Recensione Corsair H80i v2 e H100i v2

Giungiamo quindi alle conclusioni anche per questa seconda generazione di Hydro H80i e H100i; i sistemi alla pari dei fratelli maggiori si sono dimostrati come delle soluzioni di raffreddamento a liquido compatto molto mature sotto la maggior parte dei settori di analisi che competono a CT.
Assolutamente di primo livello risultano gran parte dei materiali utilizzati cosi come molto curata risulta tutta l'estetica ponendo gli AIO in questione come alcuni dei maggiori esponenti in termini di resa estetica e personalizzazione attualmente presenti sul mercato retail, ciò viene reso possibile grazie alla guaina in PET che riveste i tubi, al software LINK, al led RGB e alle bande laterali colorate dei radiatori acquistabili a parte come accessorio.

Più che soddisfacente risulta anche il bundle che sostanzialmente ripropone la fornitura standard di Asetek prevedendo la consueta viteria in acciaio inox, staffa superiore in lamiera, distanziali differenziati per i vari socket e backplate in plastica con slitta mobile, insomma la politica adottata su questo fronte sembra un po quella della "squadra che vince non si cambia". Politica forse monotona, almeno per noi recensori, ma dal sicuro ritorno sia da un punto di vista economico che di presenza sul mercato nonchè di intercambiabilità di componentistica tra i vari sistemi con tutti i guadagni che ciò comporta.

Nota stonata risulta, di nuovo, se pur in maniera inferiore rispetto alle passate esperienze, il parco ventilante; con i sistemi in analisi abbiamo infatti nuovamente una ventola di produzione terza che si trova a dover affrontare un alto FPI di 21 alette accoppiato ad un radiatore di oltre 60mm di spessore...il risultato ne è una ventola decisamente aggressiva, forse troppo, che sale fino a oltre 2500RPM, genera 95CFM con 4mmH2O ma emette ben 28.5dB(A) che salgono a 31.7dB(A) a sistema in funzionamento con entrambe le ventole. La situazione non migliora di molto nemmeno scalando gli rpm, con un po di sollievo per le orecchie che arriva unicamente attorno ai 1500rpm ovvero il 40% di duty, il minimo impostabile da software di controllo proprietario. Un peccato se si considerare che la pompa cosi come per l'H115i e l'H110i risulta per larga parte silenziosa anche al massimo dei giri motore impostabili.

Lato prestazioni abbiamo dei risultati di scambio termici decisamente interessanti per l'H100i V2, questo nonostante sia in linea teorica di una tacca inferiore all'H110i fa segnare per larga parte le medesime prestazioni rimanendo in un range di circa +/-1°C a favore o sfavore a seconda della situazione avvantaggiandosi sia delle ventole più potenti sia del radiatore dalla migliore gestione termica nei confronti della diretta concorrenza che fatica a tenere il passo dello stesso, si contano infatti sulle dita di una mano le soluzioni in grado di poter ottenere le medesime prestazioni con costi analoghi.
Del medesimo avviso risulta anche il "piccolo" H80i V2 che sino a 150W riesce bene o male a tenere il passo dei fratelli da 240mm/280mm, iniziando ad accusare un ritardo di 4°C a 200W per poi pagare dazio ai 300Watts, qui la scelta di Asetek di usare un radiatore con un FPI elevato inizia a rivoltarsi contro, le ventole infatti non riescono a mandare sufficiente aria all'interno del radiatore che inevitabilmente fatica a gestire i 300W in arrivo dal coldplate ed innalza di conseguenza la sua temperatura chiudendo a fine sessione a 6°C dalla concorrenza.

 Per quanto riguarda l'aspetto economico Corsair consigli un prezzo di vendita al dettaglio di 119.90 e 139.90€ Tasse incluse rispettivamente per l'80i v2 e l'H100i v2; prezzi che a distanza di qualche mese dal lancio riescono a scendere anche di qualche decina di euro sul mercato Nazionale facendo degli AIO in questione delle scelte quasi obbligate se state ricercando un sistema "ready to run" prima di tutto performante ma anche esteticamente curato e pienamente controllabile da remoto.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

 Corsair Hydro H80i v2

+ eccellente qualità costruttiva
+ ottimo impatto estetico
+ curato nei dettagli
+ ottime prestazioni in relazione alle ventole e al pacco alettato
+ pompa silenziosa
+ led personalizzabili o disattivabili
+ software di controllo
+ possibilità di salvare in memoria la configurazione

- ventole rumorose
- presenza di risonanze con controllo in PWM
- radiatore da 60mm con FPI di 21 di difficile gestione

 ct silver technical

 ct high performance

Corsair Hydro H100i v2

+ ottima qualità costruttiva
+ buon impatto estetico
+ pompa silenziosa
+ led personalizzabili o disattivabili
+ software di controllo
+ possibilità di salvare in memoria la configurazione
+ eccellenti prestazioni termiche
+ finecorsa delle viti sul radiatore
+ più silenzioso sia dell'H115i che dell'H110i

- ventole rumorose
- presenza di risonanze con controllo in PWM

ct gold technical

 ct best performance

corsair
Si ringrazia CORSAIR per i sistemi in analisi su queste pagine.
Commenti sul forum.


« Indietro 10/10 Avanti

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM