le quote in millimetri ed una breve descrizione del dissipatore in nove lingue differenti tra cui ritroviamo anche l'italiano; al solito non mancano nemmeno i loghi che certificano il rispetto delle normative CE per il commercio nel vecchio continente ed il rispetto ambientale grazie all'assenza di metalli pesanti certificata dal RoHs compliant.
Posteriormente abbiamo infine una panoramica delle caratteristiche principali che equipaggiano questo NH-D15, tra di esse abbiamola compatibilità con i moduli RAM ad alto profilo, la garanzia di sei anni e la presenza del secufirm 2.

noctua nh-d15 package noctua nh-d15 package2 noctua nh-d15 package3 noctua nh-d15 package4

Aperta la confezione all'interno troviamo tutta la dotazione suddivisa in astucci di cartone in base alla tipologia di appartenenza, a nostra disposizione avremo cinque scatole riportani un disegno stilizzato del contenuto; una per le staffe di ritenzione Intel, una per AMD, una destinata agli accessori e le rimanenti due per ventola e dissipatore vero e prorpio che viene fornito con premontata la seconda ventola da 140x150mm.

 noctua nh-d15 bundle package-2 noctua nh-d15 bundle package noctua nh-d15 bundle package-3

 La dotazione che la casa ci mette a disposizione all'interno delle scatole per i Socket Intel prevede la presenza di:

  • un backplate in acciaio multisocket di colorazione nera
  • due staffe di ritenzione in acciaio lucidato a specchio per i socket intel 1150/1155/1156/2011
  • quattro distanziali in plastica nera per evitare cortocircuiti e fissare il backplate alla scheda madre
  • otto viti di ritenzione per i socket intel
  • due libretti di istruzioni a colori per l'installazione passo passo dell'NH-D15

Per quanto riguarda AMD avremo invece:

  • un libretto di istruzioni a colori per l'installazione passo passo
  • staffe di ritenzione in acciaio lucidato a specchio
  • quattro distanziali in plastica bianca
  • quattro viti di ritenzione M3

noctua nh-d15 intel bundle noctua nh-d15 amd bundle

Decisamente curata risulta la realizazione del backplate, questo gode di viti in acciaio Inox, uno spessore di tre millimetri, socket incisi in bassorilievo e la presenza di rondelle isolanti in teflon direttamente sulle viti di ritenzione inserite direttamente dalla fabbrica all'interno della piastra.

secufirm-2 1 secufirm-2

 Aprendo anche la scatola degli accessori troveremo la presenza dei cavi e dotazioni che completano la fornitura di questo NH-D15, essi sono:

  • un cavo di downvolt a nove volts
  • un cavo di downvolt a sette volts
  • un cavo sdoppiatore ad Y
  • un tubetto di pasta termoconduttiva proprietaria NT-H1
  • un tondino piegato a 90° con punta fresata a stella per poter avvitare le viti del secufirm in tutta comodità
  • quattro viti in acciaio M4 autofilettanti
  • quattro antivibrazionali in elastomero
  • due clip di ritenzione in acciaio per la NF-A15 PWM
  • un adesivo con il logo dell'azienda

noctua nh-d15 accessories

Impeccabile risulta come di consueto la sleevatura dei cavi e degli adattatori forniti a corredo, qui abbiamo una calza in PET multifilamento di colorazione nera ad alto potere coprente successivamente rivestita di silicone al fine di conferirle una azione idrorepellente ed antipolvere; decisamente gradito risulta anche l'utilizzo di molex di colorazione nera in luogo dei bianchi della precedente versione.

noctua bundle cable noctua bundle cable 2

 


Assieme al dissipatore vero e proprio Noctua, a differenza di quanto fatto col NH-D14 dove optava per una soluzione ibrida formata da ventole da 120 e da 140mm di diametro, fornisce due ventole NF-A15 PWM da 140x150x25mm asimmetriche. Si tratta di due soluzioni ibride che permettono di coprire l'intera superficie dissipante dell'NH-D15 potendo vantare al tempo stesso un interessante range operativo con fine corsa a 1500RPM che vengono controllati e livellati dal chip integrato per il pulse width modulation proprietario della casa.
Abbiamo già parlato nel 2012 di queste ventole se pur nella loro versione limitata a 1200rpm, ci limitiamo pertanto a riproporre le foto aggiornate dei due esemplari forniti nella confezione riportando l'estratto descrittivo dell'articolo inerente l'intera serie "A" di casa noctua cui le due A15 fanno parte; se infatti cambia il setup del motore che ha 300rpm in più dalla sua struttura e telaio delle ventole rimangono i medesimi delle A15 retail.

"...
Le NF-A14 FLX e ULN si rivelano come ventole da 140mm full frame aventi fori da 140mm e un profilo ventilante formato da sette profili palari montati su un motore di ultima generazione a denominazione SSO2 -self-stabilising oil-pressure bearing- in grado, grazie al sistema a magneti, di ridurre draticamente gli attriti generati dal cuscinetto, diminuendo complessivamente le emissioni acustiche generate in funzionamento e allungando al contempo la vita della ventola grazie anche all'utilizzo di una camicia dell'albero motore ricavata dal pieno da un cilindro di ottone che ne garantisce lunga vita diminuendo i fenomeni di corrosione.


noctua-nf-a14-flxnoctua-nf-a14-flx 2noctua-nf-a14-flx 3noctua-nf-a14-flx 4

Entrambe le ventole, al di la dei differenti giri di rotazione massimi, adottano praticamente tutte le tecnologie a disposizione della casa austriaca utilizzando l'AAO-advanced acoustic optimization- frame che prevede al suo interno l'utilizzo delle tecnologie SID, ISM e IAP che prevedono rispettivamente la presenza degli scalini in immissione alla superficie dissipante, l'uso di piccole appendici aerodinamiche sulla parte interna della cornice e la presenza di pad antivibrazionali sugli angoli della ventola per disaccopiare l'intera struttura.

aao frame

 nf-a14-framenf-a14-frame2nf-a14-frame3

Leggermente diversa risulta invece la sorella maggiore da 150mm che vede unicamente una variazione di approccio al fine di individuare un differente campo di utilizzo, se infatti le NF-A14 FLX e ULN sono strettamente indicate per l'utilizzo su radiatori e superfici dissipanti chiuse dove riescono a massimizzare la pressione statica generata; la A15 viene sviluppata per essere applicata su dissipatori di ultima generazione e per la movimentazione di flussi mantenendo la medesima struttura palare delle sorelle da 140mm ma modificando il frame che diventa un ibrido da 140x150x25mm con fori da 120 millimetri.

noctua-nf-a15 PWMnoctua-nf-a15 PWM-2noctua-nf-a15 PWM-3noctua-nf-a15 PWM-4

frame types nf a14 15

Immutate risultano invece tutte le altre specifiche tecniche ripresentando nuovamente un profilo ventilante a sette pale, il telaio AAO, la stessa portata, stesse emissioni acustiche(dichiarate) e la stessa lavorazione del profilo palare con linee di attacco e di spinta all'aria dalla bassa angolazione e con controllo dei flussi in uscita grazie alla presenza di appendici aerodinamiche cuneiformi sulla parte superiore della pala al fine di consentire la generazione di flussi lineari, privi di turbolenze che influiscano in via minore sul cono d'aria genereato.

 nf-a15-pwm-framenf-a15-pwm-frame2


Le ventole oggetto dall'articolo odierno sono state testate secondo la metodologia di test applicata alle ventole in uso da diversi anni all'interno dei nostri locali; per comodità riportiamo un estratto della metodologia nei suoi punti salienti anche se consigliamo vivamente la lettura integrale.
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/399-galleria-del-vento.html

Estratto metodologia di test:
L'analisi strumentale delle ventole viene effettuata collocando il prodotto all'interno di una struttura appositamente studiata e creata da parte del nostro Staff e realizzata dall'italiana Dimastech su specifiche da noi fornite; ciò consente di posizionare la ventola in posizione elevata dal piano di sostegno ad una distanza di 50 centimetri dal microfono di rilevazione con il cono d'aria opposto alle onde acustiche rilevate,permettendoci di evitare possibili interferenze dovute ai flussi che agiscono sul microfono.
Lo schema seguente sintetizza in maniera agevole quanto fin qui descritto:

metodologia_test

Per ciò che concerne le rilevazioni della portata,di rpm,pressione e ampere saranno presi i valori a 0/1/2/3/4/5/6/7/8/8/9/10/11 e 12v(forniti da un alimentatore da banco stabilizzato), questo è reso nuovamente possibile dalla nuovo struttura realizzata tramite lamiera da 2mm in acciaio a tenuta stagna.
Essa vanta un volume d'aria di 2500cm3, circa quattro volte il volume della precedente, al cui interno è stato applicato un manto di fonoassorbente multifrequenza da 3cm di spessore capace di tagliare in maniera sensibile ogni tipo di risonanza e di emissione acustica che si potrebbe venire a creare a causa delle turbolenze interne.

A flussi "puliti" l'aria viene canalizzata sul fondo e restituita ad una anemometro a filo caldo; quest'ultimo a differenza dei comuni a ventola assiale, vanta l'implementazione dell'ultima tecnologia utilizzata nel campo che prevede l'adozione di un filo in ceramica preriscaldato costantemente monitorizzato da una termocoppia ad elevata precisione in grado di calcolare in real time, grazie al supporto del microprocessore integrato, la variazione decimo di secondo per decimo di secondo della temperatura del filo che risulterà più caldo in luogo di basse portate e più freddo qual'ora ci siano ingenti flussi.
L'adozione di questo genere di soluzione offre molteplici vantaggi tra cui indubbiamente la maggior precisione che nel nostro caso passa da 0,39 a 0,10 m/s e porta con se l'assenza della ventola di rilevazione che difatto costituisce un ulteriore fonte di rumore non altrimenti eliminabile.

Di seguito viene illustrato il funzionamento dell'anemometro in utilizzo:

 


Nome ventola:Noctua NF-A15 PWM
nf-a15 pwm data 1500rpm

Analisi spettrometrica emissioni acustiche
Verde: background
Nero: +7 volts - azzurro: +12 volts
noctua-spectrum

Video in alta definizione - Audio a 16Bit

140 millimetri
comparativa con prodotti di terzi
Db(A)/CFM (Rumorosità)
dba-cfm

Pressione(mmh2o)/CFM (Prestazioni)                              RPM/CFM(Pescaggio)
pressure rpm-cfm

 


 Estratto dalla confezione il nuovo cavallo di battaglia a marchio Noctua si rivela essere un dissipatore a doppia torre parallela, o D type usando i termini della casa, utilizzante due superfici dissipanti in alluminio alimentate da un array composto da sei heatpipes da sei millimetri di diametro a capillarizzazione sinterizzata utilizzanti un layout ad U e quindi adottanti due punti di condensazione, simmetrici nel pacco alettato, ed un singolo punto di evaporazione dell'azeotropo nella base. Invariata rimane la distribuzione di queste ultime all'interno della superifcie dissipante che prevede ancora una volta due singole colonne simmetrice con le heatpipes equidistanti l'una dall'altra.

noctua nh-d15 heatsink side noctua nh-d15 heatsink side2 noctua nh-d15 heatsink

Testa e base del dissipatore non vantano particolari fregi estetici, come da tradizione Noctua abbiamo infatti la presenza sulle ultime alette il logo aziendale in rilievo(uno per parte in posizione centrale) mentre heatpipes e alluminio vengono lasciati a vista dando alle alette un effetto spazzolato mentre le heatpipes godono di un rivestimento integrale al nichel che viene riproposto anche sulla base rettificata e successivamente lucidata. Grande assenza come per il D14 risulta il dissipatore di buffer per i bassi carichi termici a causa del sistema di ritenzione a ponte adottato, al posto del dissipatore in questione abbiamo infatti una placca monoblocco di ritenzione per le heatpipes sottostanti affiancata da due supporti, non removibili, del secufirm2 installati in fabbrica e già muniti di molle e viti di carico specifiche sia per i socket Intel che AMD.

noctua nh-d15 top noctua nh-d15 base noctua nh-d15 base2

noctua nh-d15 logo noctua nh-d15 base middle

Sotto il profilo tecnico la casa ha apportato alcune migliorie sia alla superficie dissipante che alla struttura vera e propria del suo precursore; se infatti l'anima rimane invariata il corpo vero e proprio subisce qualche ritocco con le alette che ora presentano una linea di attacco all'aria non più lineare ma dinamica; la seghettatura che caratterizzava il D14 lascia spazio ad un profilo caratterizzato da due colonne laterali con il compito di ridurre il coefficiente di resistenza aerodinamica nei punti più esterni della ventola mentre un profilo leggermente inclinato delle alette aiuta ad incanalare l'aria all'interno del pacco alettato sfruttando al massimo la pressione generata dalla ventola.

nh-d15 fins nh-d15 fins 2

A ciò si affianca anche una scelta di chiudere i profili laterali delle due torri al fine di evitare lo scarico laterale dei flussi che a contatto con le heatpipes centrali tendono a uscire lateralmente tagliando le portate alla, eventuale, seconda ventola diminuendo al contempo l'efficienza del singolo pacco alettato che con questo genere di soluzione obbliga l'aria a percorrere tutta la sua interezza prima di poter trovare uno sfogo; soluzione già vista sui dissipatori monotorre di Noctua e che effettivamente mancava al D14 dove si era optato per l'inserimento di una 120mm per poter sfruttare al massimo le pressioni statiche generate da quest'ultima.

noctua nh-d15 fins side noctua nh-d15 fins side2

Presenti risultano inoltre le varie saldature in lega che vedono ogni singolo elemento radiante saldato tramite lega di stagno e argento alle heatpipes; le quali godono di saldature anche sulla base dove è essenziale minimizzare le resistenze termiche fra le varie interfaccie.

 noctua nh-D15 soldering

 Dalla foto di cui sopra è possibile notare anche un'altra novità di questo NH-D15; per ovviare alle incompatibilità meccaniche date dalle generose dimensioni del dissapotore con i moduli di ram ad alto profilo la casa Austriaca ha di fatto tagliato una parte della superficie dissipante che da verso l'esterno; questo permette di risolvere in maniera agevole le problematiche di compatibilità dando una "luce" utile di 32 millimetri di altezza sia per ciò che concerne i moduli RAM che per eventuali dissipatori voluminosi dei Mosfet della propria scheda madre.

noctua nh-d15 ram noctua nh-d15 ram2 noctua nh-d15 ram3

Seguono infine alcune panoramiche del dissipatore equipaggiato con le due NF-A15 PWM fornite di serie, si noti che nonostante l'NH-D15 sia in grado di ospitare fino a tre ventole di serie vengono fornite unicamente quattro clip di ritenzione ed è quindi possibile montare un massimo di due ventole senza un preciso ordine essendo il dissipatore completamente simmetrico; ovviamente i flussi di queste ultime dovranno essere concordi.

noctua nh-d15 full fans noctua nh-d15 full fans2 noctua nh-d15 full fans3

 noctua nh-d15 full fans4 noctua nh-d15 full fans5


La metodologia di test applicata al Noctua NH-D15 in analisi si appoggia al nuovo organico di strumentazione in dotazione a Coolingtechnique.com, si utilizzano nel dettaglio carichi termici sintetici pilotati in digitale tramite Pulse Width Modulation con sorgenti schermate sia per contatto che per irraggiamento nel campo degli UV.
Ulteriori informazioni cosi come l'intera metodologia di test possono essere visionate al seguente indirizzo web:
Raffreddamento aria,liquido ed extreme cooling - Simulatori di carico Revisione 2.0

Noctua NH-D15  @50 CFM 0,75mmH2O--->Reference fan
T1=Temperatura sorgente
T2=Temperatura cima pacco alettato
d15-reference

Noctua NH-D15  Stock cooling ~160CFM ~1,70mmH2O
T1=Temperatura sorgente
T2=Temperatura cima pacco alettato 
d-15-stock

Comparazione con prodotti di terzi
@50CFM @0,75mmH2O
reference-fan

Comparazione con prodotti di terzi
Stock cooling ~160CFM ~1,70mmH2O
nh-d15-stock


L'NH-D15 entra nel listino Noctua in una delle posizioni forse tra le più scomode sui cui sedersi, il dissipatore in oggetto è infatti chiamato a prendere la grossa eredità lasciata dall'NH-D14 che senza tanti giri di parole ha fatto la storia dell'air cooling grazie ad una cura per i dettagli e alle prestazioni che hanno decisamente lasciato il segno, lanciando tra l'altro i dissipatori a doppia torre parallela nel mercato dell'hardware cooling per pc di fascia alta.
Il compito non è quindi decisamente dei più semplici ma stiamo pur sempre parlando di Noctua uno dei leader indiscussi di questo settore e forse quella con il maggiore know how costruttivo attualmente sulla piazza.

Impeccabile risulta a tal proposito tutta la costruzione del nuovo NH-D15; l'alluminio, le saldature, il nichel e il rame sono tutti di prima qualità e privi del minimo segno di sbavatura, tutto viene curato fino al minimo dettaglio e nulla viene lasciato al caso bundle incluso! Esso vede, cosa più unica che rara, la suddivisione di tutti gli accessori all'interno di appositi astucci di cartone con tanto di libretto di istruzioni e lettera di ringraziamento per l'acquisto da parte del CEO di Noctua, facendo capire che in reltà si è acquistato non un "semplice" dissipatore ma un vero e proprio agglomerato di ricerca e tecnologia che, ad oggi, ben poche aziende posso mettere a listino a prezzi concorrenziali.

Le ventole fornite a corredo sono risultate ben bilanciate e più che azzeccata è risultata la scelta della casa di aumentare di 300rpm i giri motore delle NF-A15 PWM retail; tale scelta permette infatti alle soluzioni in oggetto di avere quel boost prestazionale che gli consente di gestire in maniera eccellente l'intera superficie dissipante dell'NH-D15 contenendo al contempo i decibel che risultano, a pari CFM, superiori solo alla TY-141 di Thermalright mentre più distanziate risultano le varie wing boost, glide stream e corsair AF.
Buoni risultano anche i parametri di pescaggio dove il design asimettrico da 140x150mm dice la sua e gli permette di affiancare proprio la soluzione di Thermalright in cima al grafico di riferimento; è tuttavia nel grafico P/Q che i 300RPM si fanno sentire e danno alle ventole in questione valori eccellenti di pressione statica collocandole di una manciata di mmH2O sopra sia alla Raijintek aeolus alpha che alla Thermalright TY-141 a prescindere dalla resistenza aerodinamica presa in considerazione. Decisamente un ottimo risultato soprattutto se si considerano i 1,6mmH2O esercitati da una ventola a semi frame e con diametro ventilante da 140mm.

Prendendo in esame le prestazioni termiche abbiamo la riconferma che le saldature in lega unite all'utilizzo di ottimi materiali assieme ad una distribuzione termica ottimizzata in superificie dissipante, portano a numerosi vantaggi sul piano delle prestazioni. Sia con ventola reference(50CFM 0,75mmH2O) che con la ventilazione fornita dal Noctua, l'NH-D15 si posiziona infatti sul fondo dei grafici facendo segnare, a flussi standardizzati, le medesime temperature di Silver Arrow IB-E, Cooler Master V8 GTS e FX70 mentre riesce persino a staccarsi sia dall'IB-E che dall'SB-E con la ventilazione stock, qui la maggiore superficie dissipante a disposizione dell'NH-D15 unita agli ottimi valori di pressione statica delle due ventole da 80 CFM cadauna permettono alla soluzione di Noctua di chiudere a 300W con un distacco di 3°C dalla diretta concorrenza che riesce a tenere il passo solo fino a 150W.
Unico punto negativo dell'intera soluzione in oggetto risultano le prestazioni registrate a flussi livellati(50CFM) e ai bassi e medi carichi termici dove l'NH-D15 paga lo scotto di aver una minore superficie dissipante con punti di condensazione delle heatpipes bassi a causa della rimozione di metà del pacco alettato al fine di poter ospitare sotto lo stesso moduli RAM ad alto profilo; tale scelta si traduce con bassi CFM in un gap di circa 2°C nei confronti degli altri bitorre testati; un puntino nero un un mare bianco che ovviamente non influisce nel giudizio assolutamente positivo che il dissipatore ha dimostrato di meritare in luogo delle prestazioni complessive fatte registrare complessivamente.
In ultima analisi non possiamo non prendere in considerazione il prezzo di vendita ufficiale, 89,90€ tasse incluse; prezzo sicuramente alto ma che ha dalla sua tre fattori importanti: qualità, prestazioni e cura per i dettagli; se avete gli spazi per un bitorre e state valutando l'acquisto di un AIO a liquido sicuramente l'NH-D15 vi darà molto su cui riflettere; a conti fatti con la stessa cifra si ottengono prestazioni di diverse spanne superiori ai vari liquidi compatti sul mercato.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

noctua

Noctua NH-D15

+ eccellente qualità costruttiva
+ esteticamente curato
+ sistema di ritenzione a ponte
+ backplate con controdadi
+ installazione facile e veloce
+ ampia dotazione
+ ventole performanti e bilanciate
+ nichelatura delle parti in rame
+ eccellenti prestazioni con ventilazione stock
+ controllo PWM delle ventole

/

ct best performance ct gold technical

Si ringrazia Noctua per l'esemplare oggetto dell'articolo di oggi.
Commenti sul forum.