Recensione Phobya DC12-220,DC12-260 e DC12-400

Arriviamo infine all'analisi fisica del modello più imponente della serie, solido e più grosso rispetto alle altre due pompe. In questo caso valgono esattamente le considerazioni fatte per la DC12-220, con l'unica differenza che risiede nei fori destinati all'alloggiamento delle staffe che consentono un maggior numero in termini di posizionamento.

 

 

 

 

 

panoramica_phobya_dc12-400

fronte_phobya_dc12-400

top_phobya_dc12-400

retro_phobya_dc12-400

fondo_phobya_dc12-400

componenti_phobya_dc12-400

Tutti i modelli risultano compatti e ben costruiti, ad eccezione forse della DC12-400 che è particolarmente più pesante e più ingombrante rispetto ai modelli inferiori.

 


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM