Recensione CoolIt Freezone Elite V2

I test sul CoolIT Freezone Elite si sono svolti secondo la consueta metodologia adottata da coolingtechnique.com visionabile al seguente indirizzo:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/422-metoodologia-di-test-dissipatori.html

I parametri di seguito riscontrati tuttavia non sono strettamente paragonabili poichè oltre alla ventola da 38mm utilizzata si parla di soluzioni intrinsecamente differenti fra di loro sia per caratteristiche fisico strutturali sia per fascia di prezzo.
I test che seguiranno hanno l'unico scopo di dare un metodo di paragone con le altre soluzioni presenti sul mercato cosi come il prodotto esce di scatola al fine che il consumatore possa capire le performance del prodotto appena estratto dalla confezione.

I test sono eseguiti a 40/80/120/150/200 e 300 watts con temperatura ambiente di 22°C  e temperatura "target" del liquido di raffreddamento pari a quella ambiente ovvero 22°C.
Nessuna limitazione è stata imposta al consumo di energia.

Piattaforma di test:

freezone-elite-on-lab

 

Nome dissipatore: CoolIT Freezone Elite

Sorgente

sorgente

Superficie dissipante

superficie-dissipante

Collasso termico

collasso

Grafici relativi alla temperatura dell'acqua ed all'utilizzo delle celle di peltier ai vari wattaggi.

40 - 80 watts

40w 80w

120 - 150 watts

120w 150w

200 - 300 watts

200 300w

Recupero (sistema a pieno regime con carico pari a 0 watts per cinque minuti)
recupero

Temperature sul simulatore di 35,3°C e di 35,2°C sul dissipatore delle celle peltier.

A test ultimati abbiamo testato anche la corretta coibentazione dell'intero sistema; con un carico di 0 Watt e una temperatura ambiente di 22°C abbiamo impostato la temperatura del liquido a 0°C e dopo 30 minuti abbiamo rilevato i parametri.

vuoto

il risultato ne è la totale assenza di condensa in ogni parte del waterchiller ed una temperatura del liquido di 11,3°C con il simulatore a 14,2°C e la superficie dissipante del radiatore a 26,4°C.
Lasciandolo lavorare per ulteriori 30 minuti non riscontriamo particolari incrementi prestazionali, la temperatura del liquido si assesta attorno gli 11°C e il simulatore si spinge fino ai 13,5°C condensando.

 

 


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM