Recensione Lamptron FC-Touch

L'FC-Touch recensito in queste paginesi è dimostrato ancora un volta un prodotto che coniuga al suo interno estetica, qualità dei materiali ed un know how in campo elettrico di tutto rispetto da parte degli ingegneri della casa cinese che sta dietro al nome di Lamptron.
Parlando dal punto di vista estetico, il pannello analizzato quest'oggi ha tutte le carte in regola per essere apprezzato dai più con una qualità dei materiali che si vede e soprattutto si sente, capace di trasferire al consumatore un senso di solidità non appena si prende in mano il dispositivo; molto bilanciato risulta essere anche il frontale che praticamente non osa poi molto in ricerca stilistica, presentandosi unicamente con un pannellino in alluminio anodizzato riportante due linee orizzontali che danno dinamismo all'Fc-Touch e che gli permettono di adattarsi alla stra grande maggioranza dei case, sia che si parli di full tower o di HTPC.

Azzeccata risulta anche la grafica adottata per LCD, grazie ad una colorazione neutra come il bianco/azzurro tenue il pannello si accosta senza grandi problemi a qualsiasi configurazione cromatica si stia utilizzando senza risultare un pugno nell'occhio che potrebbe far propendere alcuni per altre soluzioni, l'unico vero e proprio richiamo per ciò che concerne l'estetica si può muovere unicamente per le prolunghe a tre pin fornite in dotazione, ancora una volta utilizzanti molex marroncini e nuovamente non sleevate e non montate nemmeno su piattina a tre poli, soluzione non molto felice ne per l'estetica ne per l'ordine all'interno del pc; qual'ora siate maniaci dell'ordine e dell'estetica mettete in conto o nuove prolunghe a tre pin o le relative metrature di sleeving e termorestringente.

Per ciò che riguarda il lato tecnico Lamptron ripresenta la struttura che abbiamo già potuto ammirare con i fratelli minori, riportando per il circuito di potenza lo stesso presente sull'FC5 che prevede induttanze, capacità e transistor di potenza per ogni singolo canale offrendo all'utente un livello di sicurezza e di pulizia del segnale non sempre eguagliato dalla concorrenza, soprattutto se si va a visionare prodotti economici che sempre più spesso utilizzano il semplice transistor in serie al potenziometro analogico.
Iin questo caso Lamptron è una degli apripista del settore utilizzando componentistica di prima qualità che permette di preservare il proprio prodotto cosi come tutti i prodotti alimentati da quest'ultimo; una valore aggiunto sicuramente da tenere a mente nel momento in cui si vada alla ricerca di un nuovo rheobus.
Due parole vanno spese anche sull'utilizzo dello schermo touch screen resistivo, l'usabilità di tale pannello si dimostra nel complessivo buona se pur i punti di contatto spesso non siano settati in maniera ottimale con la relativa immagine proiettata sulla schermo; ciò vi obbligherà ad una gincana nei pressi dell'immagine alla ricerca del punto di funzione delineato facendovi perdere nelle prime battute di utilizzo diversi minuti alla ricerca delle varie zone.
La regolazione delle ventole tramite la barra inferiore della relativa interfaccia di controllo, risulta di facile utilizzo se dotati di pennino mentre richiederà un filo di pratica nel momento in cui si passi all'utilizzo tramite le proprie dita, a tal fine segnaliamo che la regolazione del voltaggio fine è di per se impossibile con l'FC-Touch o quantomeno richiederà molto tempo e soprattutto molta pazienza se si vuole settare con precisione un voltaggio specifico, esso tenderà infatti ad oscillare tra il volts inferiore e quello superiore rispetto a quello ricercato prima che la tensione si assesti facendovi perdere diversi secondi ogni volta che andrete a modificare la barra inferiore.

Dal lato delle prestazioni il Touch si difende in maniera egregia a pieno sforzo dove riesce a fare leggermente meglio dell'FC5 fino agli 11volts per poi lascairgli il passo oltre tale voltaggio, nel test si sono inoltre evidenziati anche i transistor che nonostante non siano dissipati raggiungono a pieno sforzo, con una T.amb di 30°C, un temperatura di 58°C ampiamente entro i limiti di sicurezzza qualsiasi sia il loro utilizzo.
Ai carichi limitati si inverte tuttavia la tendenza con l'FC-Touch costretto ad inseguire i suoi fratelli in praticamente tutte le situazioni di qualche decimo di Ampere se pur i voltaggi finali siano pienamente in specifica se non addirittura superiori ai bassi carichi rispetto al fratello analogico FC-5 v2.

Il Lamptron FC-Touch è attualmente in vendita su tutto il terrritorio europeo ad un prezzo medio di circa 55,45€, circa 15€ superiore alla controparte analogica dovuti all'implementazione dell'LCD e del circuito di controllo di quest'ultimo se pur le prestazioni cosi come il circuito di potenza risultino per larga parte invariati.

 

Nome prodotto PRO CONTRO Eventuali award
Lamptron FC-Touch
-Prodotto solido
-Materiali di eccellente qualità
-41,7W disponibili per ogni canale
-Sei canali
-Touch screen
-Modalità di controllo automatica
-Tre livelli di luminosità
-Interfaccia semplice ed intuitiva
-Possibilità di leggere volts e rpm

-Cavi di alimentazione a tre pin non sleevati

 

ct_high_performance

ct_gold_technical

Si ringrazia Lamptron per la cessione del sample oggetto della recensione.
Commenti sul forum.


« Indietro 7/7 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM