Recensione FSP Aurum Xilenser 500W

La tensione in uscita dai transistor viene quindi abbassata dai circa 300V ai 12V necessari in uscita; in questa unità è stato impiegato un convertitore risonante LLC; sono impiegati quindi due condensatori (in azzurro), una induttanza (sulla sinistra) con opportuno dissipatore e il solito trasformatore primario; non manca il secondo trasformatore più piccolo, per la generazione dei 5V di standby con il relativo controller PWM.

psu transformer

Si passa ora al secondario, dove sono impiegati quattro mosfet per raddrizzare la tensione, due per canale, siglati Infineon IPD036N04L; questi sono saldati sul retro del PCB e sono raffreddati tramite tre dissipatori in alluminio e attraverso il case stesso dell'unità, con l'impiego di pad termici per ottimizzare il contatto, ricordiamo a tal proposito che l'alimentatore è interamente passivo.

psu secondary trans thermic pad

 

Lo stadio finale di filtraggio utilizzata numerosi condensatori, alcuni a stato solido, altri elettrolitici, ancora una volta di casa Nippon Chemi-Con.

psu secondary cap

Come già sottolineato, per la generazione delle linee minori viene sfruttata la tecnologia DC-DC; il convertitore è installato su una piccola scheda verticale, ed è protetto da due generose placce metalliche per ridurre le interferenze elettromagnetiche ed in parte anche per dissipare i convertitori; da notare la presenza di due cavi che collegano il PCB con questa scheda, forse per riuscire a supportare tutti i 100W erogabili dall'alimentatore sulle linee minori.

psu dc2dc

Tutte le protezioni offerte da questo alimentatore sono installate su una grossa scheda verticale, con sigla GR8323N; notiamo il sensore di temperatura collegato alla scheda in questione e fissato ai dissipatori dei mosfet del secondario.

psu protection board

Analizzando infine il retro del PCB, possiamo dire che la qualità delle saldature è generalmente molto buona, a parte un paio di imprecisioni e qualche zona con forse un pò troppo materiale in eccesso. Anche il design del circuito sembra molto buono nonostante la quantità di componenti impiegati, e questo lo si può dedurre dall'ordine e dalla pulizia di questa zona dell'alimentatore.

Nel dettaglio finale è inquadrato un piccolo integrato deputato alla riduzione dei consumi dell'alimentatore quando è in standby.

psu pcb back psu pcb back detail
psu IC6

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM