Recensione Enermax LIQMAX 120S

Con il LIQMAX 120S Enermax va a completare la propria offerta di sistemi di raffreddamento a liquido compatto, posizionando l'AIO come una soluzione volta a chi ricerca un prodotto di questo tipo mantenendosi al tempo stesso a debita distanza dai 100€; non bisogna tuttavia incorrere nell'errore di pensare al LIQMAX come ad una soluzione entry level di cui ha si il prezzo al dettaglio, ma non le tecnologie che di fatto risultano le medesime implementate nel LIQTECH se pur con qualche rivisitazione.
Rivisitazione che ovviamente coinvolge anche i materiali utilizzati che rimanendo di ottima qualità e fattura, vedono un abbassamento di categoria sia per ciò che concerne il monoblocco della pompa, che passa dall'alluminio alla plastica, sia per i tubi che ritornano all'uso del corrugato in plastica in luogo del più estetico e gestibile tubo in gomma anti strozzatura; dettagli che se da un lato non portano modifiche nelle prestazioni complessive dall'altro hanno una resa estetica sostanzialmente differente. Va da se che se si mantiene il cuore della fascia alta l'unico settore in cui si può risparmiare è tutto quello che gli sta di contorno.
Medesimo discorso possiamo approntare anche per il radiatore che vede una struttura da 120mm, interamente in alluminio, fortemente vocata alle prestazioni grazie ad un FPI di 20 che tuttavia non vanta nessun elemento estetico; si preferiscono nuovamente le prestazioni agli elementi frivoli e la presenza di una Twister Pressure nella dotazione non fa che confermare ciò.

Proprio le prestazioni sono l'aspetto che più ci ha sorpreso di questo sistema di raffreddamento, tolti i modesti risultati ottenuti ai bassi RPM della ventola, se siamo disposti a tollerare delle emissioni acustiche sopra la media rispetto ad un dissipatore ad aria di fascia alta a causa, in parte, dell'elevata resistenza aerodinamica data dal radiatore, avremo tra le mani un AIO capace di competere persino con i top di gamma del settore dove non teme ne il fratello maggiore ne la diretta concorrenza. Anzi, l'elevato FPI unito alla pressione esercitata dalla Twister Pressure gli permettono di segnare valori decisamente interessanti, leggermente superiori solo al Corsair H105; il miglior AIO fino ad ora testato all'interno dei nostri locali. Nettamente più distanziati risultano invece tutti gli altri prodotti a partire proprio dai medi carichi termici dove serve superficie radiante e pressione da parte delle ventole.
Valore aggiunto risulta inoltre il controllo PWM sia della ventola, sottoregolata ulteriormente dall'APS, che della pompa, soluzione più unica che rara spesso e volentieri non implementata dalla concorrenza, la quale lascia quest'ultima sempre a 12v. Nonostante quindi la mancanza di un software di controllo specifico su USB, Enermax da di fatto una libertà di regolazione ai propri utenti molto simile a quanto visto con soluzioni equipaggiate con programmi specifici il che non è decisamente da sottovalutare.

Cosa otteniamo quindi se mettiamo assieme know how costruttivo, tecnologie di ultima generazione e budget ristretto? una delle possibili risposte a questa domanda è, a nostro parere, l'Enermax LIQMAX 120S.
Un prodotto ben bilanciato, equipaggiato con i pezzi giusti al posto giusto, con in più una marcia data dalla Twister Pressure che permette di far lavorare in maniera eccellente il radiatore, ponendo il 120S come diretto contendente dall'attuale fascia alta sia per ciò che concerne l'aria che i liquidi compatti. Certo non abbiamo software di controllo, antivibrazionali e tubi in gomma antistrozzatura ma se quello che cerchiamo sono prestazioni ad una basso prezzo di acquisto, 69,90€ tassati, con dimensioni contenute e siamo disposti ad avere emissioni acustiche attorno ai 20dB(A); beh signori mettete decisamente nel mazzo il LIQMAX con tutta probabilità uno dei best buy dei primi quadrimestri di questo 2014.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

enermax
Enermax LIQMAX 120S

+ ottima qualità costruttiva
+ matrice di scambio termico di ultima generazione
+ ventola ben bilanciata ed adatta allo scopo
+ radiatore ad alto FPI
+ pompa regolabile su tutto l'arco di funzionamento
+ sistema APS per la sottoregolazione della ventola
+ prestazioni decisamente interessanti a 12v
+ base rialzata rispetto alla cornice in plastica
+ sistema di ritenzione comodo e dall'utilizzo immediato

- led blu non modificabile o removibile

ct best value

Si ringrazia Enermax Italia per l'AIO oggetto dell'articolo di oggi.
Commenti sul forum.


« Indietro 8/8 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM