Recensione Corsair Hydro H105

Il nuovo liquido compatto di casa Corsair arriva in concomitanza con le nuove soluzioni emergenti della concorrenza dando quella ventata di novità che permette all'azienda californiana di rimettere, ancora un volta, i puntini sulle i; rimarcando la propria presenza nel mercato sempre più aggressivo degli "All in one".
L'H105 si è dimostrato durante tutta la sessione di test un prodotto adottante una solida base costruttiva con materiali di prima qualità capaci di offrire un ottimo feedback costruttivo sia in termini di resistenza che di durata nel tempo grazie alle plastiche solide e alla verniciatura in polvere delle parti metalliche a vista; gli unici difetti riscontarti, se proprio vogliamo vedere il pelo nell'uovo, sono stati unicamente un paio di elementi dissipanti piegati all'interno del radiatore a causa probabilmente di una non perfetta gestione dell'elemento radiante in fase di assemblaggio.
Accettabile risulta la fornitura a corredo dell'H105 che prevede backplate e staffe di ritenzione superiori in acciaio accompagnate da controdadi di ritenzione e relative viti di carico che ci consentono un'installazione decisamente facile anche se ci troviamo per la prima volta a dover montare un sistema di questo tipo, operazione che tra l'altro viene ulteriormente facilitata dalla preapplicazione in fabbrica della pasta termoconduttiva sulla base del waterblock.
Sempre di serie vengono fornite quelle che sono un po il cavallo di battaglia di questo AIO, Corsair ha infatti ben pensato di puntare sulle prestazioni utilizzando due ventole da 120mm di stretta derivazione dalle SP120(Static Pressure) che permettono di alimentare in maniera egregia la superficie dissipante ad alto FPI che compone il radiatore di questo H105. Eccellenti a tal proposito risultano le pressioni statiche esercitate, con la SP120L che chiude a piena restrittività con un valore di 3,75mmH2O persino più alto delle Grand Flex da 2400RPM ferme a 3,6mmH2O; il rovescio della medaglia lo vediamo tuttavia nel pescaggio dove la ventola in questione precipita assieme alla Silverstone AS122 a fondo del grafico di riferimento, influenzando di conseguenza anche i decibel emessi; qui la Corsair risulta di quasi 6dB(A) più rumorosa a 60CFM nei confronti della Grand Flex che diventano cinque a +12v mentre rimane più contenuto il divario nei confronti di JetFlow e glide stream.
Lato prestazioni, la presenza della matrice di scambio termico ad alta densita lamellare(un vero gioiellino tecnologico), assieme alle ventole appena accennate; permettono all'H105 di ottenere risultati da primato dimostrandosi il primo liquido compatto capace di riproporre i risultati della nuova fascia alta ad aria rappresentata dal nuovo Silver Arrow IB-E se pur le emissioni acustiche complessive siano nettamente superiori. Marcato risulta il divario con le soluzioni di terzi che vedeno il LiqTech di casa Enermax staccarsi da Corsair attorno ai 100W a causa di un radiatore molto più conservativo sotto il piano della resistenza aerodinamica che lo porta inevitabilmente a perdere terreno sin dai medi wattaggi; decisamente tagliata fuori invece è il resto della concorrenza che chiude a 300W a oltre 10°C di delta.

Il prezzo di vendita sul suolo nazionale di questo Corsair H105 è attualmente di 105€ iva inclusa, cifra eccessiva se si pensa all'estetica offerta, decisamente minimal, ma decisamente in linea col mercato se si fa riferimento alle prestazioni e soprattutto al bagaglio tecnologico che questo H105 porta con se; uno dei più avanzati e sviluppi attualmente sulla piazza.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

corsair
Corsair Hydro H105

+ ottima qualità costruttiva
+ tecnologicamente all'avanguardia
+ matrice di ultima generazione
+ pompa silenziosa
+ ventole orientate alla pressione statica
+ estremamente performante ai medi e alti carichi termici
+ tubi antistrozzatura
+ raccordi orientabili sul monoblocco


- viti di ritenzione delle ventole molto vicine alle alette dissipanti

ct gold technical ct best performance 

Si ringrazia Corsair Europe per l'AIO oggetto dell'articolo di oggi.
Commenti sul forum.


« Indietro 9/9 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM