Recensione Cooler Master GeminII M4

La ventola che viene fornita a corredo con il Gemin II M4 è una vera e propria novita in casa Cooler master e si tratta di ossigeno puro per chi è alla ricerca da anni di una 120mm con spessore inferiore ai 25mm, ad oggi limitate solo a pochi esemplari spesso e volentieri caratterizzate da un basso MTFB(mean time before failiure) e alte emissioni acustiche.
Trattandosi di un dissipatore a basso profilo, Cooler master non ci ha pensato due volte ed ha inserito nella confezione quella che viene chiamata dal brand in forma commerciale la "XtraFlo 120 Slim"; si tratta di una ventola non ancora rilasciata in versione retail sul mercato italiano, utilizzante un diametro ventilante utile di 120mm e caratterizzata da un layout a ben tredici pale; il tutto con una altezza del frame di soli 15 millimetri.
Essa ripresenta inoltre la classica estetica che tutte le ventole del marchio hanno portato da un anno a questa parte, riproponendo una cornice esterna interamente di colorazione nera ed una superficie ventilante in acrilico fumè nero, con un adesivo iridescente posto sul coperchio del motore in posizione centrale.

XtraFlo 120 Slim-1 XtraFlo 120 Slim-2 XtraFlo 120 Slim-3 XtraFlo 120 Slim-4

Interessante risulta notare come la casa riutilizzi sui cavi di alimentazione l'ormai consolidata soluzione della piattina a quattro poli di colorazione nera priva di qualsiasi calza o termorestringente che ne protegga i cavi, lasciando il tutto a vista se pur, grazie anche all'adozione di un molex nero, risulti il tutto abbastanza pratico durante un ipotetico lavoro di cablatura senza al contempo trascurare l'effetto visivo che, in questo caso, risulta comunque piacevole alla vista.
Per ciò che concerne le pale, la casa qui ha svolto un massiccio lavoro di ottimizzazione; lavorare con 25mm di altezza non è semplice, se poi ne togliamo quasi la metà il lavoro si complica ulteriormente e diventa assai complesso; la soluzione secondo Cooler master è l'utilizzo di tredici profili palari con pochi gradi di inclinazione ed utilizzanti una linea di spinta e di taglio dell'aria caratteristica del marchio.
Essa prevede la sagomatura dei profili palari con un inclinazione di circa trenta gradi nei pressi del rotore centrale che va a formare una depressione a circa un terzo della pala per poi diminuire angolazione via via che ci all'ontaniamo dal centro; ciò permette di avere un basso coefficiente di attrito aerodinamico che favorisca portate ed emissioni acustiche, trascurando leggermente le pressioni statiche se pur quest'ultime grazie alle diverse angolature godono di una distribuzione quasi omogenea sul tutto il corpo ventilante, evitando grosse differenze tra la parte esterna della pala e quella interna.

xtraflow-120-slim-wings xtraflow-120-slim-wings2

 Da notare inoltre in quest'ultima foto, le numerose certificazioni ottenute dalla ventola in questione da parte degli enti tedeschi TUV, Americani CRuuS e la certificazione di sicurezza e di conformità elettrica e meccanica CE; il tutto accompagnato dalla data di produzione di soli 3 mesi fa.
Per ciò che concerne la ritenzione, questa 15mm viene ancorata al telaio del dissipatore sfruttando due clip in acciaio che vanno ad ancorarsi sui fori interni della cornice per poi essere posizionate nelle sede inferiore della superficie dissipante.

gemin-ii-fan-retention


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM