Recensione Tecnofront Challenge X1/X2

Per quanto riguarda la Challenge X2 vale praticamente lo stesso discorso fatto per la X1 con qualche piccola modifica da prendere in considerazione. Anche qui abbiamo un bel blocco estremamente solido senza nessun difetto di lavorazione riscontrato, disponibile in bianco e nero.

Panoramica_Challenge_X2

Sul retro della vaschetta trovano sede i 6 fori, invece che 4 rispetto alla X1, da 1/4"G di ingresso/uscita e di personalizzazione. La X2 consente all'utente finale di disporre di due vaschette indipendenti in un unico prodotto. Per quanto riguarda le connessioni quindi la vaschetta presenta come fori di ingresso obbligatori quelli in corrispondenza dei flussometri presenti sul frontale, precisamente quello all'estrema sinistra e quello all'estrema destra. Ogni singola uscita dei due singoli loop può essere invece o il foro più al centro della vaschetta o quello superiore, scelta che dipenderà dalle esigenze dell'utente finale. Il foro restante non utilizzato può rimanere così com'è, con il tappo fornito di serie con la vaschetta o si può sostituire tale tappo con un led o un sensore di temperatura.

Retro_Challenge_X2

Sul frontale in plexiglass fumè troviamo inciso il nome della vaschetta, 2 linee che segnano il livello di riempimento minimo per un corretto funzionamento delle due camere indipendenti, il piccolo logo tecnofront e 2 serie di tacchette che indicano i differenti valori del flow rate per ogni singolo flussometro integrato.

Frontale_Challenge_X2

Sul top della vaschetta troviamo i 2 tappi a scomparsa con filetto da 1/4"G.

Top_Challenge_X2

Ai lati della vaschetta troviamo invece le sedi atte ad ospitare i dadi necessari al montaggio della vaschetta, stesso sistema a dadi prigionieri presente sulla X1.

Lato_destro_Challenge_X2

Lato_sinistro_Challenge_X2


Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

ULTIMI MESSAGGI DAL FORUM