Recensione Noctua NF-F12 e NF-A14 iPPC 24v

Con le nuove iPPC a 24v Noctua conferma la sua volontà nel volersi imporre anche in un settore dove ben pochi altri costruttori retail son riusciti ad entrare in maniera salda, quello dell'OEM per applicazioni industriali. Un compito come sappiamo decisamente non semplice ma che vede con le iPPC un'interessante proposta dall'azienda austriaca che riesce a presentare un prodotto protetto dalle infiltrazioni di polvere, acqua e con un pacchetto prestazionale solido capace di rispondere a praticamente tutte le richieste che si possono muovere nei confronti di una ventola assiale da 120 millimetri; siano esse in ambito consumer che OEM dove l'affidabilità deve essere posta in primo piano.

Ottimi sono risultati nelle versioni testate i materiali, con telaio rinforzato in fibra di vetro, guaine a protezione dei cavi ben salde e decisamente ben realizzate; a queste si accosta una qualità costruttiva di primordine con profili palari allineati e privi di sbavature di stampaggio. Stonano unicamente le colorazioni degli antivibrazionali che risultano leggermente più scuri rispetto alle sorelle da 12v prodotte in fabbriche differenti.

Sotto il piano prestazionale sorprende piacevolmente invece il basso punto di startup di soli 5v che permette di utilizzare queste iPPC anche in sistemi convenzionali fornendo una ventola sicuramente più parca e maggiormente regolabile rispetto alle versioni alimentate da una tensione di dodici volts.
Il merito di questo va all'SSO2 modificato con tre fasi di alimentazione che permette un regime di funzionamento sicuramente più lineare a fronte di un consumo tutto sommato contenuto per una ventola rinforzata e protetta contro le infiltrazioni di acqua fino addirittura ad una immersione completa protratta per oltre 400 secondi a tensione nominale in acqua del rubinetto con sali e relativa conducibilità elettrica. Un risultato di tutto rispetto!

Di livello sono risultate infine le prestazioni complessive con portate, pressioni statiche ed emissioni acustiche in linea con la serie F12 e A14 di Noctua che condivide tra iPPC e retail telaio e superficie palare, l'unica cosa che cambia risulta ovviamente il motore che si comporta in maniera egregia con tutti i modelli a 24v pilotati in PWM mentre sporca parecchio lo spettro di emissione con la F12 pilotando quest'ultima in tensione tanto da renderla quasi fastidiosa determinati valori. Sebbene quindi il PWM non sia strettamente necessario ne raccomandiamo l'uso essendo lo stesso in grado di garantire un funzionamento migliore della ventola si da un punto di vista acustico che da quello funzionale grazie ad un range leggermente ampliato.

Per ciò che riguarda la richiesta economica, Noctua attualmente richiede circa 30,00€ iva inclusa sia per le F12 che per le A14 con tensione a 24v; prezzo fuori da ogni range per delle 120mm ma che risulta a nostro modo di vedere adeguato all'offerta e alle tecnologie integrate in questo genere di soluzioni ventilanti.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

 noctua
Noctua NF-F12 iPPC 24v - IP67

+ eccellente qualità costruttiva
+ telaio rinforzato in fibra di vetro
+ controllo pwm
+ controllo sui flussi pre e post pala
+ alte pressioni statiche
+ basso punto di startup
+ alta scalabilità del motore
+ motore a tre fasi di alimentazione
+ resistente anche ad immersioni temporanee
+ antivibrazionali in elastomero
+ timbro acustico con PWM per larga parte fuori dalle frequenze sensibili
+ elettronica ampiamente sovradimensionata

- Spettro acustico "sporco"con controllo in tensione

ct gold technical

 

ct best performance

noctua
Noctua NF-A14 iPPC 24v - IP67

 /

Si ringrazia Noctua per le ventole oggetto dell'articolo.
Commenti sul forum.


« Indietro 6/6 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM