Recensione Noctua NH-D9L e NH-U9S

Le nuove proposte dissipanti con cui Noctua lancia il suo attacco all'ambito HTPC e mini-tower analizzate nel corso dell'articolo si sono dimostrate delle proposte con molteplici lati positivi; innegabile risulta la solita qualità costruttiva che ancora una volta si dimostra esssere ai vertici di categoria con strutture dissipanti solide e munite di saldature in lega tra i vari elementi di interfaccia termica; a ciò si accosta l'eccellente sistema di ancoraggio con ponte di ritenzione centrale e controdadi di ritenuta per il backplate capaci di garantire una facile manutenzione del sistema e del dissipatore senza richiede la rimozione delle scheda madre per sostituire pasta termoconduttiva o semplicemente rimuovere gli accumoli di polvere dal pacco alettato.
Degna di rilievo è risultata anche la dotazione di serie che oltre all'ormai consolidato secufirm 2 presenta pasta termoconduttiva di fascia alta, cavo di downvolt per limitare gli rpm e una NF-A9 PWM, ventola da 92mm che offre prestazioni decisamente interessanti grazie ai 2mmH2O generati a 50CFM con un delta di inquinamento acustico complessivo di poco superiore ai 18dB(A); decisamente non male per una novanta millimetri.

Per ciò che concerne i dissipatori e le loro relative prestazioni abbiamo un comportamento similare tra le due soluzioni con l'NH-U9S che trova giovamento dalla quinta heatpipes e dalla migliore distribuzione del calore in superficie dissipante, caratteristiche che gli consentono di staccare di poco più di due gradil'NH-D9L lungo l'intero arco prestazionale facendo segnare, grazie alla ridotta distanza del pacco alettato dal buffer, prestazioni decisamente interessanti a bassi e medi carichi termici dove staccano la fascia media munita di ventole da 120mm che recupera, limitatamente al LV12 di LEPA, ad alti carichi ove le proposte di Noctua grazie alle saldature in lega continuano a sorprendere e segnano i medesimi valori di un Cryorig R1 equipaggiato con ventola reference; meglio di loro fa solo il top di gamma Noctua che abbassa ulteriormente di 4°C l'asticella delle prestazioni.
Sotto l'aspetto puramente monetario la casa Austriaca chiede un esborso di circa 60€, iva inclusa, per l'NH-U9S che scendono a 55€ per il fratello bitorre NH-D9L; prezzi elevati per dei 90mm ma che hanno dalla loro qualità costruttiva, una ventola di fascia alta e soprattutto prestazioni top di gamma se si scende a compromessi con le emissioni acustiche.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

 noctua
Noctua NH-U9S

+ Ottima qualità dei materiali
+ Strutturalmente solido
+ Altezza di 125mm
+ Ampia compatibilità con VGA e moduli DDR
+ Ventola gestibile in PWM
+ Buone pressioni statiche
+ emissioni acustiche sotto i 20dB(A)
+ Sistema di ritenzione a ponte
+ Controdadi di ritenuta
+ Ottima gestione del calore
+ Pacco alettato arretato rispetto al baricentro
+ Eccellenti prestazioni a bassi ed alti carichi termici

/

 

 

 

 

 

 

 

 

ct gold technical

 ct best performance

noctua
NH-D9L

+ Ottima qualità dei materiali
+ Strutturalmente solido
+ Altezza di  soli 110mm
+ Ampia compatibilità con VGA e moduli DDR
+ Ventola gestibile in PWM
+ Buone pressioni statiche
+ emissioni acustiche sotto i 20dB(A)
+ Sistema di ritenzione a ponte
+ Controdadi di ritenuta
+ Buona gestione del calore
+ Ottime prestazioni a bassi ed alti carichi termici
+ Antivibrazionali per disaccoppiare le ventole

/

ct high performance

Si ringrazia Noctua per gli esemplari oggetto dell'articolo di oggi.
Commenti sul forum.


« Indietro 9/9 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM