Recensione Gelid solutions Tranquillo

 

gelid logoct

E' con immenso piacere che coolingtechnique presenta oggi alla propria utenza, in anteprima non italiana,non europea ma bensì mondiale; il primo dissipatore con layout a torre della uscente Gelid solutions avente sede operativa in Hong Kong e sede fiscale in Svizzera.

Il dissipatore che andiamo a trattare in questa recensione è il "Gelid Tranquillo", un prodotto dalla struttura comune ma con alcuni aspetti decisamente degni di nota.
Il Tranquillo,presentato in via ufficiale il tre novembre dell'anno corrente è il frutto di un lungo lavoro fatto dalla casa d'oltralpe che dopo numerose sessioni tramite software di simulazione termica e fluida hanno portato alla realizzazione del prodotto fornendogli come una delle principali caratteristiche la bassa resistenza aerodinamica.

Seguono le specifiche dichiarate dalla casa madre(ventola data in dotazione inclusa):

Ventola:
Portata (CFM): 58 max
Bearing:     Hydro Dynamic Bearing
Lunghezza del cavo (mm): 500
Corrente (A):     0.18
Voltaggio (V): 12
Dimensioni ventola (mm)    120 (l) x 120 (w) x 25 (h)
RPM: 750 - 1500
Speranza di vita a 40C (h):    50 000
Db(A): 12 - 25.5
Pressione statica (mmAq):    1.6


Dissipatore:
Dimensioni dissipatore (mm): 74 (l) x 125 (w) x 153 (h)
Pasta termoconduttiva:    GC-2
Garanzia (anni): 5
Peso (g):     645

 


Il Gelid Tranquillo viene fornito come di consueto all'interno di una confezione in cartone,sulla quale il bianco domina incontrastato, con delle serigrafie molto semplici e pulite.

La parte anteriore ospita una foto del dissipatore,il nome del prodotto e le compatibilità offerte con i socket proprietari di Intel ed AMD.

 

 

tranquillo-confezione

 

Sul retro ritroviamo tutti i processori con i quali il prodotto è compatibile accompagnati anche da uno schizzo dei flussi d'aria utilizzati per la prima volta dalla Gelid su un dissipatore avente layout a torre.

gelid-tranquillo-confezione-retro

Il lato destro e sinistro riportano a loro volta le specifiche tecniche,il materiale incluso,le principali features e le proprietà della ventola fornita in dotazione utilizzante anche il controllo PWM direttamente progettato e sviluppato dalla casa.

tranquillo-confezione-lato gelid-tranquillo-confezione-lato1

Rimossa la scatola esterna, troviamo il contenuto diviso in due confezioni.
La prima in cartone plastificato contiene al suo interno tutti gli accessori mentre la seconda in PET (plastica riciclabile) contiene la ventola da 12Cm fornita in dotazione ed il dissipatore stesso.

gelid-tranquillo

La ventola in questione è una Gelid Solutions Silent 12 con controllo Pwm di cui abbiamo già avuto l'occasione di parlare qualche mese fa al seguente indirizzo web:
http://www.coolingtechnique.com/recensioni/74-ventole-rheobus/412-recensione-gelid-silent-12.html

Nel complesso si dimostra essere una buona ventola con una discreta pressione statica  e dalle basse emissioni acustiche, un prodotto azzeccato per lavorare in accoppiato con il Tranquillo che è un dissipatore a tutti gli effetti dal basso coefficiente di attrito aerodinamico come vedremo in seguito.

Il bundle fornito a corredo è piuttosto ampio e decisamente ricco soprattutto se guardiamo la compatibilità che viene offerta con ben nove socket e centinaia di processori appartenenti a tali architetture.
Nello specifico all'interno della confezione troveremo:
-backplate per socket Intel 775,1156,1366
-clip di ritenzione socket intel 775,1156,1366
-viti con molle di compressione per i socket intel
-staffe di ritenzione per i socket AMD AM2,AM2+,AM3
-clip di ritenzione ventola X2
-viti di ritenzione staffe per i socket intel
-un libretto di istruzioni(purtroppo manca la lingua italiana)
-un adesivo riportante il marchio "Gelid Solutions"
-Pasta termoconduttiva GC-2 di cui abbiamo anche in questo caso già parlato sul nostro portale; la recensione è raggiungibile al seguente indirizzo web:
http://www.coolingtechnique.com/recensioni/83-paste-termoconduttive/426-recensione-gelid-gc-2-extreme.html

A differenza della ventola la pasta a nostro giudizio è inadatta a lavorare con il dissipatore in oggetto ne sconsigliamo pertanto l'utilizzo e consigliamo paste termoconduttive provenienti da altre marche decisamente più performanti ed adatte ad un dissipatore appartenente alla fascia media del mercato.

gelid-tranquillo-bundle

 


Il Gelid Tranquillo come abbiamo accennato è un dissipatore dal layout a torre avente quaranta(40) lamelle in alluminio e quattro heatpipes da sei millimetri di diametro U design in grado di mandare in temperatura la superficie dissipante in maniera piuttosto celere ed efficace.

 

 

 

gelid-tranquillo-corpo gelid-tranquillo-corpo2

Di particolare interesse tecnico è l'adozione di un dissipatore monoblocco in alluminio posto sopra la base che dovrebbe servire ad aumentare il buffer che viene immediatamente interessato alla accensione della cpu mentre si attende che l'azeotropo contenuto all'interni delle heatpipes inizi ad evaporare e a svolgere il proprio compito di trasporto del calore o meglio dell'energia termica fornita dal processore.

tranquillo-base


Di particolare interesse risulta essere anche la struttura dissipante che adotta al suo interno un disegno piuttosto singolare di cui la Gelid ne è l'esclusiva utilizzante con tanto di brevetto depositato.
Tale disegno secondo diverse simulazioni di fluidodinamica (scienza che studia il movimento dei fluidi) permetterebbe all'aria di passare più facilmente all'interno della struttura lamellare asportando di conseguenza più calore migliorando le prestazioni termiche generali del Tranquillo.

tranquillo-sup-dissipante

Ai lati le sorprese non finisco e ritroviamo ancora una volta una nuova implementazione tecnologica.
In questo caso notiamo la chiusura del corpo lamellare;ciò permette di migliorare ulteriormente le prestazioni evitando il defluire laterale dell'aria immessa nel corpo dissipante da parte della ventola;Il risultato sarà maggiore aria che attraversa l'intero dissipatore con un conseguente aumento di asporto calorico.

tranquillo-lato chiusura-lati

La distanza tra una lamella e l'altra risulta essere inoltre di 2,50mm; siamo dinnanzi a un dissipatore a forte vocazione aerodinamica.

distanza-lamelle

Spostandoci alla parte inferiore del dissipatore ritroviamo la base,in rame, incastonata nel dissipatore monoblocco in alluminio posto sopra di essa; è assente la lucidatura a specchio che teniamo a precisare essere meramente un fatto estetico.

tranquillo-base1

La parte superiore del Tranquillo ospita una placca estetica in plastica, facilmente rimovibile grazie a due viti che la tengono in sede, di colore nero dalla quale spuntano le quattro heatpipes.
La placca arreca il logo del produttore e il nome del prodotto,essa vi aiuterà inoltre a non posizionare la ventola in una posizione troppo riallzata rispetto alla sua corretta sede peggiorando di conseguenza i flussi.

tranquillo-placca tranquillo-placca2

Da un punto di vista estetico c'è un punto di forza di questo dissipatore che nelle foto precedenti non viene visualizzato e che non è stato semplice da ottenere in foto.
Quello a cui ci stiamo riferendo è la riflessione della luce sulla superficie dissipante del tranquillo che genera delle cromature/sfumature decisamente inaspettate e che non sono presenti su nessuno dei dissipatori attualmente commercializzati.
Esse sono visibili nella foto seguente:

cromature-tranquillo

Decisamente un bel colpo d'occhio.

 


Il Gelid Tranquillo è stato montato come di consuetudine sul nostro simulatore termico  ed è stato raffreddato da una Noiseblocker M12P come da metodologia pubblicata.
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/422-metoodologia-di-test-dissipatori.html

 

 

gelid-tranquillo-simulatore gelid-tranquillo-simulatore2

Modello dissipatore: Gelid Solution Tranquillo

tranquillo-cella tranquillo-cella2

Sorgente

watt-sorgente

Superficie dissipante

watt-areadissipativa

Collasso termico

collasso

 


Il Gelid Tranquillo, al di là del patriottismo per il nome italiano affidatogli, si dimostra essere una soluzione eccellente e funzionale.

La qualità costruttiva non è tuttavia delle migliori soprattutto per quanto riguarda la base dove sono presenti alcuni segni arrecati al prodotto durante la fase di lavorazione.
I risultati termici registrati sono piuttosto impressionanti e decisamente oltre le aspettative, il Tranquillo fino ai 150watt si dimostra essere all'altezza di avversari quali Prolimatech Megahalems e IFX-14, spuntando adirittura a 150w rispettivamente 0,8°c e 1,1°c.
Oltre tale soglia la scarsa superficie dissipante si fa sentire e il dissipatore non riesce più a smaltire il calore fornito dal nostro simulatore termico,il risultato ne è un'esponenziale incremento della temperatura sia alla base che sulla superficie dissipante che nell'arco di 20 minuti aumenta di ben 15 gradi centigradi pur rimanendo sotto costante ventilazione.

Proprio la superficie dissipante risulta essere il punto vincente di questo dissipatore,grazie all'implementazione di tre soluzioni(chiusura laterale,distanza di 2,5mm tra una lamella e l'altra e disegno lamellare) il Tranquillo abbatte in maniera consistente il coefficiente di resistenza aerodinamica e, con una ventola a media pressione statica quale la multiframe M12P riesce a lavorare in maniera eccelsa facendo passare ingenti quantità d'aria all'interno della struttura lamellare.
Il grafico inerente la temperatura registrata sulla superficie ne è un chiaro segno,essa rimane costantemente inferiore alle altre registrate sugli altri dissipatori pur dissipando la stessa quantità di energia termica.
Tale comportamento può identificare due casi: insufficiente trasporto di calore dalla base alle lamelle o ottimo scambio termico tra le lamelle e l'ambiente; quest'ultimo è il caso in cui rientra la soluzione della Gelid.
Le difficoltà o i limiti, se preferite, dettati dalla stessa superficie dissipante che gli consente di ottenere ottimi risultati a bassi wattaggio si presentano dopo i 150watt dove il dissipatore sebbene continui a trasferire il calore alla propria superficie di scambio termico a causa della bassa area messagli a disposizione soffre gli alti wattaggi giungendo in collasso termico (energia termica fornita maggiore di quella dissipata) a 200°c innalzando come precedentemente affermato la propria temperatura.
In sostanza il Tranquillo si dimostra essere un dissipatore dall'alto contenuto tecnologico, avente una superficie dissipante che gli permette di avere prestazioni eccellenti a medio bassi wattaggi tenendo testa a dissipatori con un costo di svariate decine di euro superiore; ma che si rivolta contro di lui agli alti wattaggi(200w); wattaggi che comunque difficilmente vengono raggiunti da soluzioni in ambito "consumer".

L'attribuzione dell'award se si pensa che il Tranquillo sarà venduto in Italia ad un prezzo consigliato di 28€ iva inclusa non può che essere positiva.

Attribuiamo il nostro massimo giudizio:

best_value
Si ringrazia la Gelid Solutions per il sample e per l'anteprima mondiale affidataci.
Commenti sul forum.