Recensione Prolimatech Genesis

 

Le tecnologie implementate nel Genesis sono tecnologie già viste e di certo non innovative  ma che grazie all'adozione di molteplici dettagli possono fare la differenza.
Ppartendo dalle heatpipes, a nostra disposizione abbiamo sei heatpipes U design(un punto di evaporazione e due di condensazione) da sei millimetri di diametro a capillarizzazione sinterizzata ed un processo antiossidazione(rivestimento al nichel) del rame che ne ricopre l'intera superficie al fine di evitarne, per l'appunto, la naturale ossidazione del minerale che diverrebbe antiestetico.

 

 

 

 

 

heatpipes-size-genesis genesis-heatpipes

Tutte le parti esterne del dissipatore e nello specifico le ultime alette del Genesis, godono di una lucidatura a specchio della superficie che vede inoltre la presenza del logo del dissipatore impresso a rilievo nel centro della aletta stessa in alluminio.

genesis-logo

Tutte le alette presenti sul dissipatore, 45 per torre dissipante, sono saldate una ad una alle heatpipes di alimentazione tramite una lega di stagno e argento(priva di piompo) al fine di massimizzare fino all'ultimo centesimo di grado le prestazioni, ne deriva che la solidità strutturale di tutto il prodotto è davvero ben solida, staccare o muovere una aletta accidentalmente è letteralmente impossibile se non prendendolo a martellate.
La distanza utilizzata da una unità dissipante e la successiva è di soli due millimetri, siamo di conseguenza in presenza di un dissipatore ad alta resistenza aerodinamica, ventole ad alta pressione sono quasi d'obbligo per non vedersi scaricare la gran parte dei flussi lateralmente alle torri dissipanti.

soldering-genesis fins-distance-genesis

 

 


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM