Recensione Gelid solutions Tranquillo

Il Gelid Tranquillo, al di là del patriottismo per il nome italiano affidatogli, si dimostra essere una soluzione eccellente e funzionale.

La qualità costruttiva non è tuttavia delle migliori soprattutto per quanto riguarda la base dove sono presenti alcuni segni arrecati al prodotto durante la fase di lavorazione.
I risultati termici registrati sono piuttosto impressionanti e decisamente oltre le aspettative, il Tranquillo fino ai 150watt si dimostra essere all'altezza di avversari quali Prolimatech Megahalems e IFX-14, spuntando adirittura a 150w rispettivamente 0,8°c e 1,1°c.
Oltre tale soglia la scarsa superficie dissipante si fa sentire e il dissipatore non riesce più a smaltire il calore fornito dal nostro simulatore termico,il risultato ne è un'esponenziale incremento della temperatura sia alla base che sulla superficie dissipante che nell'arco di 20 minuti aumenta di ben 15 gradi centigradi pur rimanendo sotto costante ventilazione.

Proprio la superficie dissipante risulta essere il punto vincente di questo dissipatore,grazie all'implementazione di tre soluzioni(chiusura laterale,distanza di 2,5mm tra una lamella e l'altra e disegno lamellare) il Tranquillo abbatte in maniera consistente il coefficiente di resistenza aerodinamica e, con una ventola a media pressione statica quale la multiframe M12P riesce a lavorare in maniera eccelsa facendo passare ingenti quantità d'aria all'interno della struttura lamellare.
Il grafico inerente la temperatura registrata sulla superficie ne è un chiaro segno,essa rimane costantemente inferiore alle altre registrate sugli altri dissipatori pur dissipando la stessa quantità di energia termica.
Tale comportamento può identificare due casi: insufficiente trasporto di calore dalla base alle lamelle o ottimo scambio termico tra le lamelle e l'ambiente; quest'ultimo è il caso in cui rientra la soluzione della Gelid.
Le difficoltà o i limiti, se preferite, dettati dalla stessa superficie dissipante che gli consente di ottenere ottimi risultati a bassi wattaggio si presentano dopo i 150watt dove il dissipatore sebbene continui a trasferire il calore alla propria superficie di scambio termico a causa della bassa area messagli a disposizione soffre gli alti wattaggi giungendo in collasso termico (energia termica fornita maggiore di quella dissipata) a 200°c innalzando come precedentemente affermato la propria temperatura.
In sostanza il Tranquillo si dimostra essere un dissipatore dall'alto contenuto tecnologico, avente una superficie dissipante che gli permette di avere prestazioni eccellenti a medio bassi wattaggi tenendo testa a dissipatori con un costo di svariate decine di euro superiore; ma che si rivolta contro di lui agli alti wattaggi(200w); wattaggi che comunque difficilmente vengono raggiunti da soluzioni in ambito "consumer".

L'attribuzione dell'award se si pensa che il Tranquillo sarà venduto in Italia ad un prezzo consigliato di 28€ iva inclusa non può che essere positiva.

Attribuiamo il nostro massimo giudizio:

best_value
Si ringrazia la Gelid Solutions per il sample e per l'anteprima mondiale affidataci.

 


« Indietro 5/5 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM