Recensione Prolimatech Ultra Sleek Vortex, static booster e Vortex Aluminum

 

Le Ultra Sleek Vortex sia da 120 che da 140 millimetri di superficie ventilante puntano in maniera sensibile sui ridotti ingombri volumetrici per potersi imporre sul mercato; tali ventole sono infatti le uniche in grado di garantire, su carta, elevate prestazioni, relative basse emissioni acustiche e uno spessore di soli quindici millimetri.
Per far ciò Prolimatech ha utilizzato un telaio full frame per la 120mm che si riduce a un semiframe con interassi da 120 per la sorella maggiore da 140mm che prevedono, in entrambi i casi, una superficie soffiante parecchio sviluppata e caratterizzata dalla bellezza di diciasette pale di colorazione nera cosi come nero risulta il coperchio del motore che viene abbellito sia nella parte frontale che posteriore da un adesivo arrecante il logo della casa Taiwanese e le principali caratteristiche tecniche di funzionamento.

120mm

Prolimatech ultra sleek 120 Prolimatech ultra sleek 120 2 Prolimatech ultra sleek 120 3

 140mm con interassi da 120mm

 Prolimatech ultra sleek 140 fan Prolimatech ultra sleek 140 fan3 Prolimatech ultra sleek 140 fan4

Ai vertici di categoria risulta la qualità costruttiva generale, oltre alla fama guadagnata per le soluzioni innovative Prolimatech gode indubbiamente anche di un eccellente know how che gli consente di realizzare prodotti privi di errori grossolani o di sbavature in fase di lavorazione. In particolare in questo caso il telaio autoportante offre linee pulite e tutti gli elementi palari risultano ben saldati ed allineati al motore cosa fondamentale dato lo spessore ridotto.

A ciò si aggiunge una cura anche per il cable management che prevede per entrambe le soluzioni ventilanti la fornitura dei cavi di alimentazione e di controllo all'interno di una guaina in PET multifilamento di colorazione nera e con trattamento cerato superficiale in grado di assicurare una completa copertura dei cavi custoditi sotto di essa.

Prolimatech ulytra sleek dept cable ultra sleek prolimatech

Elemento fulcro di queste Ultra Sleek risulta la superficie palare, questa come detto poc'anzi questa risulta essere formata da diciasette elementi soffianti; il ridotto spessore ha infatti obbligato il costruttore ad una scelta drastica per cercare di contenere il calo delle portate e delle relative pressioni statiche. In soli 15mm non è infatti possibile approntare un approccio a profili rastremati come visto con le ultime Phanteks,Fractal design o le Cooler Master Silencio,  ma si deve ragionare fuori dagli schemi cercando di ricreare il medesimo comportamento dei flussi ma con degli spazi di quasi il 50% più ristretti.
La soluzione Prolimatech l'ha trovata nell'affollamento della sezione interna, l'uso di oltre il doppio delle pale normalmente utilizzate ha permesso di avere infatti una ampia copertura superficiale - maggiori portate - che unita a una angolazione elevata e a geometrie variabili delle pale consente di ottenere persino pressioni statiche interessanti e emissioni acustiche del tutto comparabili con le sorelle da 25 millimetri; un risultato che ben pochi sono stati in grado di progettare e ancora meno di realizzare a causa delle vibrazioni e dei vortici che si vengono a creare nel momento in cui si inseriscono cosi tanti elementi in rotazione su un supporto assiale.

ultra sleek impeller 1 ultra sleek impeller 2 ultra sleek impeller 3

Di rilievo risulta sicuramente notare la conformazione delle linee di taglio e di spinta all'aria, se per le prime abbiamo un approccio tra i più lineari che abbiamo mai visto tanto che sembra quasi perpendicolare con l'albero del motore a chiaro segno di quanto gli spazi siano risicati, con le seconde abbiamo una linea di spinta a doppia geometria che vede per i primi centimetri sino a metà estensione un andamento incurvato di pochi gradi per poi accentuarsi e passare a 34° nella restante sezione al fine di guadagnare in pressioni statiche e copertura palare ottimizzando di conseguenza le portate esercitabili.
Curiosa risulta invece la scelta di non stondare gli angoli delle pale, lasciando gli stessi "vivi"; evidentemente l'alto numero di elementi soffianti permette di eliminare anche i vortici in entrata limitando in maniera considerevole anche i fruscii prodotti dalla canalizzazione del flusso laminare.

Nota a margine risultano nuovamente gli accessori Static Booster, questi risultano creati con i medesimi materiali del telaio e si ancora allo stesso mediante dei ganci a pressione decisamente rubusti, una volta inserito diventa letteralemnte solidale con la ventola(parametro foindamentale per evitare perdite laterali) e porta lo spessore complessivo a 25mm apportando una rettifica sui flussi posteriori di cui ne chiude il cono d'aria concentrando le portate su un oggetto specifico.
Immaginate di voler puntare all'interno di una stanza aperta una Ultra Sleek su un dissipatore posto a 1mt dalla stessa, bene con lo static booster montato avrete una migliore dissipazione dello stesso poichè eviterate di mandare l'aria forzata i tutte le direzioni ma la concenterete maggiormente sul dissipatore in questione.

Prolimatech static booster3 Prolimatech static booster4

 prolimatech static booster fan prolimatech static booster fan2 prolimatech static booster fan3

 


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM