Recensione Alphacool NexXxos Monsta 360

Il radiatore si presenta ottimamente rifinito e privo di difetti ravvisabili, con una finitura in nero opaco; la verniciatura è piuttosto buona anche se presenta degli strati più coprenti di altri che, in quest'ultimo caso, lasciano intravedere il rame delle lamelle stesse; ma a parte questo il radiatore risulta ben lavorato e rifiniti in ogni loro particolare, con un'ottima verniciatura e costruzione in generale.
Per quanto riguarda la struttura interna, il Monsta presenta una quadrupla fila di canaline (4-rows) nella classica configurazione u-flow a 2 passaggi; poichè sulla superficie dissipante sono presenti 10 canaline, il numero totale delle canaline interne del radiatore è quindi pari a 40.
Anche in questa recensione, così come per la serie XT45 ed UT60, è da notare la differenza rispetto alla media dei materiali utilizzati: non solo le lamelle e le canaline ma anche le camere sono interamente in rame, mentre i filetti sono in ottone e i laterali della struttura in acciaio.

copertina Alphacool NexXxos Monsta 360

Le due camere presentano 6 connessioni da 1/4"G di ingresso/uscita, 3 per ogni camera, che garantiscono un'estrema personalizzazione per quanto riguarda la scelta del foro di ingresso e di uscita del liquido; con questa caratteristica è possibile far entrare l'acqua dal fronte del radiatore e farla uscire anche dal retro, o viceversa.
Ovviamente ogni configurazione è corretta nel caso in cui ogni camera indipendente accoglierà solo l'ingresso oppure l'uscita del liquido; le connessioni sono inoltre protette da dei piccoli gommini blu che dovranno essere estratti prima di montare i tappi da 1/4"G.

camere alphacool nexxxos monsta 360

Il lato lungo permette di notare la vera differenza che dissocia questo radiatore dalla normalità: lo spessore è davvero mastodontico, pari a ben 80mm; di sicuro questa caratteristica lo rende un componente tutt'altro che compatto e non integrabile all'interno di tutti i case.
Sui lati si trovano anche i loghi dell'Alphacool color rame, in pendant con le viti ed i tappi.
Da segnalare la spiaziatura di circa 7mm tra la struttura che presenta i fori per montare le ventole e la superficie dissipante vera e propria (presente sia sul fronte che sul retro): anche il Monsta com per le serie UT60 ed XT45 possiede un piccolo convogliatore di serie per le ventole su entrambi i lati, senza contare che i fori possiedono un "fine corsa" che impedisce ad una vite troppo lunga di forare una canalina, rappresentato da uno strato di protezione che copre la superficie dissipante in corrispondenza dei fori M3.
Sul retro così come sul fronte si trovano i 12 fori con filetto M3 che consentono di montare le 3 ventole da 120mm; la foratura presente anche sul retro consente non solo di scegliere quale lato utilizzare per montare le ventole, ma anche di montare fino 6 ventole sul singolo radiatore in configurazione "a panino" (push/pull).

lato lungo alphacool nexxxos monsta 360   convogliatore alphacool nexxxos monsta 360

Infine sul top è presente un'ulteriore connessione destinata allo sfogo dell'aria o come fillport ,feature già presente nella serie UT60.

top alphacool nexxxos monsta 360

Il fan spacing relativo ai fori per le ventole è classico, pari a 15mm, mentre la struttura lamellare presenta una densità di circa 9 FPI.

spaziatura alphacool nexxxos monsta 360   fpi alphacool nexxxos monsta 360

Successivamente si è passato al montaggio dei raccordi e alla pulizia doverosa dei radiatori, seguendo la consueta procedura di pulizia descritta nella sezione guide del sito; nella pulizia è stata riscontrata colorazione dell'aceto praticamente nulla, segno di un'ottima pulizia interna, di fabbrica, del componente.


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM