Civetta, Hyper 212 EVO, Panther; la fascia media al dettaglio

Cooler Master dal canto suo risponde con l'Hyper 212 EVO che viene fornito al pubblico nella nuova confezione utilizzante i colori del brand a predominante bianca e fucsia, sui lati vengono riportati un primo piano del dissipatore con le relative features, quale la nuova tecnologia dell' HDT a contatto continuo che avremo modo di discutere nel corso dell'articolo, la compatibilità offerta con i vari socket e il nome stesso del dissipatore.
Anche in questo caso le facce della confezione vengono unicamente utilizzati per mostrare ulteriori foto del dissipatore da diverse angolazioni e per il riportare le specifiche tecniche, mentre la parte di maggior interesse tecnico la riveste la parte antistante alla faccia frontale che prevede una breve descrizione del prodotto in ben otto lingue diverse, italiano incluso, e la serigrafia dei disegni tecnici riportanti le dimensioni al millimetro per permetterci di avere tutto l'occorrente prima di procedere all'acquisto.

 

Cooler-master-hyper-212-evo-package Cooler-master-hyper-212-evo-package-3 Cooler-master-hyper-212-evo-package-2

Un interessante esercizio di stile viene fatto dalla Cooler Master per ciò che concerne la fornitura degli accessori a corredo con questo 212 Evo, sebbene si tratti infatti di una soluzione non di punta, la casa non va a discriminare il prodotto fornendogli una dotazione quasi da fascia alta.
Essa prevede la fornitura di un tubetto di pasta termoconduttiva all'argento a cui vengono accostate due staffe di ritenzione, oltre alle due già montate, munite di disaccoppiatori in elastomeri a marchio 3M, un libretto di istruzioni in bianco e nero e un sistema di ritenzione a gabbia formato da backplate e clip di ritenzioe in acciaio a quattro punti di ritenzione.

Quest'ultima risulta equipaggiata con molle e viti di carico a testa ibrida capaci di esercitare la corretta pressione sul processore, evitando eventuali problematiche dovute ad un cattivo serraggio dei push pin originari intel e permettendo; grazie al sistema di ritenzione a doppio dado, di poter mantenere in sede il backplate anche qual'ora si rimuova la staffa di ritenzione ed il relativo dissipatore per effettuare l'ordinaria manutenzione, vuoi che si voglia rimuovere la polvere dal 212 EVO o sostituire la pasta termoconduttiva.

Cooler-Master-hyper-212-evo-bundle Cooler-Master-hyper-212-evo-bundle-2


Piuttosto interessante risulta inoltre notare la particolare realizzazione della staffa a croce che per la prima volta va a sfruttare delle semisfere ricavate sulle clip stesse, esse ruotando permettono di sollevare la clip superiore, mantenuta in pressione da una molla centrale, selezionando il socket con una facilità imbarazzante; questa volta CM ci ha piacevolmente sorpresi.

hyper-212-evo-clip hyper-212-evo-clip-2

Posizioni selezionabili, si noti che non tutte corrispondono ai socket ma risultano unicamente i due fine corsa:
ponte-ritenzione-hyper


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM