Recensione Lamptron FC-8

lamptronct_lab
Cinque mesi fa usciva la notizia che Lamptron, azienda in forte flessione positiva da qualche anno a questa parte specializzata in periferiche in ambito IT, introduceva a catalogo il suo nuovo fan controller a denominazione FC-8.
Seguendo il successo dell' FC-5 e dell'FC-Touch, la casa cinese ha fortemente sviluppato tutta una serie di prodotti andando a colmare il gap che la distanziava dai brand presenti nel settore da diversi anni; ciò che mancava era un regolatore di potenza analogico capace di coniugare potenza ed estetica in un unico prodotto; "detto, fatto"!.

Grazie ad una collaborazione con Lamptron, quest'oggi siamo quindi in grado di proporvi proprio l'ultimo nato della serie e che con il nome di FC-8 porta sotto di se tutti i requisiti necessari per andare ad intaccare il già agguerrito mercato dei regolatori di potenza analogici; settore non semplice e che vede la koreana Zalman spadroneggiare da anni incontrastata grazie alla serie MCF*.
Di seguito le principali caratteristiche tecniche del prodotto in esame nelle pagine successive.

Nome prodotto Lamptron FC-8
Dimensioni

148,5mm x 42,5mm x 76mm(5.25" Bay)

Canali disponibili  8
Colori dei led bianco,blu,verde,giallo,rosso,cyan,viola
Colorazioni del pannello in alluminio nero o argento
Voltaggio in ingresso 12v in DC
Voltaggi in uscita 0/12v in DC
Connessioni ventola 3 pin maschio
Alimentatore consigliato 600W
Potenza erogabile per canale 30W
Potenza massima erogata 240W

 

 


Lamptron per la fornitura dei propri prodotti all'utente finale sceglie una confezione decisamente molto elegante, puntando sul contrasto fra i due colori opposti per definizione; il nero, che fa da sfondo, ed il bianco incaricato di riportare le principali caratteristiche tecniche.
Nello specifico, nella parte frontale abbiamo riportata in primo piano la foto del prodotto con il relativo nome commerciale, il logo della casa, le principali features come gli otto canali disponibili e i 30W erogati, a cui viene affiancato lo slogan del prodotto "Color brings out the best" letteralmente "il colore tira fuori il meglio", facendo chiare illusioni alla possibilità di personalizzare i led come vedremo nel proseguo dell'articolo.

La faccia opposta della confezione, riporta le caratteristiche tecniche complete inserite in apertura di articolo, una breve descrizione dell'FC-8 e il bundle che andremo a trovare una volta aperta la scatola; tutto molto semplice chiaro e lineare senza perdersi in vari giri di parole che potrebbero trarre in inganno l'utente.

lamptron-Fc-8-confezione lamptron-Fc-8-confezione-1

 

Rimossa la plastica protettiva esterna, che ha la mera funzione di mantenere unita la confezione, si può procedere alla rimozione dell'astuccio in cartone superiore al fine di svilare la confezione vera e propria del fan controller; in questo caso avremo nuovamente un imballaggio in cartone ondulato a colorazione nera, riportante i logo per il rispetto ambientale, la certificazione CE e l'obbligo di differenziare lo smaltimento del prodotto nelle apposite aree ecologiche della propria provincia, i quali non erano presenti sul rivestimento esterno ma che ricordo essere obbligatori per il commercio nella comunità europea.

lamptron-Fc-8-confezione-2 lamptron-Fc-8-confezione-3

L'interno si rivela essere semplicemente formato da comune PET espanso che ne assicura la stabilità e la protezione durante le varie fasi di trasporto che intercorrono tra la fabbrica ed il consumatore finale; semplicità che si riflette anche nel bundle che non prevede particolari accorgimenti estetici.
A nostra disposizione, fatta eccezione per il catalogo commerciale, avremo infatti unicamente quello che ci serve per rendere pienamente funzionante il rheobus puntando più alla sostanza che non alla cura dei dettagli; in tal senso la casa opta per la fornitura di un libretto di istruzioni a singola pagina in bianco e nero a cui vengono affiancate otto prolunghe a tre pin prive di qualsiasi rivestimento in calza ed utilizzanti molex dalla colorazione beige che, onestamente, facciamo fatica ad accostare ai colori mediamente utilizzati in sistemi di fascia alta cui è destinata questo tipo di soluzione.
L'unica azienda che forse può fare, come si suol dire, da "pendant" a questo tipo di molex rimane Noctua che, con le proprie ventole, si avvicina al colore se non fosse che poi la casa austriaca per molex usa connettori bianchi.
Insomma un problema che di sicuro farà storcere il naso a chi cura in maniera sistematica l'estetica del proprio pc, un po meno chi punta più alla sostanza che non all'estetica; se siete nel primo gruppo mettete in conto sleeving e molex a tre pin sostitutivi.

Fc-8-bundle

 


Il Lamptron FC-8, come abbiamo accennato nelle pagine precedenti, fa della semplicità e delle prestazioni un po la sua filosofia di vita riversando tali pensieri nella sua costituzione che risulta essere quanto di più semplice e lineare possibile per questo genere di soluzioni.
Esso si presenta come un dispositivo sobrio ed elegante utilizzando frontalmente un pannello in alluminio anodizzato e spazzolato su cui vengono installate le otto manopole dei rispettivi potenziometri di colorazione nera o argento a seconda della versione estetica scelta; anche lateralmente la casa opta per una soluzione analoga applicando staffe in alluminio anch'esse completamente verniciate di nero al fine di rendere il tutto il più omogeneo possibile.

 

 

Lamptron-fc-8 Lamptron-fc-8-side Lamptron-fc-8-side-2

Si noti come Lamptron usi per le scritte una soluzione di fascia alta utilizzando non una semplice verniciatura dell'alluminio per riportarle, come già visto su sfariati prodotti di fascia media e bassa, ma utilizzi una vera e propria incisione al laser assicurando al tutto una speranza di vita decisamente elevata ed evitando che col tempo tali scritti possano sbiadire o cancellarsi del tutto, decisamente un'ottima soluzione.

lamptron-fc-8-laser lamptron-fc-8-laser-1

Di seguito una piccola dimostrazione di tale tecnologia applicata su targhe rappresentative della nuova produzione di radiatori di casa TFC

 

 


 

L'FC-8 non è tuttavia solo estetica, dando uno sguardo al retro del dispositivo ci accorgiamo che al suo interno c'è ben più di un semplice circuito di alimentazione formato da resistenza e transistor di potenza; esso è infatti caratterizzaato da un elettronica massiccia frutto dell'esperienza della casa che mette in questo pannello gran parte delle proprie conoscenze al fine di poter fornire un prodotto compatto e performante.
Le prime cose che possiamo notare abbastanza facilmente osservando il cuore pulsante del regolatore sono di due tipi, la prima risultano essere i cavi di alimentazione del pannello che vengono sensibilmente maggiorati fino a 2,5mm(2,7 con l'isolante) capaci di trasportare correnti nell'ordine dei 20Ampere assicurando di conseguenza la massima sicurezza al sistema.

fc-8-back fc-8-cable


La seconda, che ci ha piacevolmente sorpresi, risulta essere il layout modulare che Lamptron ha utilizzato sull'FC-8; a differenza della stra grande maggioranza dei fan controller disponibili sul mercato basati su singolo pcb, mono o multi strato, la soluzione della casa cinese offre due pcb monostrato interconnessi tra loro tramite due molex a dieci conessioni cadauno; venti in totale.
Tale soluzione permette di scollegare interamente tutta la sezione di alimentazione, maggiormente soggetta a guasti, dal corpo centrale permettendo, a chi ne avesse le conoscenze, di poter agevolmente procedere di persona alla ripazione del prodotto andando direttamente e comodamente, ad agire solo sul componente difettato o non funzionante; un soluzione talmente semplice quanto efficace e funzionale; tanto di cappello.

fc-8-modularity

Decisamente interessante risulta analizzare da vicino il pcb rimosso, esso porta con se la maggior parte delle novità del prodotto che possono essere schematicamente risassunte in tre voci che lamptron riassume a sua volta sotto il nome di "Endurance Tech".
La prima di queste voci risulta essere la presenza di transistor di potenza al germanio dalle generose dimensioni che la casa non dissipa se pur questi ultimi siano incaricati di produrre una potenza nominale piuttosto elevata; vedremo nel corso dei test il comportamento termico di questo tipo di componente elettronico e se la scelta di lamptron sia coerente con il calore emesso.

transistor-power-fc-8

La seconda voce di cui tener conto, e che viene apertamente sponsorizzata, viene riferita alla presenza di otto capacità allo stato solido ,una per ogni canale, capaci su carta di offrire un migliore comportamento da un punto di vista elettrico unito ad una speranza di vita maggiore ed a una eccellente resistenza ai vari ambienti climatici, adattandosi alla perfezione sia che si lavori in ambienti umidi,secchi, caldi o freddi.
Nel caso specifico nell'FC-8 vengono impiegati condensatori ai polimeri conduttivi(CDP) a stato solido da 16V nominali capaci di lavorare tra i -55 e +105°C, utilizzanti una capacità di 330uF.

lamptron-fc-8-capacitor

L'ultima, ma non di certo per importanza, è l'utilizzo (e qui si vede la qualità di Lamptron) di otto componenti che sul pcb vengono riportati sotto i nomi di "L"; essi sono degli avvolgimenti su materiale ferroso(ferrite) che prendono il nome di induttori; lo scopo di questi componenti è quello di evitare sbalzi di tensione sia all'interno del circuito che ai capi di alimentazione del molex, evitando la classica sovratensione che abbiamo nei momenti in cui andiamo ad inserire un nuovo componente o semplicemente accendiamo e spegniamo il computer; un atto di prevenzione non solo nei confronti del proprio prodotto ma anche nei confronti dei prodotti di terzi che il rheobus andrà a controllare.

fc-8-induttori

 

 


 

Una ulteriore caratteristica su cui Lamptron ha spinto molto durante la presentazione del prodotto è l'utilizzo di led multispettro capaci di variare la propria colorazione grazie alle diverse frequenze di emissione della luce, l'FC-8 vanta sul secondo pcb un circuito di controllo di questi ultime che oltre a selezionare uno ad uno i vari led permette di variare la loro colorazione e addirittura salvarla per i successivi riavvii.
Ciò è reso possibile grazie alla presenza di due pulsanti sotto il primo e ultimo potenziometro che sfruttano la corsa verso il basso dell'albero centrale, munito altresi di molla di ritorno, per selezionare led e colori.

 

fc-8-switch

Questo vi permetterà di ottenere praticamente "infinite", combinazioni di colori spaziando dal layout a singolo colore ad esempio rosso o blu:
lamptron-fc-8-redled lamptron-fc-8-bluled

o multicolore sfruttando l'intera scala di tonalità messe a disposizione:
lamptron-fc-8-colors-leds lamptron-fc-8-colors-leds-1

 

Il video in Full HD seguente mostra infine i principali passaggi e settaggi per la selezione dei colori e i salvataggio della loro configurazione per i seguenti utilizzi.

 


Il Lamptron FC-8 è stato testato seguendo la metodologia di test recentemente pubblicata per ciò che concerne i regolatori di potenza in generale, nel dettaglio si andranno ad effettuare rilevazioni sia termiche che elettrico/prestazionali sotto diversi carichi fittizzi(dummy load) al fine di stabilire le reali potenzialità e caratteristiche del prodotto.
Per lo scopo verrà utilizzato uno strumento appositamente realizzato e progettato all'interno dei nostri laboratori capace di svolgere le funzionalità di cui sopra:

psu-loader


Maggiori dettagli possono essere visualizzati al seguente url:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/838-raffreddamento-ad-arialiquido-fan-controller.html

Il prodotto di casa Lamptron è stato paragonato durante i test alla soluzione di Airen "Black six" accreditata anch'essa di una potenza nominale di 30W per singolo canale; essendo inoltre la metodologia ti test di recente introduzione avremo in grafico unicamente questo tipo di soluzione concorrente.

Durante l'intera fase di test è stato inoltre applicato un biadesivo termico munito di sonda di precisione per il controllo della temperatura sui transistor di potenza:

test-fc-8 fc-8-temperature

Carico libero                                Carico limitato a 2,23Ampere  
open-power  limited-2-23a

Carico limitato a 1,48Ampere        Carico limitato a 1,11Ampere

limited-1-48a   limited-1-11a

Carico limitato a 0,88Ampere:

limited-0-88a

 

 


Lamptron con l'FC-8 ha dato sfoggio delle sue conoscenze accumulate durante gli ultimi anni passati sul mercato dei regolatori di potenza; decisamente interessante e degno di nota risulta notare come la casa offra un prodotto assolutamente completo sotto la maggior parte dei punti di vista.
Partendo da quello estetico, il puntare alla semplicità delle linee è stata sicuramente una scelta azzeccata cosi come azzeccati risultano essere i materiali utilizzati e le incisioni laser dei canali e del logo, che fanno da vera e propria ciliegina sulla torta in un prodotto che fa della qualità dei materiali e dell'estetica uno dei suoi punti di forza principali.
Particolarmente gradita risulta, inoltre, essere la presenza degli otto led di status a colorazioni intercambiabili in grado di rendere polivalente l'FC-8 essendo in grado di potersi integrare al meglio con qualsiasi configurazione di colori stiate utilizzando all'interno del vostro case; l'unico richiamo che si può muovere per quanto riguarda l'estetica nei confronti della casa, risultano essere i cavi a tre pin di prolunga non sleevati ed utilizzanti molex di connessione dal colore quantomeno "curioso" che sicuramente farà fatica ad intornarsi con le ventole utilizzate; ancora una volta ci perdiamo un po in un bicchiere d'acqua.

Passando al lato tecnico, Lamptron, in fatto di regolatori di potenza sa decisamente il fatto suo e sa come creare prodotti solidi, funzionanti e praticamente a prova di errori grazie all'utilizzo di un "Know how" di tutto rispetto utilizzante schemi e componentistica di fascia alta come capacitori e induttori giapponesi, capaci di prendersi cura non solo dell'FC-8 stesso ma anche di quello che il regolatore andrà a pilotare;  se a ciò aggiungiamo inoltre la capacità di autolimitare la corrente in uscita mantenendo le temperature costantemente sotto controllo, pur essendo i transistor di potenza non dissipati, possiamo capire che davanti a noi abbiamo forse anche qualcosa di più di un semplice fan controller.
Come è infatti possibile vedere nella pagina precedente, durante l'intera sessione di test i transistor sono stati monitorizzati al fine di analizzare le emissioni termiche che, per la controparte Airen, si sono rivelate parecchio deleterie per il dispositivo stesso, con L'FC-8 siamo rimasti invece particolarmente sorpresi da come l'effetto joule sia decisamente moderato anche in "aperta potenza" dove il prodotto non ha mai superato i 60°C di temperatura nonostante gli sia richiesto il massimo sforzo possibile; un valore che gli permette di poter essere utilizzato in assoluta tranquillità sotto qualsiasi carico e dispositivo sia esso una pompa piuttosto che una ventola o un neon.
Analizzando i grafici grazie alla nuova strumentazione di test, possiamo inoltre capire come si comporta il prodotto, Lamptron per esso dichiara una potenza massima di 30W per canale che vengono ampiamente confermati e superati.
In questo caso dobbiamo tuttavia soffermarci per sfatare uno dei luoghi luoghi comuni presenti nel nostro campo e che non sono mai stati dissipati da nessuno dei nostri colleghi; a differenza di quanto si possa pensare i 30W non vengono mai generati a 12v e quindi con un carico di 2,5A; questo in realtà è il comportamento ideale e matematico del prodotto che non tiene conto delle resistenze del pcb,saldature,temperature e cavi in rame; tanti piccoli valori che nella realtà vanno fortemente ad influenzare il comportamento ideale dell'FC-8 e che risultano estremamente complessi da analizzare unicamente nella pagina di queste conclusioni.
Da come si può notare sotto massimo carico il prodotto eroga un totale di 37,08W grazie ad un tensione ai capi di 10,3Volts e 3,6Ampere mentre mano a mano che andiamo a limitare la corrente richiesta e quindi lo sforzo abbiamo una risposta nel voltaggio da parte del controller che arriva a 11,87volts con un carico di 0,82Ampere e quindi 9,73Watt; per ottenere i 12v dovremo scendere ulteriormente di potenza arrivando a carichi nell'ordine dei 5W.

Effettuando infine l'analisi con il Black Six lo scontro è decisamente impari, la soluzione di casa Airen regge il confronto solo fino a 0,88A per poi cedere ampio terreno e essere pesantemente limitata nel voltaggio fino a 1,48A, dove insorgono i primi problemi di temperatura che passa i 200°C sui transistor al germanio utilizzati e che ne precluderà la possibilità di analisi agli amperaggi superiori.

Il Lamptron FC-8 è attualmente disponibile presso la rete di rivendita del marchio ad un prezzo di circa 55€ iva inclusa; prezzo leggermente superiore alla concorrenza ma che viene ampiamente giustificato dalla componentistica utilizzata per la creazione dei circuiti interni.

Nome prodotto PRO CONTRO Eventuali award
Lamptron FC-8
-Prodotto solido e ben costruito
-Ottimi materiali
-Circuiti elettrici di prim'ordine
-37W di potenza erogabile a 10,3V
-Led con colori intercambiabili
-Pcb modulare

-Cavi di alimentazione a tre pin non sleevati

ct_gold_technical

ct_high_performance

Si ringrazia Lamptron per il sample oggetto della recensione.

Commenti sul forum.