Recensione CoolIt Eco

Il CoolIT ECO ha dato vita durante le nostre fasi di test a quello che in realtà ci era saltato in mente non appena il prodotto si è presentato a noi.
Dinanzi a noi infatti ritroviamo un sistema di raffreddamento a liquido che corrisponde letteralmente alla parola "compatto"; il peso totale di soli 750 grammi con il liquido già inserito ne è un chiaro segno e ci indica sia cosa il sistema sia in grado di offrire dal punto di vista prestazionale, sia quale possa essere la sua fascia di orientamento nel mercato dell'hardware cooling.

Durante le fasi di stress termico la pompa non ha avuto nessun problema ad operare a qualsiasi temperatura possibile, abbiamo effettuato volontariamente uno stress termico dell'intero sistema passando in trenta minuti da una temperatura del liquido di 10°C ad una di 60°C senza notare nessun problema ne di guarnizioni ne di rumorosità segno che l'Eco gode di una buona qualità costruttiva sia esterna che interna.
Il risultati registrati durante le sessioni di test ufficiali si dimostrano in linea con le aspettative;ai bassi wattaggi soffre a causa dei maggiori tempi necessari per mandare in temperatura il radiatore in alluminio,che ricordo l'unica fonte di scambio termico con l'ambiente,mentre a 120 e 150watt trova la sua collocazione ideale riuscendo a mandare correttamente acqua e radiatore in temperatura effettuando un discreto scambio termico che lo fa allineare con i moderni dissipatori ad aria di fasci alta dall'analogo costo al dettaglio.

Agli alti wattaggi il radiatore sottodimensionato crolla sotto il punto di vista dello scambio termico non riuscendo a smaltire l'intero carico di watt riversato nel liquido da parte del waterblock, la conseguenza ne è un rapido incremento della temperatura dell'acqua che si riflette sul waterblock e quindi anche sulla sorgente termica/cpu.

La rumorosità è uno dei cavalli di battaglia di questo sistema che rimane in ambito daily use e con ventola al 70% decisamente silenzioso; già da un metro di distanza con rumorosità ambientale attorno ai 12 Db(A), non male.
Il CoolIT ECO si dimostra essere quindi un sistema che fa quello per cui è stato pensato, ovvero attaccare la fetta del mercato dei dissipatori ad aria di fascia alta offrendo dove possibile un leggero boost prestazionale fino ai medi wattaggi(un i7 in overclock metterebbe severamente in crisi l'impianto) con l'enorme vantaggio di avere un bassimo ingombro attorno la zona del socket, scongiurando di conseguenza qualsiasi tipo di incompatibilità fisico/meccanica con le ram o altri dispositivi di raffreddamento o hardware.

L'ECO ALC è in vendita in Europa ad un prezzo di lancio di 69€ iva inclusa,costo superato nella fascia dei dissipatori solo dal Noctua NH-D14 che viene venduto a circa 8€ in più.

In onore alle prestazioni registrate ed alle caratteristiche del prodotto affidiamo all'ECO il nostro award d'argento:

awargento

 

Si ringrazia CoolIT Systems per il sample oggetto dei nostri test.
Commenti sul forum.
Segue comparativa dimensionale con il Coolit Domino.

 


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM