Recensione Bitfenix Fury Gold 650W

Fin dal primo sguardo il Bitfenix Fury Gold mette in mostra le sue carte vincenti; seppur lo stile non sia per niente eccessivo o esagerato, l'attenzione per i dettagli e qualche piccolo inserto qua e la rendono questo alimentatore davvero bello da guardare. La finitura satinata e leggermente ruvida, assieme a questo nero molto profondo, donano poi eleganza e snelliscono la linea dell'alimentatore. Per di più la qualità della vernice ci è sembrata molto buona, resistente, ben aggrappata al fondo e applicata in modo uniforme.

Le dimensioni totali dell'unità sono pari a circa 150mm x 86mm x 160 mm (LxAxP), piuttosto contenute rispetto al media, mentre il peso ferma l'ago della bilancia attorno ai 1735g, cavo ATX da 24pin incluso.

Sul frontale troviamo la classica griglia con fori a nido d'ape per lo sfogo dell'aria calda, nella quale sono inseriti l'interruttore generale e la presa di corrente; Bitfenix per questa unità non ha installato alcun LED di stato. Sui due lati destro e sinistro troviamo rispettivamente le specifiche tecniche e un adesivo con la scritta "Fury 650G", accompagnata dal logo della casa madre in rosso. Sul posteriore trovano quindi spazio i vari connettori per i cavi modulari, oltre ai 24 cavi del connettore ATX, ciascuno sleevato singolarmente, che sono davvero, osiamo dire, uno spettacolo da guardare; ottimo l'impiego di una piccola guarnizione in plastica nera a totale protezione di questi cavi.

Nella parte superiore è stato ricavato l'alloggio per la ventola da 120mm, con una caratteristica cornice argentata tutta intorno che impreziosisce l'alimentatore; sul fondo, invece, pronto da essere messo in bella mostra nel vostro case, è stato impresso in leggero rilievo il logo di casa Bitfenix, tutto incorniciato dalla medesima cornice argentata.

 

fury g psu back  fury g psu frontfury g psu leftfury g psu right

 fury g psu left 45  fury g psu right 45fury g psu back 45fury g psu front 45

fury g psu bottomfury g psu top

 

Passando al lato tecnico, di seguito è riportata la tabella delle potenze.


AC Input 110-240Vac - 50-60Hz - 10A-5A
DC Output +3.3V +5V +12 -12V +5Vsb
Max Output Current 26A 26A 50A 0.5A 3.5A
Max Combined Power 150W 600W 6.0W 17.5W
Total power 650W

 

Studiando la tabella si nota come questa unità riesca ad erogare tanta corrente sulle linee minori rispetto al media, 26A sia per il +3.3V che per il +5V; un piccolo effetto collaterale è che si hanno "soli" 50A sul'unica linea +12V, per un totale di 600W.

Come vedremo nel dettaglio, il Bitfenix Fury Gold impiega la tecnologia DC-to-DC per le tensioni minori; questa PSU ha ottenuto la certificazione 80Plus Gold, con una efficienza energetica dichiarata dalla casa pari all'87% a pieno carico e al 90% a metà carico.

A sicurezza del sistema in cui l'alimentatore è installato e dell'unità stessa non è stata tralasciata alcuna protezione; troviamo quindi OVP (Over Voltage Protection), OCP (Over Corrent Protection), UVP (Under Voltage Protection), SCP (Short Circuit Protection), OPP (Over Power Protection) e infine OTP (Over Temperature Protection); più di cosi proprio non si può fare.

Diamo ora uno sguardo a cavi, connettori e sleeving, il punto di forza di questo alimentatore. Tutti i connettori impiegati sono di altissima qualità, robusti e senza alcuna sbavatura; la precisione negli incastri è perfetta, restano saldi nella loro posizione anche quando sottoposti ad un po' di stress (per via ad esempio del poco spazio a disposizione), ma allo stesso tempo sono comodi da togliere.

 

fury g sata connector sleeve fury g vga connector sleevefury g vga connector

 

Lo sleeving è bellissimo e curato alla perfezione su tutti i cavi, sia su quello da 24pin fisso, sia su quelli modulari, e dona all'alimentatore un look finale complessivo molto accattivante. La calza applicata ovunque cavo per cavo è davvero molto coprente grazie alla sua trama fitta; come si può notare dalla seguente foto, anche nelle curve più strette non si intravede minimamente il cavo all'interno. Ad esclusione dei connettori SATA, per tutti gli altri la guaina termina all'interno del connettore stesso, senza l'uso del termorestringente, una soluzione di primissima qualità. Abbiamo provato a stressare, per cosi dire, la calza stessa ma non abbiamo notato il minimo segno di cedimento.

E' ovvio che tanta attenzione a questo dettaglio ha un costo, e che questo si rifletta sul prezzo finale dell'unità; come vedremo però Bitfenix è riuscita ugualmente a fornire "in bundle" lo sleeving dei cavi senza far lievitare esageratamente il prezzo, mentre la quasi totalità dei concorrenti offre questo stesso servizio, spesso anche di qualità inferiore, a parte; il che vuol dire pagare magari qualche decina di euro in meno l'alimentatore con i cavi "normali", per poi dover sborsare ulteriori soldi per avere nuovi cavi sleevati.

 

fury g cable sleeving 1fury g cable sleeving

 

Ben fatto anche il pannello delle connessioni modulari; le varie porte sono etichettate, così come i corrispettivi connettori, per evitare di fare confusione; lo spazio tra ciascuna di queste è sufficiente per poter lavorare in tutta comodità, e le clip di ritenzione sono robuste e svolgono alla perferzione il loro lavoro. Ci è inoltre sembrato molto solido e non soggetto a particolari movimenti durante le varie operazioni di cablaggio.

 

fury g modular 12V   fury g modular vga


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM