Recensione Noctua NH-L9x65

Tirare delle conclusioni su questo genere di proposte non è mai semplice, se però si analizzano le premesse con il quale l'NH-L9x65 viene venduto possiamo sicuramente direi che il bersaglio è stato nuovamente centrato da parte di Noctua. Il dissipatore in questione non si vuole porre infatti come una soluzione pensata per le prestazioni, ma si presenta al grande pubblico come il cugino di primo grado dell'NH-L9 di cui pur mantenendone gli ingombri laterali ne aumenta il volume in altezza, migliorando in maniera sensibile le prestazioni grazie alla superficie dissipante che cresce in maniera esponenziale rispetto alla precedente versione. Si tratta quindi di una sorta di ibrido a metà strada tra i low profile puri e i torre sotto i 130mm di altezza; una categoria sostanzialmente nuova di cui Noctua si carica le spalle e fa da pioniera.
A questo si aggiunge l'ampia compatibilità con i moduli ram e sistemi di raffreddamento ad alto profilo delle schede madri, condendo il tutto con la solita qualità del gufo austriaco che non si fa mancare nemmeno in questa occasione l'eccellente sistema di ritenzione Secufirm II, con backplate e controdadi di ritenzione, assieme alle saldature in lega sul pacco alettato e cura per i dettagli assolutamente di fascia alta.
Il risultato ne è un dissipatore bilanciato per l'utilizzo a cui è rivolto grazie anche alla ventola fornita di serie che sebbene risulti chiaramente presente a +12v, risulta tutto sommato sopportabile anche in ambienti tranquilli quando si trova a tensioni intermedie di daily use.
Quello che però non si può trascurare è la diretta concorrenza, se infatti siamo disposti a rilasciare un filo le maglie per ciò che riguarda la compatibilità con moduli DDR e lo spazio attorno al socket più in generale, diverse aziende propongo dissipatori con performance sensibilmente maggiori tanto che Phanteks con il suo TC12LS(20mm più basso del Noctua in questione) già dai 90W di carico stacca di 8 gradi °C il dissipatore in oggetto che deve subire anche la scomoda presenza dei suoi fratelli U9S e D9L nettamente più performanti nonostante abbiano ingombri di poco superiori a 10cm in altezza.
L'NH-L9x65 si va a porre quindi un po in un limbo, decisamente strano come collocazione, che non lo colloca ne come un low profile puro ne come un dissipatore a torre a bassa altezza, ma lo pone su quella che può essere definita una specifica esigenza rispondendo a quella fetta di utenza che ha a disposizone 80-90mm(15mm per il pescaggio della ventola) di spazio nel proprio case ma che non vuole o non può intaccare le zone al di fuori del socket con dissipatori più voluminosi; in questo caso la scelta, se si vogliono comunque delle discrete performance dissipative, giocoforza castrate dai low profile puri, può ricadere sul dissipatore in questione che rimane comunque una scelta dettata dalle specifiche esigenze dell'utente che deve avere spazio in altezza ma non il larghezza rimanendo all'interno di quelle che sono le "keep out zone " di Intel e AMD.
Insomma abbiamo tra le mani una proposta un po strana che vuole essere da un lato un low profile a bassi ingombri laterali e dall'altro un dissipatore performante, il risultato è un incrocio che si pone esattamente a metà tra i due mondi lasciando tuttavia sul campo diversi gradi nei confronti degli avversari che hanno saputo scegliere una fascia di appartenenza sviluppando, di conseguenza, i vantaggi di una piuttosto che dell'altra scelta.
Per ciò che riguarda infine il prezzo, l'NH-L9x65 viene attualmente venduto sul territorio Nazionale ad una cifra di 45€, richiesta monetaria in linea con quanto offerto e che sicuramente trova riscontro nella consueta qualità che Noctua ripone nei propri prodotti.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

 noctua
Noctua NH-L9x65

+ Ottima qualità dei materiali
+ Strutturalmente solido
+ Altezza di soli 65mm
+ Sistema di ritenzione a ponte
+ Controdadi di tenuta
+ Pasta termoconduttiva in siringa
+ ampia compatibilità con moduli ram e sistemi di raffreddamento ad alto profilo
+ Discrete prestazioni
+ Saldature in lega

/

 

 

ct gold technical

 

 

ct medium performance

Si ringrazia Noctua per l'esemplare oggetto dell'articolo di oggi.
Commenti sul forum.


« Indietro 8/8 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM